Bufera su LeBolle: Arriva ai funzionari la solidarietà del Sindaco

Centro Commerciale le Bolle, il Sindaco e il Vice Sindaco di Eboli Martino Melchionda e Cosimo Cicia : “Piena vicinanza e stima per i nostri funzionari”.

Melchionda: “Un privato non soddisfatto nelle sue aspettative, forse anche orientato, ha denunciato la mancanza della procedura “VIA”. La Regione ha rilasciato l’autorizzazione ed ha ritenuto pienamente legittimo l’intervento.

Le Bolle

Le Bolle

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Il Sindaco di Eboli Martino Melchionda – in una nota pervenutaci dall’Ufficio stampa del Comune relativamente alle accuse, mosse a carico di due funzionari del Comune e due rappresentanti legali della Trade Mart la Società che ha realizzato la struttura del Centro Commerciale Le Bolle, va­riano dalla illegittimità del permes­so a costruire, all’abuso d’ufficio e al falso. Reati che, secondo la Procura, sarebbero stati commessi in concorso tra di loro – interviene in merito alla vicenda del Centro Commerciale Le Bolle per esprimere sostegno e vicinanza ai funzionari dell’Ente:

Piena serenità e tranquillità. – Dichiara il Sindaco di Eboli Martino Melchionda Un privato non soddisfatto nelle sue aspettative, forse anche orientato, ha fatto denuncia relativa alla mancanza della procedura “VIA”, ovvero della Valutazione di Impatto Ambientale.

La Regione Campania – spiega il primo cittadino – ha rilasciato l’autorizzazione ed ha ritenuto pienamente legittimo l’intervento.

Martino Melchionda

Martino Melchionda

Chi è intervenuto, in queste ore, anche su facebook – e mi riferisco soprattutto a chi siede in Consiglio Comunale – per annunciare la notizia, evidentemente esulta del fatto che funzionari di valore, e preziosi per la nostra Città, siano indagati: non rinviati a giudizio, né condannati.

Se questa è la classe dirigente che vuole amministrare, che gioisce per questioni del genere, allora è bene che gli ebolitani riflettano.

Solo azioni distruttive e denigratorie; non hanno mai mosso un dito per Eboli, al contrario si concentrano a diffondere tossine nella nostra comunità.

Se così dovesse essere, se fossero loro ad amministrare, sarebbe davvero un dramma.

In ogni caso, – conclude il Sindaco di Eboli – noi ribadiamo la vicinanza e la stima per i nostri funzionari, e continueremo a lavorare per attrarre investimenti, privati e pubblici”.

Conferma la stessa fiducia nel lavoro dei funzionari e assoluta tranquillità il Vicesindaco e assessore all’Urbanistica Cosimo Cicia: Non nutriamo alcun dubbio sul lavoro svolto dai funzionari dell’Ente e sulla correttezza che contraddistingue il rapporto tra l’Amministrazione Comunale e le imprese, un rapporto che nel tempo ha attirato importanti investimenti nella nostra Città.

E’ piuttosto l’atteggiamento di chi semina veleno ad allontanarli, a fare correre il rischio che gli imprenditori scelgano di investire altrove.

Ribadisco la piena tranquillità sulla vicenda, la Regione ha già considerato l’intervento pienamente legittimo, e sono certo che tutto verrà chiarito”.

Eboli, 6 marzo 2014

5 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. E naturale che il sindaco difende i dirigenti del comune e quelli della societa’ privata che ha investito su Bolle. Il Sindaco è di parte in questa storia… ma già all’apertura di Bolle ci furono delle insinuazioni e sospetti sull’irregolarità … e non si risolse niente.La stessa cosa successe all’inaugurazione della palestra dello scientifico di Eboli…Quindi non si sa a chi credere ma è anche vero che abusi in questo caso edilizi ad Eboli avvengono tutti i giorni sotto gli occhi di tutti i funzionari tra cui quelli chiamati in causa dell’ufficio tecnico godendo il silenzio consenso degli amministratori, prova evidente basta guardare il centro storico, progetti di strade e rotatorie mai finite come quella rotatoria a ridosso dell’istituto agrario e zona industriale… hausing sociale…beni pubblici abbandonati
    per farli gestire a privati come l’ex ormai Istituto Orientale. si continua a fare pubblicità sulla Eboli marina ma solo chiacchiere…e forse meglio cosi altrimenti altri danni e debiti per la comunità come l’ex proprietà De mARTINO COSTATA AGLI EBOLITANI QUALCHE MILIONE DI EURO PER COLPA DEGLI AMMINISTRATORI ATTUALI CHE HANNO AFFIDATO IL RICORSO PROCESSUALE A UN LEGALE PERDENTE IN PARTENZA. pER COSA SI DEVE RICORDARE QUESTA AMMINISTRAZIONE PER ESSERE STATA PEGGIO DI QUELLA PRECEDENTE E CIOè DI rOSANIA E ANCORA QUEST’ULTIMAMENO PEGGIO DELL’EPOCA cONTE.

  2. li difende a parole gli trovi un avv a gratis

  3. Che presa di posizione balzabna!
    Il primo cittadino,difendesse piuttosto i dipendenti delle bolle,che non brillano certo per le tutele giuslavoristiche,nei fatti,questo nostro Sindaco,auspico tosto, torni ad insegnare diritto al professionale e a fare il legale part-time,concretamente in nove anni alla politica e alla “res publica” cittadina ha arrecato troppi danni..
    corte dei conti batti un colpo!

  4. Alla fine andranno tutti a prendere un caffè ad un certo bar all’interno de Le Bolle. Paga il difensore verbale. Tanto è una semplice “partita di giro”.

  5. SI INDAGHI SE LE PROCEDURE DI APERTURA DEI CENTRI COMMERCIALI SIANO STATE RISPETTATE,SE CORRETTO L’ITER DI OGNI AUTORIZZAZIONE,STANNO UCCIDENDO IL COMMERCIO CITTADINO,CI MANCHEREBBE ALTRO CHE LO ABBIANO FATTO ANCHE IN MANCANZA DI OSSEQUIO ALLE NORME PREPOSTE,SAREBBE LA BEFFA AL DANNO!

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente