Nocera Inferiore a 10 anni dalla frana del Montalbino

4 marzo 2005 – 4 marzo 2015 e la montagna di Nocera Inferiore venne giù: Il disatro, le vittime.

#CambiaMenti si unisce a Legambiente Valle del Sarno e Montagna amica nel ricordo di Rosa, Matteo e Alfonso le tre vittime di quella frana, e ancora si attende dalla Regione provvedimenti per la messa in sicurezza della Montagna di Nocera.

Le immagini della Frana

Le immagini della Frana

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

NOCERA INFERIORE – 4 marzo 2005 – 4 marzo 2015 e la montagna venne giù. “Da allora sono passati 10 anni da quella frana, – a ricordarcelo è Raffaele Citarella del Forum Ambiente #CambiaMenti che aggiunge – sono passati in fretta, ad una velocità che non è quella con la quale la pubblica amministrazione competente riesce a correre allorquando anche le vite degli uomini vengono amaramente spezzate. Per incuria, per lassismo, per connivenze, per dolo di chi di fronte al falso dio del profitto ad ogni costo massacra e mortifica l’ambiente e i territori.

Quella porzione della nostra città, – dice Citarella – che sembra del tutto abbandonata e avulsa dall’intero contesto territoriale nocerino, copre il 20% dell’intero Comune di Nocera Inferiore.

La nostra montagna – per il responsabile ambiente di #CambiaMentiè un bene comune, da salvaguardare e rispettare, da vivere e curare. Altrimenti, la natura, prima o poi si ribella e ci fa pagare il conto. Un conto salatissimo che, però, quasi sempre paga chi non ha alcuna responsabilità.

Per non dimenticare quanto è accaduto il 4 marzo del 2005, per ricordare le tre innocenti vittime di quella sera, dobbiamo ringraziare ancora le associazioni che negli ultimi anni si stanno battendo affinché Montalbino, la nostra Montagna, sia riscoperta, valorizzata e soprattutto tutelata: Leonia, circolo territoriale Legambiente Valle del Sarno e Montagna Amica.

#CambiaMenti – conclude Citarella – si unisce semplicemente a questa celebrazione e al ricordo di Rosa, Matteo e Alfonso auspicando che le parole spese fino ad oggi da tutti coloro, nessuno escluso, che hanno responsabilità nelle istituzioni regionali possano tradurre in atti concreti la messa in sicurezza della Montagna di Nocera. Subito”.

Nocera Inferiore, 5 marzo 2015

 

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. che non succeda mai più niente di simile per nostra colpa

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente