“Dimettetevi” dice Tarantino accusando Rosania e C.

Dopo-primarie. E’ ora che questo gruppo dirigente si faccia da parte. D I M E T T E T E V I !

Prima che sia troppo tardi è ora che le nuove leve dei giovani che si sono impegnati in questa campagna per le primarie e non solo, assumano la direzione politica del partito di SEL a Eboli.

Giovanni Tarantino

EBOLI – Riceviamo e volentieri pubblichiamo, le riflessioni dell’ex Consigliere Provinciale e esponente politico di Sinistra Ecologia e Libertà Giovanni Tarantino sulle Primarie di coalizione di centrosinistra. Tarantino se la prende con i dirigenti di SEL e li accusa di essersi disimpegnati e di aver abbandonato i giovani, quelli della Fabbruca di Nichi, che invece al contrario, si sono impegnati al massimo, riuscendo però ad ottenere un magro risultato, se si tiene conto del ruolo e del peso politico che ha Gerardo Rosania e l’intera dirigenza di SEL e che avrebbero potuto in qualche modo offrire, e proprio grazie a quel disimpegno, quel 6,1% è stato un grande risultato.

Tarantino non solo accusa l’intera dirigenza, ma addirittura ne invoca le dimissioni, sia per le responsabilità di un disimpegno politico-elettorale, sia per il risultato magrissimo che il loro leader Nichi Vendola ha ottenuto a Eboli, poi perché per la prima volta a Eboli il partito guida della estrema sinistra arrivi a percentuali così base e poi perché già in altre circostanze la Dirigenza di SEL era stata accusata di essersi isolata e di non favorire un processo di avvicinamento agli altri partiti del centro sinistra. Si ricorderà che lo stesso segretario Provinciale Michele Ragosta aveva preannunciato nell’occasione della inaugurazione di un comitato Pro-Vendola, di “fare i conti” con la sezione di SEL, subito dopo le Primarie.

“Dimettetevi – scrive Tarantino rivolgendosi a Rosania e all’intera dirigenza di SEL – E’ quanto devono fare i dirigenti di Sinistra Ecologia e Libertà del circolo “La Sinistra” di Eboli.

Con il pessimo risultato ottenuto dal Presidente Vendola alle primarie di casa nostra, con il 6,1%, – fa rilevare Tarantino – il “gruppo dirigente” non si è accorto che c’era una campagna elettorale per le primarie del centrosinistra ed ha pensato bene di … fare altro in questo mese, anche il giorno del voto. Tant’è che non si sono proprio visti ai seggi, se non per votare. E’ incredibile che, mentre i ragazzi de “la Fabbrica di Nicki” si davano da fare con entusiasmo e sacrificio dentro e fuori dai seggi, nessun dirigente del partito si è fatto vivo per essere presente alle operazioni di voto. Non era mai accaduto, sin da quando è nata, che l’area della sinistra per l’alternativa, qui a Eboli avesse tanto poco peso politico nel centrosinistra, in una elezione che per fortuna era solo di schieramento e non una elezione vera, perché altrimenti sarebbero stati  c.….  amari !

Questo denota quanto sia lontano questo gruppo dirigente dalla realtà viva del sentire comune.

Per questo è dunque ora che questo gruppo dirigente si faccia da parte. E’ ora che le nuove leve dei giovani che si sono impegnati in questa campagna per le primarie e non solo, assumano la direzione politica del partito di SEL a Eboli. Prima che sia troppo tardi!

Prima che questo partito si avvii all’estinzione – conclude Tarantino – o all’affossamento definitivo di quello che è stato l’erede di un grande partito.  Anche se c’è da dire che lo spettacolo cui abbiamo assistito tra le varie componenti e fazioni interne al PD non è stato qualcosa che ha onorato la democrazia e la partecipazione, ma è pur vero che da questo scontro non abbiamo saputo assicurare una presenza critica volta a trasformare il disgusto in voto per Vendola.

Eboli, 28 novembre 2012

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente