Il mare della litoranea di Campolongo è sempre più pulito: parola dell’ARPAC

I dati dall’Arpac, realizzati su indicazione della nuova normativa europea, evidenziano come dei 469 chilometri di coste campane 252 siano balneabili.

La notizia arriva a sorpresa sulla base di uno studio che analizza statisticamente le ultime quattro estati, alla fine al tratto di costa ebolitana è bastato a convincere anche i più scettici.

litoranea-campolongo-eboli

EBOLI – A sorpresa arriva questa bellissima notizia per i cittadini ebolitani, il mare della litoranea di Campolongo è sempre più pulito. I dati arrivano da uno studio dell’Arpac, Agenzia Regionale Protezione Ambiente Campania, realizzato su indicazione della nuova normativa europea che ha evidenziato come su 469 chilometri di coste campane 252 siano balneabili.

I risultati degli studi classificano le acque secondo quattro classi previste dalla normativa vigente: scarsa, sufficiente, buona ed eccellente. Lo studio basa il giudizio di idoneità sull’analisi statistica delle ultime quattro estati e considera due parametri batteriologici: l’Escherichia coli e l’Enterococco intestinale. Proprio la votazione “Eccellente” è spettata al tratto di costa ebolitana.

Palladino Roberto

Una grande sorpresa per molti che spesso, scettici, preferiscono allontanarsi dal nostro litorale per godersi il mare in altra località. La notizia è stata diffusa dal consigliere di maggioranza del gruppo Pd, Roberto Palladino: “Un tuffo dove l’acqua è più blu, niente di più!” Recitava una famosa canzone di Battisti. Ebbene “mi viene da cantarla, quest’anno, – dice Palladino, commentando i dati sulla Balneazione, infatti vorrei anticipare le polemiche dei soliti, sempre pronti, denigratori della nostra terra e del nostro mare, pronti a tutto pur di farsi un pò di pubblicità! Mentre prendere coscienza che il mare della litoranea di Campolongo è pulito, limpido e balneabile uguale ai comuni, sempre evidenziati dal rapporto Arpac, più famosi del Cilento, detentori delle  bandiere blu.

“Un risultato ottimo che premia – secondo Palladino – il lavoro dell’amministrazione comunale e quello degli imprenditori balneari che tra mille difficoltà ogni anno continuano a credere nella nostra litoranea: “la Marina di Eboli”. Sono convinto che l’amministrazione fino ad ora ha fatto la sua parte, ma il risultato ambientale di tutto rispetto impone maggiore impegno e maggior sostegno a chi crede nello sviluppo delle nostre risorse ambientali. L’impegno che l’amministrazione perseguirà nel risultato atto al miglioramento e rilancio della fascia litoranea”.

Eboli, 27 giugno 2012

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Confermo quanto certificato dall’Arpac. Erano anni che non mettevo piede su quella spiaggia e nell’acqua di quel mare da cui sono fuggito anni fa, proponendomi di non tornarci mai più, perchè sembrava una cloaca. Avevo letto questa notizia e da scettico d.o.c. non ci avevo creduto ma con mia grande gioia e sorpresa , devo dire che ho avuto l’impressione che sia tutto vero.
    Ringrazio Massimo del Mese per aver divulgato la bella notizia di cui mi sono ricordato in uno di questi giorni di insopportabile calura e il cons. Palladino che, solo per questo, meriterebbe l’assessorato all’ambiente e a cui vanno i miei sinceri complimenti.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente