Forza Nuova ricorda le vittime dei bombardamenti americani

Domani, martedì 21 giugno, dalle ore 17 alle 19, Forza Nuova con un volantinaggio nel centro della Città  ricorderà le vittime battipagliesi dei bombardamenti americani.

“Chi pagherà per tutto questo? Gli “esportatori di democrazia” dovrebbero chiedere scusa, i battipagliesi aspettano ancora”.

Bombardamenti

BATTIPAGLIA – Riceviamo e pubblichiamo il testo del volantino che Forza Nuova di Battipaglia, che nella giornata di domani 21 giugno 2011, distribuirà per le vie cittadine, ricordando le vittime dei bombardamenti da parte degli alleati nell’ultima Guerra Mondiale. In sostanza Forza Nuova mette in evidenza le vittime di quel famoso “fuoco amico”, che ancora oggi stermina cittadini inermi e senza nessuna colpa se non di vivere in paesi dove vigono dittature disumane.

Condividere i sentimenti che aborrono risoluzioni di questo genere che abbandonano le vie democratiche e del dialogo per arrivare fare spazio a quelle risoluzioni politiche, che armano gli “Eserciti della Pace” e bombardano i Paesi che non ubbidiscono al sogno delle civiltà occidentali, fatte di democrazia e di libertà è una cosa, condividere in toto tutto il resto è un’altra. Di morti ce ne sono stati tanti e non solo a Battipaglia, re purtroppo ne abbiamo visto e ne vedremo ancora, sperando che prima o poi non ce ne saranno più.

21 giugno 1943, 68 anni anni fa, – è così che inizia il volantino di Forza Nuova – uno stormo di Thunderbolt P-47 americani rovesciava migliaia di bombe a grappolo su Battipaglia radendo al suolo l’intero abitato e uccidendo 29 dei suoi cittadini. Fu il primo bombardamento di una lunga serie che perdurò fino al 14 settembre dello stesso anno arrivando al bilancio complessivo di 117 morti.

Malgrado la catastrofe subita, frutto di una tattica luciferina di annichilimento, i battipagliesi seppero riprendersi da soli e rigenerare la propria comunità locale con sudore, tenacia e cristiana abnegazione.

68 anni dai quali nulla è cambiato. Stessi metodi, stessa crudeltà. In nome di astratti ideali liberali e massonici gli Americani perpetuano tutt’oggi il loro impietoso “tiro a segno” contro le popolazioni della Libia e dell’Afghanistan. E che dire del fosforo bianco adoperato per sterminare gli abitanti di Falluya in Iraq (come Dresda), e del napalm in Vietnam. O del proditorio attacco a Belgrado benedetto a suo tempo da D’Alema….un macabro rituale che si ripete in ogni latitudine e che ha come inveterato protagonista il vero “nemico del genere umano”, il “Grande Satana” che opprime i popoli: gli USA.

E mentre taluni, utili idioti di regime, – continua  Forza Nuova nel Manifesto – dai loro miseri pulpiti di Provincia, si ostinano ogni 25 aprile ad incensarli sotto il nome di “liberatori”, sveliamo a costoro il prezzo salato di tale presunta libertà: sessantacinque anni di “sovranità limitata” dell’Italia sotto il giogo pesante delle basi NATO, umiliata da torbide manovre egemoniche e dilaniata da una sottocultura, quella americana, talmente devastante, narcotica e materialista da riuscire a rammollire irrimediabilmente la nostra gioventù.

Chi pagherà per tutto questo? – si chiede e conclude il volantino – Come rendere giustizia ai nostri morti? E se i farseschi e ipocriti tribunali internazionali, dispensano come sempre gli statunitensi dai loro palesi crimini, i cosiddetti “esportatori di democrazia” da eterni impuniti della storia, dovrebbero almeno degnarsi di chiedere scusa alla nostra gente…ma i battipagliesi attendono ancora.

Battipaglia, 20 giugno 2011

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Forza nuova io sotto quei bombardamenti c’ero e grazie agli alleati sono ancora vivo.

  2. Risiedo ad Eboli, ma sono Cittadino del Mondo e sono un “utile idiotA di regime, – che dal mio misero pulpito di Provincia, si ostina ogni 25 aprile ad incensare ” gli alleati” sotto il nome di “liberatori”,
    SI GRAZIE AGLI ALLEATI OGGI POSSIAMO CELEBRARE DA POPOLO LIBERO I 150 ANNI DI UNITA’ DI ITALIA ( ANCHE SE DOVREMMO SOTTRARRE QUELLI DEL PERIODO FASCISTA CHE NON POSSIAMO ANNOVERARE COME UN PASSATO GLORIOSO E DEMOCRATICO MA SOLO COME UNA VERGOGNA)
    VIVA IL 25 APRILE, VIVA LA RESISTENZA, VIA I PARTIGIANI DI TUTTI I COLORI POLITICI LAICI E CATTOLICI, VIVA GLI ALLEATI ED ONORE A TUTTI I CADUTI CIVILI E MILITARI CHE GRAZIE AL LORO SACRIFICIO CI CONSENTONO OGGI DI CONTINUARE A CREDERE NELLA DEMOCRAZIA ED ……ASCOLTARE E LEGGERE ANTISTORICHE PRESE DI POSIZIONI.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente