NOTA SATIRICA dei giovani del PdL: AAA Posto in Giunta Offresi

Il movimento giovanile “Giovane Italia” ironizza sulla crisi politica e sulla Giunta Melchionda.

La realtà: chi lavora onestamente e senza clientele, è tagliato fuori dal 50% delle risorse economiche della Città.

Carmine Busillo

Carmine Busillo

EBOLI – Riceviamo e pubblichiamo una nota satirica del Movimento Giovanile del Popolo delle Libertà “Giovane Italia”, che a suo modo vuole commentare il comunicato che annunciava l’uscita dalla maggioranza del Partito della   Rifondazione Comunista, e che contestualmente candidava a Sindaco di Eboli, il Consigliere Provinciale ed ex Assessore alle politiche giovanili della Giunta Provinciale Villani ed ex Assessore della Giunta Comunale Rosania Massimo Cariello. (Carmine Busillo nelle foto del Movimento”Giovane Italia”)

Nella nota dei giovani del PdL, traspare, e in maniera molto negativa, il messaggio che è passato nella Città e nei giovani di Eboli, su come si interpreta la politica, di come si vedono coloro i quali si impegnano nella politica e di come viene vista l’Amministrazione Melchionda, principale erogatrice di determinati messaggi negativi: I giovani, tra l’altro, individuano come punto negativo le scarse competenze tra gli Assessori Comunali e la scarsa moralità tra questi, specie se sono stati individuati e  colti in flagranza di reato, come “scambisti di voti”.

Purtroppo, indipendentemente dall’errore politico e dalle motivazioni scarse di contenuti politici del Partito di Rifondazione Comunista, al momento, non si è dimesso ne l’Assessore Mimmo Maglio e ne si è pronunciato uniformemente al suo partito il Consigliere Francesco Rizzo. Quest’ultimo, pare, abbia trovato pretestuosa l’uscita dall’Amministrazione, avendo egli fatto un percorso amministrativo condiviso con la sua presenza e con il suo voto favorevole alla maggior parte dei provvedimenti della Giunta Melchionda.

Quindi la crisi che si è aperta è solo politica o para-politica. Quello invece più importante, è registrare che non esiste più una maggioranza a sostegno dell’Amministrazione Melchionda. Maggioranza, sia pure solo numerica, ma che ha consentito al Sindaco Martino Melchionda, con la regia “dell’Agenzia Funebre” dei contiani, di adottare provvedimenti rovinosi per la Città di Eboli: come la rinuncia degli Usi Civici dei Terreni dell’Istituto Orientale, che consente agli occupatori di affrancarseli; di non aver saputo prendere tempestivamente provvedimenti sul caso Aracne e contestualmente accordarsi per 10 milioni e oltre di Euro; di fare un appalto per 20 anni per la manutenzione e la gestione della illuminazione per  8 milioni di euro circa, aggiudicandolo a una ditta che pare abbia indicato il soggetto che ha svolto l’attività di progettazione posta a base della gara stessa, ecc. ecc.

Ma quale esempio si può dare ai giovani se il primo soggetto erogatore di economia quale è il Comune, nell’esercizio quotidiano della sua attività, dà prova di poca trasparenza e dà prova di osservare percorsi poco chiari e per niente trasparenti?

L’attività economica che un Ente come il Comune di Eboli, rappresenta circa il 30% dell’economia generale del paese, e comunque muove un indotto che può essere pari ad un ulteriore 20/25% del totale. Se questa massa di danaro e di risorse viene indirizzata male o condotta male incide in maniera diretta sul resto delle movimentazioni generali, se poi questa attività economiche vengono gestite in maniera clientelare, chi lavora onestamente è tagliato fuori dal 50% delle risorse economiche.

Una prospettiva triste. Molto triste.

….. … …..

AAA Posto in Giunta Offresi

……  …  ……

La Giunta Comunale di Eboli, a reggenza Socio-Melchiondina, dopo la recente defezione del PRC (con relativo suicidio Politico per il dissociarsi da un’Amministrazione dopo averci governato per 4 anni e 6 mesi, dividendosi non solo il pane) e il mancato numero legale all’ultimo importante Consiglio Comunale, con determinanti variazioni al Bilancio dell’Ente Comune, OFFRE UN POSTO DI LAVORO, resosi vacante per la prossima defezione dell’Assessore in quota PRC.

Profilo richiesto:

AMBOSESSI (meglio se uomini,vista la contrarietà del Sindaco alle donne in Giunta);
TITOLO DI STUDIO MINIMO 3 MEDIA;
CONTATTI CON ALMENO UNA STRUTTURA DI RIABILITAZIONE EBOLITANA e/o PROMOTORI DI PUA;
GRADITI I VOTI SCAMBISTI di CASE POPOLARI.

La selezione, per conoscenze e raccomandazioni, avverrà giovedì 1 ottobre 2009 dalle ore 09,00 presso l’Ufficio del Sindaco Martino Melchionda (gradito l’abito scuro ed una espressione contrita).

OFFRESI FISSO 1000,00 EURO AL MESE + PROVVIGIONI

12 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. complimenti al direttore per la sua introduzione e complimenti a questi sani ragazzi con forti ideali. Certo non è la prima volta che si usa la satira per commentare la giunta melchionda. Oltre la satira credo che cia sia pura cialtroneria e molti rimpiangono addirittura gerardone, un appello a questi giovani cercate un buon candidato che guidi questo paese seriamente tutti sono in attesa perchè non ne possiamo proprio più di questa pagliacciata

  2. approfitto di questo comunicato per fare un appello a tutti i partiti un vero e proprio sforzo: quello di non candidare nelle proprie liste ignoranti e puri analfabeti, lo dico seriamente perchè l’ultimo consiglio ne era pieno e avete visto i disastri che ha combinato Grazie.La cittadinanza ebolitana

  3. …Naturalmente la nota vuole solo essere uno spunto cordialmente ironico di riflessione e, personalmente ma anche parlando con gli altri del movimento, riteniamo che nella attuale giunta ci siano comunque degli assessori competenti e “operativi” ma il lavoro di questi ultimi, purtroppo, viene svilito ogni giorno dal resto dei loro colleghi.

    • Per Carmine B.
      naturalmente non ci si può mai riferire alla totalità, tuttavia trattandosi di responsabilità pilitiche e traducendo queste nella responsabilità solidale nell’esercizio delle funzioni di Assessore, o semplicemente deliberando in giunta o in consiglio, si è veramente responsabili anche delle incapacità altrui e della disonestà altrui (ove mai si registri).

  4. Questa città necessità di risollevarsi dalla decadenza politica, sociale, economica e culturale nella quale l’hanno traghettata questi ultimi anni di gestione politica. A dire il vero è dall’ultima amministrazione Rosania che osserviamo una profonda aggressione in tal senso. Quest’ultima, in itinere, esperienza amministrativa, guidata da politicanti incapaci, incompetenti e assetati di potere, sta mortificando le poche speranze rimaste e sta consumando tempo e risorse a danno del nostro futuro. Questo è l’unico parametro ideologico che OBBLIGA chiunque non si riconosca in codesti politicanti a fronteggiarli SERIAMENTE, con l’obiettivo di scalzarli definitivamente dal Municipio, per il bene dei nostri figli!
    Eboli non può subire ancora. Eboli non può essere ancora mortificata. Per far ciò il PdL ha il DOVERE di rinsaldarsi, al di sopra di ogni individualismo e personalismo. Mettendo da parte ogni passata o odierna tensione. Si dovrà vincerà al primo turno. Per far ciò occorrerà COESIONE, consapevoli che mandando a casa questi cialtroni della politica si scriverà una nuova pagina per Eboli, una pagina di LIBERTA’ che Eboli da anni aspetta.

  5. x carmine b. la penso come admin, non è necessario che un assessore stia per forza al suo posto se la giunta nel complesso si dimostra marcia, esistono le dimissioni. Cmq, caro carmine nella vita occorre fare delle scelte, no all’ambiguità in politica, se come dice giovanni sta giunta non va, non va e basta. senza trovare scusanti inutili altrimenti si rischia di voler ringiraziare qualche assessore. io dico e anche tu se stai all’opposizione DIMISSIONI SUBITO

    p.s. PER ANTONIO NOTA DI SERVIZIO (o chi si nasconde dietro questo nick) non c’è bisogno di scrivere più commenti semmai con pseudonimi diversi, si aumenta solo la confusione.

  6. E’ chiaro che ogni componente della giunta Melchionda è responsabile degli atti amministrativi che sono stati e vengono portati avanti. Possiamo valutare la percentuale di responsabilità per ognuno, che è sicuramente oscillante, però ciò che importa è che dopo 4 anni e 6 mesi la quasi totalità dei cittadini ebolitani è critica nei confronti dell’amministrazione e spetta a noi adesso mettere a nudo queste criticità offrendo un’alternativa valida su cui poter contare. Io, l’amico Carmine e tutti gli altri membri della Giovane Italia Eboli stiamo lavorando per far si che tutto ciò possa avvenire, sicuri e consapevoli delle nostre idee e capacità, pensando ad una Città migliore.

  7. x Antonio…io sono per una opposizione costruttiva ed obiettiva…laddove si attacca lo si fa proponendo ed incalzando con una diversa visione; laddove ci sono dei meriti, se vi sono, vanno riconosciuti anche ai singoli (ferme restando le responsabilità politiche del collettivo).
    solo così, credo, si viene riconosciuti come interlocutori seri e non “ultras”; e nel centrodestra deve essere questo, secondo me, un elemento di valore e non di discrimine, così da consentire all’elettorato moderato e liquido di orientarsi secondo ragionamenti programmatici e non unicamente di parte.
    cordialmente 🙂

  8. Grazie Admin. per la tua introduzione, è vero che sia a Destra che a Sinistra i nostri Assessori/Consiglieri potevano rassegnare le dimissioni, ma il loro generale attaccamento alla poltrona a fatto si che si navigasse a vista per cinque anni portandoci alla bancarotta attuale.
    Vedo in giro solo Partiti di PAROLAI pieni di candidati a Sindaco, Cariello, Busillo, Di Benedetto, Cordata Cuomo, Vecchio, Cordata Conte, Cordata Cirielli, Rosania etc etc questo è il quadro che ci si prospetta per le prossime elezioni?????
    Non ho ancora sentito il suo nome, sarebbe una buona idea per cambiare completamente registro che ne pensa?

  9. x luigi
    Non ho capito il nome di chi, dell’ admin, al quale dai prima del tu’? Per gli ignoranti fuori, sono d’ accordissimo.
    Luigi, hai dimenticato l’ h davanti all’ “a fatto sì”. Lo so che è un errore di battitura, ma qualcuno potrebbe equivocare, parlando d’ ignoranza..

  10. x angela, grazie per avermi letto e per la correzione, non ho indicato nessuno come “ignorante” ma per la candidatura intendevo Admin.

  11. Sarebbe veramente ora di cambiare registro con nomi, metodi e strategie diverse per Eboli. La gente è stufa di quanto accade, ma avrà la forza di non assoggettarsi al solito andazzo? Che lo status di cittadino sia diventatato solo un discorso accademico e retorico per la maggioraqnza degli Ebolitani? C’ è , invece, in giro, un certo fermento di dignità avvilita che si ribella e pretende rappresentanza. Questa dignità ritrovata potrebbe diventare uno tsunami…

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente