Cedole librarie Scuola Primaria: Nessuna anticipazione per le famiglie

Non ci sarà nessuna anticipazione nell’Anno Scolastico 2012/2013 per le Cedole librarie per la Scuola Primaria a carico delle Famiglie.

L’assessore Lavorgna: Nessuna anticipazione per i libri di testo della Scuola dell’obbligo, ma Scuole, famiglie e librai hanno comunque raggiunto un accordo.

Adolfo Lavorgna

EBOLI – La scuola al centro di un incontro, previsto in una delle sessioni nell’ambito dell’assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Eboli. All’incontro presso la sede di San Francesco si cercato di stabilire con i dirigenti del Settore un punto d’incontro  tra i servizi amministrativi della scuola,  le librerie e le famiglie ebolitane, sono stati affrontati vari argomenti, tra cui il rapporto tra i librai e le famiglie, e la questione economica finanziaria per l’imminente distribuzione delle cedole libraie della scuola dell’obbligo per l’anno scolastico 2012/2013..

Dopo aver fatto il punto della situazione, sono stati messi in evidenza una serie di osservazioni da parte delle famiglie Ebolitane in merito alla distribuzione dei libri di testo obbligatori tramite le cedole librarie.

Le famiglie, sottoposte da questo governo Monti ad un prelievo costante pressocchè continuo hanno con dignità fatto constatare l’impossibilità di poter anticipare il costo dei libri di testo per la scuola dell’obbligo, informazione anche strumentalizzata da una parte politica.

Sono state fatte tantissime osservazioni, e ho personalmente ricevuto diverse mail e telefonate di protesta nel mio assessorato.

E’ evidente che Governo nei suoi tagli chirurgici senza nessun senso – Non ha previsto neppure le risorse, in modo sufficiente, per lo stanziamento sui libri di testo, borse di studio e assegni di studio. Da tempo abbiamo denunciato che la scuola sta diventando la Cenerentola di questo Paese – conclude l’assessore Lavorgna-. L’impoverimento che era stato annunciato è evidente, sotto gli occhi di tutti. I soldi che erano previsti per la legge , non sono mai stati sufficienti. Si potrebbe sostenere che il Governo fa le leggi e poi le disapplica per sua stessa mano”

Su questi argomenti, L’Amministrazione ed il settore alla Pubblica Istruzione del Comune di Eboli con gli uffici preposti – presente l’assessore alla pubblica istruzione Adolfo Lavorgna – ha presentato una  proposta che servirà ad evitare l’anticipazione di risorse finanziarie per l’acquisto dei testi.

Si è infatti raggiunto un accordo con i librai, considerando il fatto che le risorse necessarie per l’acquisto dei testi della scuola primaria come accade ormai da diversi anni il Comune di Eboli li ha sempre garantiti nel mese di Marzo dell’anno scolastico in corso.

Nell’incontro, si è tenuto conto delle richieste fatte dalle famiglie ebolitane che hanno fatto rilevare le difficoltà non solo finanziarie per affrontare la scuola ma anche numerose altre osservazioni come per il servizio mensa la possibilità di variare la dieta in modo da rendere la distribuzione dei pasti più varia.

Si è discusso anche di come si debbano attivare con celerità i servizi amministrativi delle scuole nella consegna delle cedole librarie.

 “E’ quindi evidente – prosegue l’assessore – che gli interventi in questo campo servono a non far gravare in nessun modo sul bilancio delle famiglie ebolitane i costi delle cedole  quando, invece,  si prevedeva che lo Stato dovesse sostenere, con risorse proprie, gli interventi che le famiglie dovranno effettuare”.

Il verbale dell’incontro sarà trasmesso a tutti gli uffici preposti come la Ragioneria nella persona del Rag. Marmora per gli adempimenti previsti.

Eboli, 26 luglio  2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente