Ospedale di Eboli e i colpevoli ritardi dell’ASL

Melchionda: “evidentemente si vuole investire altrove, emblematico il caso del  Reparto di Nefrologia. La Destra ebolitana si svegli.”

I ritardi dell’ASL. sull’Ospedale di Eboli sono intollerabili. C’é un disegno politico distruttivo della Sanità. Il Ministero della Sanità apra un’inchiesta e mandi degli ispettori. Per la Nefrologia invece è un caso da Procura della Repubblica.

Nuovo-Reparto-Nefrologia-Eboli-incompleto

EBOLI – L’Ospedale Maria SS Addolorata, nonostante le continue e assidue sollecitazioni, attende, ormai da diverso tempo, interventi importanti, affinché possa  essere messo nelle condizioni di operare con efficienza ed assicurare ai propri pazienti la giusta ed adeguata assistenza sanitaria.

Molti degli interventi richiesti, volti a rafforzare  reparti di fondamentale importanza, non richiedono investimenti particolarmente cospicui. In particolare, nonostante gran parte dei lavori siano già stati eseguiti da tempo,  ancora non è stato realizzato l’adeguamento e la messa a norma del Reparto di Nefrologia. Attendiamo da troppo tempo che l’Asl sblocchi gli esigui fondi necessari al completamento degli ultimi interventi, e questo sta causando non pochi disagi agli utenti. Una vicenda di un gravità inaudita se si tiene conto delle difficoltà che gli uffici preposti dell’ASL stanno frapponendo nella ultimazione del reparto di Nefrologia.

Maurizio Bortoletti

Burocratucci da quattro soldi, magari protetti, perché evidentemente ti scodinzolano intorno al Commissari e sub commissari vari dell’ASL SA, continuano nel loro atteggiamento omissivo da Procura della Repubblica, avallato dallo strabismo di Bortoletti stesso. Cosa deve pagare lo staff Medico di Giuseppe Gigliotti e Pino Bovi perché qualcuno si interessi e o licenzia i funzionari che ostacolano la ultimazione dei lavori o se lo tengano pure purché lo obblighino a predisporre gli atti necessari? Perché questo accanimento? Forse perché i lavori sono stati eseguitti a gratis e non si è gradito che qualche ditta non ha potuto lavorarci? Forse perché non si gradisce che il reparto funzioni e magari si preferisce di rottare altrove e verso strutture private i dializzati? Forse perché si spera che i Nas chiudano l’attuale reparto del tutto inadeguato e così magari si toglie il disturbo e si cancella la Nefrologia all’Ospedale di Eboli?

E’ il caso che intervenga la Procura della Repubblica. Ed è il caso che il Ministero della Sanità apra un’inchiesta che valuti i comportamenti di funzionari e commissari vari.

Bortoletti se ci sei batti un colpo e se veramente ci sei e non ti fa piacere  di passare alla storia come il Becchino della Sanità salernitana, allora forse è il caso di intervenire e smetterla di girarsi dall’altra parte e far consumare atti che oltre ad essere contro i vari presidi Ospedalieri sono contro i cittadini e il diritto alla salute.

Martino Melchionda

A riguardo interviene il Sindaco di Eboli Martino Melchionda: Ormai è chiaro. L’Asl non intende completare i pochi lavori che restano. E’ una volontà precisa, di cui chi governa la sanità campana deve assumersi le responsabilità.

Non sento parole dalla destra ebolitana, tanto attenta a polemizzare ad ogni piè sospinto contro l’Amministrazione Comunale, ed invece colpevolmente  silenziosa sull’operato di chi guida  la sanità provinciale e regionale, con risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Gli interessi, i servizi prosegue il sindaco – si spostano nell’agro nocerino. Serve una levata di scudi di tutta l’area sud della Provincia di Salerno.

 La vicenda della Nefrologia è eclatante ed emblematica: difatti, per poche migliaia di euro, non si mette in sicurezza un reparto di fondamentale importanza..

Il disegno politico, evidentemente, è quello di spostare altrove gli investimenti sulla sanità, tentando di privilegiare quelle aree dove il centrodestra è al governo, a discapito del nostro territorio.

La destra ebolitana  – conclude il sindaco –  si dia una mossa, intervenga con forza sulle problematiche fondamentali per i cittadini e si batta per assicurare il dignitoso  funzionamento  dei servizi sanitari, che viene messo a rischio dal comportamento irresponsabile di chi governa provincia e regione”.

Eboli,  13 luglio 2012

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente