Gestione rifiuti: Santomauro lancia l’Associazionismo fra Comuni

“Il capitalismo municipale ha prodotto effetti devastanti ed è fallito. La strada da seguire è il rilancio dell’Associazionismo Municipale”.

L’idea\progetto del sindaco Giovanni Santomauro ha un obiettivo ben preciso: la Gestione da parte dei Comuni in Forma Associata del Ciclo Integrato dei Rifiuti.

Giovanni-Santomauro

BATTIPAGLIA – L’obiettivo è quello della gestione da parte dei comuni in forma associata del Ciclo dei Rifiuti, e sulla base di queste esigenze che il Sindaco di Battipaglia Giovanni Santomauro ha avanzato una proposta che è stata già oggetto di una deliberazione di Giunta Comunale lo scorso 20 febbraio, e trasmessa ai Sindaci di Albanella, Altavilla, Eboli, Capaccio, Giungano, Roccadaspide, Serre, Trentinara, Campagna, Olevano sul Tusciano.

Nella mattinata di ieri, si è tenuta una prima riunione a Palazzo di Città, nel corso della quale il sindaco Giovanni Santomauro e il delegato alle Politiche Ambientali, avvocato Antonio Amatucci, hanno avuto modo di illustrare ai convenuti (Sindaci o loro delegati) il dettaglio del protocollo d’intesa, per le conseguenti delibere da adottare nei rispettivi esecutivi.

“Entro un ambito individuato come ottimale, la Forma Associata permetterà ai Comuni una gestione che comporti l’organizzazione in rete degli impianti esistenti, lo svolgimento del servizio di raccolta, spazzamento, smaltimento dei rifiuti e applicazione della Tarsu – spiega il sindaco di Battipaglia Il sistema di “messa in rete” ci consentirebbe inoltre di collaborare più agevolmente per il raggiungimento dei Comuni, con ambiziosi obiettivi da conseguire per la Raccolta Differenziata, a seguito dell’applicazione del Piano Conai.

Si tratta quindi di una occasione decisiva per la difesa e la tutela ambientale dei territori.
“Un treno da non perdere nella maniera più assoluta. Uniti e tempestivi, per verificare la possibilità di una strada comune da percorrere – avverte il sindaco Giovanni Santomauro Le prescrizioni  legislative in materia (Dl 138\11; Dl 1\2012) indicano infatti nella data del 30 giugno 2012 il termine ultimo in cui le Regioni possono organizzare lo svolgimento dei servizi pubblici locali. Per Ambiti e Bacini Territoriali, Ottimali e Omogenei. Dopo è previsto il potere sostitutivo del Governo”.

Il Protocollo d’Intesa è già in via di definizione. Agli altri Comuni è stato chiesto di adottare la stessa delibera di Giunta del Comune di Battipaglia. La prossima riunione tra i sindaci dell’ambito territoriale è stata convocata per mercoledì 14 marzo, alle ore 16, a palazzo di Città.

Battipaglia, 8 marzo 2012

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. ma i capelli di questo signore sono finti?

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente