Assunzioni clientelari a Pontecagnano: La denuncia in un esposto di Lanzara

Giuseppe Lanzara (PD) in un esposto denuncia la stipula di contratti di lavoro clientelari da parte del Sindaco di Pontecagnano Ernesto Sica.

La stipula dei contratti di lavoro part time ed il rinnovo di quelli già in corso fino al 30/4/2013, vicina a quella in cui si terranno le Elezioni amministrative a Pontecagnano.

lanzara_sica

lanzara_sica

PONTECAGNANO – Questa mattina il Capogruppo consiliare del PD e candidato alla carica di Sindaco per la coalizione di Centrosinistra Giuseppe Lanzara, ha protocollato presso il Municipio di Pontecagnano Faiano un esposto per denunciare la raffica di assunzioni clientelari sottoscritte dal Sindaco Ernesto Sica in questo periodo che precede le elezioni amministrative del prossimo 27 e 28 maggio.

Lanzara ha indirizzato l’esposto: Al Sindaco di Pontecagnano Ernesto Sica; al Segretario Generale pro-tempore; al Collegio dei revisori dei Conti; all’O.I.V.; e per conoscenza, all’Ufficio per l’organizzazione, il reclutamento, le condizioni di lavoro ed il contenzioso nelle pubbliche amministrazioni, Servizio per l’organizzazione degli uffici ed i fabbisogni del personale delle pubbliche amministrazioni, la programmazione delle assunzioni, il reclutamento, la mobilità e la valutazione di Roma, presso il Ministero della Funzione Pubblica.

Secondo Lanzara si rileva l’ulteriore stipula di contratti di lavoro part time ed il rinnovo dei numerosi già incorso sino al 30/04/2013, data vicina a quella in cui si terranno le scadenze elettorali.
Sempre secondo il capogruppo del PD Lanzara:

  • non si rileva l’opportunità e l’utilità, nonché le funzioni indispensabili e le competenze irreperibili all’interno dell’Ente che determinano il reclutamento di un cospicuo numero di collaboratori assegnati al Gabinetto del Sindaco;
  • il  numero di tali collaboratori non è rilevabile in tale quantità nemmeno nei Comuni capoluogo di provincia più grandi;
  • tale reclutamento “di massa” non è nemmeno giustificato da una particolare attività amministrativa considerata l’inerzia ed incapacità  dell’attuale Amministrazione Comunale;
  • la legge 190/2012 la quale detta “Disposizioni per la prevenzione e repressione della corruzione e dell’illegalità della pubblica amministrazione” ha ribadito la necessità di monitorare entro il 31/01/2013, successivamente differito a fine marzo, la presenza di “assunzioni ad personam” con ricorso contratti flessibili senza rispetto di procedure concorsuali, ritenendo insufficiente la sola  comparazione dei curricula di eventuali aspiranti, al fine di monitorare e punire il ricorso a tali escamotage al fine di aggirare i vincoli normativi;
  • Che il bilancio di previsione dell’anno in corso non è approvato, peraltro, e tale normativa impone di segnalare la presenza di contratti stipulati in violazione delle norme che vincolano alla riduzione del ricorso a tali forme di reperimento di collaboratori e al  rispetto del limite di spesa  e delle procedure contrattuali vigenti allo scopo anche di limitare il precariato;

Giuseppe Lanzara, sulla base del suo esposto chiede agli organi a cui ha indirizzato le sue denunce e le sue osservazioni se, ognuno per quanto di propria competenza, avvia le verifiche e i dovuti adempimenti di legge.

Pontecagnano Faiano, 31 gennaio 2013

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente