Il Consiglio Comunale di Eboli ha approvato la Manovra fiscale

Il Consiglio Comunale di Eboli, con 19 voti favorevoli e 11 contrari, ha approvato la manovra fiscale.

Il Sindaco di Eboli Melchionda: “L’Amministrazione ha svolto un buon lavoro. I regolamenti introducono significative agevolazioni”.

Consiglio comunale-Martino-Melchionda

Consiglio comunale-Martino-Melchionda

da  (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Nella seduta di ieri sera, il Consiglio Comunale ha approvato con 19 voti favorevoli e 11 contrari. la manovra fiscale e i relativi regolamenti alla TASI – la tassa sui servizi individuali –  TARI – l’imposta sui rifiuti – e IMU – Imposta Municipale Unica.

In sintesi la TASI è stata fissata al 2,5 per mille sulla prima casa, e all’1 per mille sui fabbricati rurali strumentali e non è stata applicata la maggiorazione dello 0,8 per mille.

Significative le agevolazioni per alleviare la pressione fiscale: gli immobili concessi in comodato d’uso ai propri figli  –  familiari dunque in linea diretta – entro una rendita catastale pari a 350 euro, vengono equiparati alla prima casa.

Per quanto riguarda la TARI – l’imposta sui rifiuti – aiuto innanzitutto alle categorie più svantaggiate: si è estesa, difatti, l’agevolazione fiscale a tutti gli invalidi civili al 100% che, insieme anche agli studenti residenti fuori sede, vengono esclusi dal conteggio del nucleo familiare.

Attenzione anche per gli insediamenti dell’area Pip, che godono di una esenzione per 5 anni a partire dall’avvio dell’attività produttiva, e riduzione dell’imposta dal 30%  al 50% per le attività stagionali, quali ad esempio gli stabilimenti balneari.

Unico emendamento presentato durante l’assise è stato quello del primo cittadino per introdurre una riduzione dal 30 al 10% dell’ammontare complessivo della Tasi a carico degli inquilini degli immobili.

A riguardo è intervenuto il Sindaco di Eboli Martino Melchionda: “Nonostante l’opposizione non perda occasione per rivolgerci l’ingiusta accusa di massacrare i cittadini, devo constatare che ieri sera non un solo emendamento è stato da loro presentato, ed anzi essa ha votato addirittura contro l’unica modifica alla delibera che ha previsto l’introduzione di una ulteriore agevolazione fiscale. L’opposizione, in buona sostanza, avrebbe preferito far pagare agli inquilini la Tasi al 30% piuttosto che al 10%. Per non parlare del fatto che abbiamo scelto di non portare la Tasi al 3,3%, bensì di fissarla al 2,5%.

Devo dire che, nel contesto in cui ci muoviamo e con i rigidi obblighi imposti dallo Governo centrale, abbiamo svolto un buon lavoro, e questo grazie anche alla professionalità dei funzionari dell’Ente.

Ci siamo messi sulle spalle una città, un Ente e i suoi debiti fuori bilancio. Abbiamo retto all’urto devastante delle sentenze Aracne e Mazzitelli e a quella degli espropri in area Pip.

Il nostro piano di riequilibrio è stato approvato; ben pochi comuni hanno superato l’attento e millimetrico esame della Corte dei Conti,  e questo è traccia dell’importanza del lavoro svolto”.

“Ancora una voltaafferma l’assessore al Bilancio Adolfo Lavorgnal’Amministrazione ha elaborato una buona strategia fiscale per la città, senza aumentare dello 0.8% l’IMU. La maggior parte dei comuni ha applicato la Tasi al 3,3; noi l’abbiamo mantenuta al 2,5.

Accanto a questo, significative sono le agevolazioni introdotte per l’area Pip, per le fasce più deboli, per i disabili, per i quali abbiamo sburocratizzato l’iter per la presentazione della documentazione utile ad accertare l’invalidità. Dall’altra parteconclude l’assessore Lavorgna  – un centro destra incapace di elaborare alcuna proposta alternativa; ciò significa che abbiamo svolto un buon lavoro”.

Eboli, 31 maggio 2014

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Buongiorno Admin., dopo l’aumento a carico dei cittadini dell’acconto e delle addizionali comunali del 600% in busta paga, aver portato l’aliquota della TASI al 2.5‰ (aliquota massima) così come consentito dal Governo e “scontandoci” l’eventuale finestra fino allo 0,8‰, che è a discrezione dei comuni, non può lasciare soddisfatta una cittadinanza allo stremo e sfiduciata.
    Come al solito proclami e accuse “tu sei bianco io sono arancione lui è giallo”, chiacchiere inutili tra parolai, noi vorremmo un ottima Amministrazione Comunale ed un Eccellente Opposizione, smettete di farvi i dispetti perché Eboli non ha bisogno di ulteriori dodici mesi di campagna elettorale.

    • Per Luigi Guarracino,
      condivido in toto le tue considerazioni. Le faccio mie.
      La verità che sia gli uni che gli altri non sono per nulla maturi rispetto al ruolo che esercitano, per il resto le condizioni oggettive che riscontriamo ci riconducono alla decadenza sia dei valori in assoluto e sia rispetto alla nobile arte della politica, e così se la mancanza del ruolo dei partiti rende simili tutti i protagonisti, la mancanza di selezione conseguente alla mancanza dei Partiti ci regala personale politico improvvisati.
      Questa condizione ci regala persone inadeguate e singolarmente possono dare solo quello che hanno e non pensieri riconducibili alle grandi aree di pensiero, anch’esse scomparse per le ragioni di cui innanzi.
      Insomma è come mordersi la coda, e così a furia di mordercela ce la siamo mangiata e ora è difficile anche ricondurci a quel vortice.
      Siamo messi proprio male caro Luigi e purtroppo, per quanto sia una persona tendente alla positività, nel corso di questi anni vedo solo che stiamo andando sempre più giù.
      Buona giornata.
      Massimo Del Mese

  2. Gentile admin,la prego di scusare i toni forti e forse polemici del mio messaggio,ma credo ci sia bisogno di sfogarsi e di dire quella che almeno in parte è la verità.
    Tanto per farvi capire da che razza di farabutti ed incompetenti sia stata governata Eboli negli ultimi 20 anni e da che banda di idioti sia costituita l’attuale maggioranza consiliare, rimando a quest’articolo pubblicato 3 anni fa sul Roma:

    http://www.eolopress.it/eolo/index.php?option=com_content&view=article&id=3626:eboli-se-lassessore-tiene-famiglia

    e,oltre a quanto scritto nall’articolo,che è la verità, certe volte mi chiedo come possa fare un padre di famiglia (una figlia),monoreddito, come me a sostenere le spese di TASI,TARI,spese condominiali,minimo di spese per acqua,luce e gas e internet ,che fra poco staccherò; devo solo sperare che mia madre e i miei suoceri vivano ancora a lungo per poterci aiutare,a stento,con le loro pensioni non certo stratosferiche.

    Si fa apparire come un regalo quello che regalo non è,la TASI è già ai massimi livelli,mentre in alcuni comuni d’Italia come quelli delle regioni autonome Aosta Trento ecc. si è imposto solo lo 0,1 per mille;sanza contare poi la tassa rifiuti e in più sono state tolte le detrazioni familiari,con questo voglio dire che governo e amministratori comunali dovrebbero fare solo una cosa,VERGOGNARSI o sparire prima che a farli sparire (nel centro storico di Eboli abbiamo il famoso “arco dei tredici”)sia la folla inferocita.

  3. le cose sono peggiorate con le rivalutazioni degli estimi catastali del sig.Monti, un burocrate senza anima armato di macete scomparso senza onore ma che ancora viene invitato come insieme alla maga Fornero nelle tv.Ma ad Eboli dopo 20 anni di sinistra rimangono solo macerie sulle quali si continua a lucrare allegramente,sempre i soliti attori passano da un set all’altro con nuove promesse ma dovremo noi cittadini cambiare il solito film.

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente