I Verdi in Provincia confermano l’appoggio a De Luca

Accordo inopportuno e fuori luogo quello della Lista Civica “Davvero” di Ragosta e Calabrese. Boccia(Verdi) conferma l’Appoggio al Candidato del PD De Luca.

Boccia attacca l’On. Ragosta e l’Assessore salernitano Calabrese: “Non ci sto. Continueremo a lottare per risolvere le problematiche ambientali. Questo accordo sa di vecchio modo di far politica, dove la finalità è la poltrona e non l’ambiente“.

Flavio Boccia-ASIA

Flavio Boccia-ASIA

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

SALERNO“Dopo i Verdi della Provincia di Avellino anche quello di Salerno si oppone all’accordo fatto con la lista civica “Davvero per la Campania” gestita dal deputato Michele Ragosta prima di Sel ed oggi del Pd e dell’assessore all’ambiente del Comune di Salerno Gerardo Calabrese”. A comunicarlo è Flavio Boccia espressione dei Verdi nel salernitano il quale dichiara “Concordo appieno la posizione della provincia di Avellino, dopo aver comunicato all’interno dei Verdi i forti dubbi è giusto comunicare all’esterno la posizione forte e decisa“.

Michele-Ragosta-Gerardo-Calabrese.

Michele-Ragosta-Gerardo-Calabrese.

Michele Ragosta, forse in preparazione del suo passaggio da SEL al Partito Democratico, da tempo aveva costituito l’associazione Davvero”, associazione dalla quale nasce la lista “Davvero … per la Campania”, che dovrebbe raccogliere elementi del PD, del SEL, dei Verdi e di Scelta Civica. Lista Civica di appoggio alla candidatura di De Luca, ispirata e sotto l’ala protettiva dell’europarlamentare napoletano Andrea Cozzolino, e ne farebbero parte, almeno per la Provincia di Salerno personalità politiche come: Dario Barbirotti (già presidente del Consorzio Bacino Sa/2 ed attuale consigliere regionale), Vincenzo Calabrese (esponente del PD di Pagani), Franco Longanella (imprenditore di Castel San Giorgio)  e il consigliere comunale di salerno Felice Salerno.

I dubbi dei Verdi di Salerno non sono personali ma bensì di merito politico, va bene il passaggio politico in pochi mesi in più partiti, va bene l’appoggio politico alle primarie per Cozzolino, poi l’ipotesi lista con Nino Daniele che non si è concretizzata ed oggi con Vincenzo De Luca, su questo bastava un chiarimento mai avuto, il no secco sta nel fatto che non è concepibile aver votato in parlamento il decreto contestato sblocca Italia (che agevola le trivellazioni, privatizzazioni dell’Acqua ed altri danni per l’ambiente) e poi si vuole collaborare con un partito contrario a tale decreto, inoltre la figura dell’assessore all’ambiente Calabrese non è sicuramente favorevole ai principi ambientali punti cardine dei Verdi, poi la sua posizione legale sul Crescent è molto imbarazzante.

“Continueremo a lottare – conclude Flavio Boccia responsabile provinciale dei Verdi – per cercare di risolvere le problematiche ambientali come abbiamo fatto sempre, ma che sia chiaro il no secco a questo accordo che sa di vecchio modo di fare politica, dove la finalità è la poltrona e non l’ambiente. Non ci sto, solidarietà piena alla Provincia di Avellino, che ha preso la stessa posizione forte. Si conferma invece l’appoggio al candidato alla Presidenza della Regione Vincenzo De Luca”.

Salerno, 1 aprile 2015

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente