Scafati: “Aliberti non dica fesserie”. Il PD promette battaglia

Dal PD di scafati tempi di guerra: “Aliberti non dica fesserie”. Al prossimo Consiglio comunale, Pasquale Aliberti avrà filo da torcere.

Il Partito Democratico trova se stesso: Sul fronte interno vole rilanciarsi; su quello Amministrativo e politico intende mettere sotto la lente d’ingrandimento ogni minima mossa dell’avversario politico e della sua Amministrazione comunale.

D'Alessandro-Forte-Cucurachi.

D’Alessandro-Forte-Cucurachi.

di Giovanna Criscuolo (per POLITICAdeMENTE)

SCAFATI – “Abbiamo la certezza che l’amministrazione Pasquale Aliberti bis non durerà abbastanza” così il consigliere PD avvocato Vittorio D’Alessandro mette in chiaro le proprie idee nel corso di una conferenza stampa tenutasi questa mattina nella nuova sede del partito, in via Giovanni XXIII.

Presenti anche il commissario cittadino Salvatore Forte e l’avv. Marco Cucurachi.

La ripresa di un ruolo centrale del proprio partito, attività politiche da mettere in campo, e soprattutto il tesseramento sarebbero gli essenziali obiettivi del partito. Anche la data del Congresso nazionale si avvicina, ed è per questo che i progressisti scafatesi, avrebbero intenzione di (ri)presentarsi alla cittadinanza attraverso la organizzazione di una festa, un “mini/congresso”, con lo scopo di dimostrare proposte politiche/amministrative che vadano a incidere sulle scelte e sui dettami di “una maggioranza discutibile sotto vari aspetti.”

“La nostra opposizione, non sarà basata sul qualunquismo, abbiamo acquisito atti che dimostrano giuridicamente la poca trasparenza sulle varie partecipate, ed in particolar modo la gestione della ex Copmes. Dalle parole di Cucurachi si evincono chiari segnali di showdown, senza voler lasciare nulla al caso, mentre “dell’altra sinistra” (quella di Nicola Pesce) sostenuta al turno di ballottaggio da PD, primavera non bussa e Scafati Libera, non si parla affatto.

Intanto il secondo consiglio e’ stato convocato, i punti più attesi all’ordine del giorno sono: la nomina definitiva del presidente Pasquale Coppola e l’approvazione del bilancio. Il partito democratico non intende fare sconti. Le scintille sono previste anche nella prossima assise.

Scafati, 27 luglio 2013

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente