Etica e modifica dello Statuto: Una cambiale da pagare ai voltagabbana

Per Etica la modifica  dello Statuto Comunale è la cambiale da pagare al voltagabbanismo dei “responsabili”.

Francese: “Cosa c’era da aspettarsi da una maggioranza che si è formata proprio grazie a queste operazioni di trasformismo? E poi…. le cambiali si pagano!”

consiglio Comunale Principato

BATTIPAGLIA – Per Etica per il buongoverno, il movimento politico fondato da Cecilia Francese, quella guidata dal Sindaco di Battipaglia, Giovanni Santomauro è: “Una amministrazione in pieno “panico politico”  che ha invaso il Consiglio Comunale e con proposte di modifica dello Statuto comunale e del regolamento del funzionamento del consiglio comunale  lo prova senza equivoci.

Certo – continua il comunicato di Etica – che ce ne sono questioni da rivedere ( quella del numero dei presenti necessari in consiglio in seconda convocazione, ad esempio) di sicuro non c’era la necessità di fare un  regalo ai “VOLTAGABBANA”.

Cecilia Francese

Eppure è proprio quello che è avvenuto.

Per costituire un nuovo gruppo consiliare, – fa notare Cecilia Francese, Consigliere di Etica, – prima ci volevano almeno 2 consiglieri che facessero riferimento ad un raggruppamento nazionale. Oggi , grazie a Santomauro e soci, sono sufficienti 2 consiglieri che facciano capo ad un raggruppamento locale.

In altri termini – evidenzia la Francese – se 2 consiglieri vogliono mettersi “in proprio” per “trattare” meglio con il sindaco il bene della città, basta che si inventano l’associazione di un condominio e possono costituire un gruppo autonomo, con tanto di capogruppo , di presenza nelle commissioni, e di posto al tavolo dove c’è la spartenza.

Ma come? – fa notare Cecilia Francese in modo sarcastico – Mentre a livello nazionale si discute su come ridare credibilità alla politica, alle istituzioni, sul come fermare la frantumazione politica e i “cambi di casacca”, a Battipaglia si va in senso contrario, incoraggiando e premiando il voltagabbanismo.

Ma, in verità, – si chiede la Francese – cosa c’era da aspettarsi da una maggioranza che si è formata proprio grazie a queste operazioni di trasformismo? E poi…. le cambiali si pagano!”

Cecilia Francese si riferisce ai famosi “responsabili” e individua la norma che va solo nella direzione di favorire la costituzione di un gruppo, quello composto per “responsabilità” da Pino Cuozzo e Antonio Salimbene, i quali sebbene arrivati per ultimi, hanno portato nuovo ossigeno all’Amministrazione Santomauro, e per questo hanno bisogno di partecipare in tutti gli organismi istituzionali per continuare “responsabilmente” a dare il loro sostegno: “C’è chi è arrivato per ultimo – conclude nella sua nota Etica e la sua leader Cecilia Francese a portare ossigeno a questa amministrazione che si è dovuto spacciare per “responsabile”, dunque molto meglio il “Principe d’Arechi”!

Questo è il dibattito politico a Battipaglia.

Ai Battipagliesi  il giudizio!” – Fa rilevare Etica per il buon Governo -.

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente