Scontro a Destra – Cardiello jr: Cirielli ha sfasciato una provincia

Damiano Cardiello (FI) accusa FdI-An e Cirielli per il risultato delle Comunali: “Cirielli pensi allo sfascio prodotto in Provincia di Salerno“.

Il risultato elettorale divide la destra e la sinistra sotto accusa il PD provinciale Fratelli d’Italia-An. Cardiello Jr (FI): “Cirielli pensi a Fratelli di Italia, viste le continue defaillance e la gestione scarsamente democratica al proprio interno”.

Edmondo Cirielli-Damiano Cardiello

da (POLITICAdeMENTE) il Blog di Massimo Del Mese

SALERNO – Mentre i Partiti, sia quelli che hanno vinto che quelli che hanno perso analizzano il voto ed i risultati, le polemiche sia a destra che a sinistra continuano e per il momento non sono destinate a placarsi. E mentre il Partito Democratico è sotto accusa per non aver saputo tenere unito il centrosinistra, e perché ha concentrato tutto il suo interesse politico e tutto il suo potere su Salerno, abbandonando a sestessa l’intera provincia a se stessa, il centrodestra non sta meglio.

Da quelle parti, pur avendo conquistato due comuni Angri ed Eboli, l’agibilità politica è zero. Praticamente le due destre, quella intorno a Forza Italia e quella intorno a Fratelli d’Italia-An, oggi si accusano e fino ad ieri si sono combattute sfasciando qua e la quella che era una volta il Popolo delle Libertà e giù le accuse. A destra si accusa Fratelli d’Italia di aver fatto come il PD, cioé di aver cutilizzato e concentrato tutto il potere che il PDL aveva ottenuto dalle elezioni del 2010, per alimentare appunto alcune aree specifiche della provincia di Salerno in favore del Partito della Meloni a scapito delle altre aree e degli altri partiti specie il partito maggioritario FI.

Edmondo Cirielli

Edmondo Cirielli

E ora che si sente la “puzza” si cerca il morto e nello stesso tempo si cerca anche “l’assassino“, e …..volano gli stracci. Intanto nella giornata di oggi è stato convocato in tutta fretta da Forza Italia un vertice a Roma, al quale parteciperà come commissario provinciale l’On. Enzo Fasano, per analizzare il voto.

Damiano Cardiello il giovane esponente di FI di Eboli, candidato senza fortuna a Sindaco di Eboli alle ultime elezioni amministrative che hanno visto primeggiare Massimo Cariello, a tale proposito interviene in merito le dichiarazioni rilasciate dall’On. Edmondo Cirielli su “Il Mattino – edizione di Salerno”.

“Davvero sorprendente – scrive Cardiello Jr in una nota che ci è pervenuta – sentir dire da uno dei protagonisti dello sfascio culturale e politico del centro destra in Provincia di Salerno che la gestione del partito di Forza Italia non è ottimale.

Il riferimento non è causale – aggiunge Damiano Cardiello ma oggettivo: l’On. Cirielli ha dilapidato un patrimonio politico a causa della cattiva gestione amministrativa dell’Ente Provincia di Salerno e ora tenta di dare lezioni di politica al nostro partito.

Se non erro – prosegue Cardiello Jr – ha fatto una pluralità di rimpasti con circa quaranta assessori in cinque anni; se non errro ha dato carta bianca al Dr. Antonio Squillante, quale manager dell’Asl, sulla gestione amministrativa in materia sanitaria con risultati eloquenti (chiusura dell’Ospedale di Agropoli e dei reparti di pediatria e ostetricia ad Eboli); se non erro ha perso con precisione scentifica la totalità dei comuni al voto da due anni a questa parte, pur di non appoggiare i candidati di Forza Italia indicati dal coordinamento Provinciale; se non erro ha fatto di tutto per far perdere il centro destra a Scafati e Pagani, solo per odio personale nei confronti dei sindaci eletti (non riuscendoci); se non erro ha lasciato le strade della Provincia in uno stato a dir poco pietoso (il Cilento è praticamente isolato); infine ha contribuito in maniera determinante alla sconfitta del Sindaco uscente di Cava dei Tirreni.

E adesso – conclude il giovane esponente di Forza Italia Daminao Cardielloviene a fare il professore di politica dispensando consigli agli altri partiti? Pensi a Fratelli di Italia, viste le continue defaillance e la gestione scarsamente democratica al proprio interno.

Salerno, 17 giugno 2015

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Ma ti rendi conto che sei ridicolo….una volta te la prendi con Cirielli,un’altra con la fascia di Cariello un’altra ancora con Melchionda…ma perché’ non te la pigli xxx xx xxx xx xx tuo padre che già xx xxx xxxxxx prima che si andasse alle urne…lo vuoi un consiglio …convinci il tuo paparino a cambiare città’ ….e mi raccomando tu vattene con lui….

    • Per Giuseppe,
      questo post è proprio da cestinare ma lo pubblico lo stesso perché immagino sia dettato ancora dal tifo elettorale. Nessuno si può permettere di fare fogli di via a chicchessia. La differenza è èproprio in questo saper discutere senza essere volgari e ancor meno prepotenti e arroganti al punto da voler espellere chi non la pensa allo stesso modo.
      Immagino che non volevi dire questo e semmai sottolineare altro che appartiene alla sfera delle opinioni e immagino che in prosieguo esprimerai le tue opinioni non bocciando aprioristicamente qiuelle degli altri.
      Grazie comunque dei tuoi interventi,
      Massimo Del Mese

  2. Non ho bisogno di difendere Cardiello, che ci crediate o no io non ho mai votato a destra ne credo di farlo nel futuro perchè ritengo, forse illudendomi, che il voto debba essere conseguenza del proprio background culturale e di valori di riferimento. Bene, premesso ciò in questa campagna balorda tra tifo da stadio da una parte e manifesta incapacità dall’altra io apprezzo ciò che ha inteso fare il giovane Cardiello. Qualcuno scrive che è stato mal consigliato in famiglia ma non credo sia questo il punto. La domanda vera è perchè il centro destra debba rinunciare ad una sua indentità precisa? saltando sui treni di altri? Si ha qualche dubbio sulla collocazione dei Cardiello? sono stati in passato forse capigruppo dei DS in consiglio e poi candidati sindaco di destra? ne potremmo citare altri di esempi la lista è lunga e si allunga… Questo dovrebbe bastare a chiarire che l’intervento o meno della famiglia non incide sull’idea di competere in queste elezioni. La mia sensazione è quella che Cardiello abbia voluto affermare che la destra deve avere una sua spina dorsale anche sapendo di perdere rinunciado di sicuro ad una poltrona. Poi devo dire che è deprimente leggere sentenze da giovani (in questo caso suppongo) su altri giovani che si spendono in politica.Sottovalutare l’intelligenza degl’altri (in questo caso di un giovane impegnato anche se si chiama Cardiello) da solo sfogo al peggior istinto. Temo che questo paese stia divenendo il covo per gli “accademici della politica dei giardinetti” e dei rabbiosi innegginati al “tanto meglio tanto peggio”. Detto questo voglio rassicurare Cardiello che non l’ho votato e mai credo lo farò.

  3. Conosco personalmente il Senatore Franco Cardiello, persona umile, stimata, onesta e professionalmente preparata e posso mettere la mano sul fuoco su quello che sto dicendo. Si vede proprio che Cristo s’è fermato ad Eboli e piu’ avanti non ce la faceva ad andare dopo aver conosciuto persone e aver sentito le loro maldicenze deducendo che questo è L’INFERNO! Il figlio Damiano Cardiello fa’ parte del ricambio generazionale che tanto andiamo tutti cercando e chiedendo con tutti i suoi limiti dovuti alla giovane età ma sicuramente se è stato proposto per quella candidatura è stato certamente valutato le sue ottime potenzialità.Per tutte le sue affermazioni non c’è stata una sola ombra di smentita.Per i fratelli d’Italia, non ho niente da dire….basta leggere i risultati elettorali in tutta l’Italia e come si dice da queste parti IL MORTO accora caldo bisogna seppellirlo che non c’è speranza!

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente