Frane San Gregorio Magno e Polla: Il Sen Andria (PD) interroga il Governo

Andria (PD), per le frane di San Gregorio Magno e di Polla, interroga i Ministri dell’Ambiente, delle Infrastrutture e delle Politiche Agricole.

Per gli eventi calamitosi del 7 ottobre scorso chiesto lo Stato di emergenza ed interventi immediati”.

Frana San Gregorio Magno

SAN GREGORIO MAGNO – SA – Il Sen. Alfonso Andria, a seguito degli eventi calamitosi che hanno colpito il Salernitano indirizza un’interrogazione ai Ministri: dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo; delle Infrastrutture Altero Matteoli; e delle Politiche Agricole, Saverio Romano.

Andria inizialmente espone sinteticamente i fatti: “La frana verificatasi il 7 ottobre in località Teglia, al confine tra i Comuni di San Gregorio Magno e Buccino nel Salernitano, riapre il doloroso capitolo del dissesto idrogeologico e della tutela ambientale.

Alfonso Andria

L’evento calamitoso ha costretto 200 persone a lasciare le proprie abitazioni per ragioni prudenziali. Il Comune di San Gregorio Magno ha prontamente offerto provvisorie sistemazioni alloggiative.

Un cittadino di San Gregorio Magno è rimasto ferito, per fortuna in modo non grave, ma si è sfiorata la tragedia.

Alcune piccole aziende zootecniche sono state gravemente danneggiate e i detriti hanno travolto i capi di bestiame, provocandone la perdita.

Nella nottata anche nel territorio comunale di Polla nel Vallo di Diano, si è registrata una frana: la caduta di un’enorme quantità di fango e di detriti ha invaso il tratto montano, in località Intranita, della Strada statale 19 che collega Polla con Brienza nel Potentino”.

Il senatore del Partito Democratico Alfonso Andria conclude l’interrogazione chiedendo che il Governo dichiari lo stato di emergenza per i citati territori gravemente colpiti dalle avversità atmosferiche del 7 ottobre e che i tre Ministri interrogati, Prestigiacomo, Matteoli, e Romano, per quanto di competenza di ciascuno, dispongano i dovuti accertamenti, al fine di conoscere l’esatta consistenza dei danni e di assicurare interventi immediati di messa in sicurezza dei territori colpiti, nonché di stanziare tempestivamente risorse finanziare adeguate al ristoro dei danni subiti gli operatori del comparto zootecnico e agricolo ed infine di assicurare i necessari interventi volti al ripristino delle tratte viarie compromesse nella circostanza.

San Gregorio Magno, 9 ottobre 2011

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. complimenti senatore

  2. Ma come mai ilSenatore Andria si rivolge al governo centrale e non si rivolge al governo Regionale? e mai possibile che ogni volta che succede un qualchecosa in Campania deve sempre intervenire il governo centrale. su su datevi una mossa svegliatevi.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente