"Stefania Prestigiacomo" tag

Blocco dei fondi: Rivolta dei Comuni contro il Governo

ROMA – Renzo Piano al Governo: “un errore il blocco dei fondi per le periferie” e annuncia un “periferia pride”.
Il “congelamento” da parte del Governo dei fondi dedicati alle periferie urbane con il Decreto Milleproroghe è eversivo e mette in subbuglio i Comuni e frena la ripresa. 1.6 miliardi di euro, fondi stanziati dal Governo Renzi con coperture finanziarie per progetti in parte già avviati.

E’ morta Tina Anselmi, partigiana e prima donna Ministro

ROMA – Tina Anselmi, cattolica, partigiana, impegnata nel sindacato e in politica, prima donna Ministro della Repubblica, è morta ad 89 anni.
Impegnata da ragazza nella resistenza, da donna in politica, interpetre delle conquiste vere. E dalla Anselmi e la Iotti, si è passati alla Boschi, Madia, Mogherini, e dalle donne libere si è passati alle donne di Berlusconi e a quelle di Renzi. Dalla conquista della parità dei diritti alle “quote”.

Cecilia Francese incontra a Roma Rosy Bindi

BATTIPAGLIA – Si è tenuta oggi a Roma l’audizione della Sindaca di Battipaglia alla Commissione Parlamentare Antimafia.
Cecilia Francese a Palazzo S Macuto alla presenza anche degli On. Mara Carfagna e Stefania Prestigiacomo, ha incontrato il Presidente Rosy Bindi, alla quale ha chiesto un concreto aiuto per Battipaglia, specie dopo oltre due anni di commissariamento per Infiltrazioni camorristiche. Arriva anche una smentita ad un’agenzia Ansa

Cardiello(FI) “chiama” Bellacosa che su Coda di Volpe si dichiara incompetente

EBOLI – E’ solo un mese che la Provincia non ha più le competenze dice l’Assessore Bellacosa a Cardiello, ma convoca lo stesso un Tavolo Tecnico.
Cardiello (FI): “Non potevo rimanere con le mani in mano. Mi sono attivato verso l’organo che credevo competente. Resto convinto che una soluzione dovrà essere trovata. Ringrazio Bellacosa per l’ascolto e disponibilità al dialog

Caso ILVA: Sostituiti perché scomodi

TARANTO – Parla Erasmo Venosi: era Vice Presidente della Commissione IPPC, fatto fuori dall’ex Ministro Prestigiacomo, perché scomodo.
«La promessa di una nuova Autorizzazione integrata ambientale entro il 30 settembre? Una patacca del ministro: impossibile in così poco tempo: Sostituiti perché scomodi».

Frana di San Gregorio Magno e Buccino, il Sen. Cardiello interroga il Governo

ROMA – Cardiello (PdL): “La politica dovrà fare la sua parte dimostrando di essere vicina a queste persone senza se e senza ma”.
I danni causati dalla frana di San Gregorio Magno e Buccino, da una prima stima ammontano a 28 milioni di euro.

Frane San Gregorio Magno e Polla: Il Sen Andria (PD) interroga il Governo

SAN GREGORIO MAGNO – Andria (PD), per le frane di San Gregorio Magno e di Polla, interroga i Ministri dell’Ambiente, delle Infrastrutture e delle Politiche Agricole.
Per gli eventi calamitosi del 7 ottobre scorso chiesto lo Stato di emergenza ed interventi immediati”.

Il Sen. Cardiello (PdL) interroga il Ministro Prestigiacomo

ROMA – I vincoli per le autorizzazioni edilizie nel Parco del Cilento sono troppo restrittivi, Cardiello chiede di abolire il Certificato di Imprenditore Agricolo per evitare i dinieghi a costruire.
Il diniego limita il funzionale e razionale sviluppo edilizio del territorio nell’area protetta più vasta d’Italia.

Cardiello interroga i Ministri Romano e Prestigiacomo sul Parco del Cilento

SENATO DELLA REPUBBLICA Gruppo Parlamentare Il Popolo della Libertà UFFICIO LEGISLATIVO INTERROGAZIONE CON RICHIESTA DI RISPOSTA SCRITTA Sen. Franco Cardiello: Al Ministro per le politiche agricole e forestali Saverio Romano Al Ministro per…

Il dilemma Atomico della Piccola Italia

ROMA – L’incognita energetica, dal petrolio al nucleare, è una questione vitale per la stessa continuità del genere umano.
Il disastro di Fukushima oggi e quello di Chernobyl ieri, confermano che il nucleare è capace di seminare paura, panico e terrore a livello planetario.

Melchionda e la Centrale Nucleare a Foce Sele: Faremo le barricate

EBOLI – Durissima reazione del Sindaco di Eboli, contro l’ipotesi di insediamento di una Centrale Nucleare in Campania e nella Piana del Sele.
Melchionda: «Faremo le barricate, tutti insieme, a difesa della nostra vita e di quella dei nostri figli. Si pronuncino Cardiello e Cirielli, Caldoro e Carfagna».

Centrale Nucleare a foce del Sele e la destra nostrana tace

EBOLI – Una centrale nucleare alla foce del Sele? Cosa dice la destra nostrana? Ci aspettiamo di tutto.
Tutto il mondo rivede i piani energetici e blocca le Centrali Nucleari, i nuovi barbari del Governo Berlusconi ce la mettono sotto il naso.

Indignazione, rabbia, orgoglio, milioni di donne per dire a Berlusconi Dimettiti

ROMA/EBOLI – Milioni di donne in piazza a Roma, Milano, Napoli, Bari e 240 città italiane per dire a Berlusconi Dimettiti. Manifestazioni anche a Parigi e Bouxelles.
Manifestazione anche a Salerno, Cava, Pagani, Nocera. Ad Eboli raccolte in due ore circa 1000 firme per chiedere le dimissioni di Berlusconi

Rifiuti e crisi sanitaria dimenticata dai Ministri e aumentano i tumori

ROMA – Da almeno un decennio si discute sul tema della tracciabilità dei rifiuti e dei rischi che ne conseguono.
Intanto l’Istituto Superiore di Sanità, ha evidenziato la crescita abnorme dell’incidenza dei tumori nelle popolazioni ricadenti nelle aree interessate ai rifiuti.

La Prestigiacomo e le bugie sul nucleare

ROMA – Prestigiacomo: “Le paure sono senza fondamento. Abbiamo costatato condizioni di assoluta sicurezza e senza impatto ambientale”.
L’Italia è un paese a fortissimo rischio. Negli ultimi 3000 anni in Italia vi sono stati 560 terremoti forti, fortissimi e catastrofici ovvero tra l’ottavo e l’undicesimo gradoe nel Mediterraneo si sono verificati dei maremoti.

A pagare è sempre e solo l’Ambiente

Il Consiglio di Stato “annulla” la Prestigiacomo ROMA – Riceviamo e volentieri pubblichiamo un intervento di Erasmo Venosi, tra i massimi esperti di questioni ambientali, a seguito di una Sentenza del Consiglio di…

A pagare è sempre e solo l'Ambiente

Il Consiglio di Stato “annulla” la Prestigiacomo ROMA – Riceviamo e volentieri pubblichiamo un intervento di Erasmo Venosi, tra i massimi esperti di questioni ambientali, a seguito di una Sentenza del Consiglio di…

ITALIA IN PERICOLO: Unità nazionale a rischio

Un Governo irresponsabile cede ai ricatti interni alla sua stessa maggioranza a discapito dell’intero Sud
Chi sono gli sfasciacarrozze? Berlusconi, Lombardo, Micciché, Dell’Utri
ROMA – Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi cede ai ricatti dei suoi uomini in Sicilia ed evita una scissione interna al suo Partito, ma crea un caso pericolosissimo e senza precedenti che mino profondamente l’unità nazionale dell’Italia.

Il trio siciliano che non scherza, Gianfranco Miccichè, Raffaele Lombardo e Marcello Dell’Utri, minacciando una scissione dal Partito del Premier il PdL e ventilando l’ipotesi della costituzione di un Partito del Sud

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente