Eboli: La Giunta Cariello approva il PUA di Fontanelle

La Giunta Comunale ha approvato il PUA Fontanelle, e così si chiude una lunga stagione di “incomprensibili” freni.

Dall’approvazione dei due sub ambiti 3 e 4 si realizzeranno 124 alloggi. Il Sindaco Cariello: «…i PUA rappresentano uno degli strumenti per creare occasioni di sviluppo e di lavoroEra un impegno che avevamo preso con gli ebolitani in campagna elettorale».

PUA-Fontanelle-renderimg-alloggi-

PUA-Fontanelle-rendering-alloggi-

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – La Giunta Comunale – si legge in una nota dell’ufficio stampa del Comune di Eboli – ha approvato i Piani Urbanstici di Attuazione (PUA) Ambito Fontanelle 3 e 4. L’esecutivo comunale ha dato il via libera ai progetti nella seduta di Giunta che si è tenuta giovedì 22 ottobre scorso.

«Era un impegno che avevamo preso con gli ebolitani in campagna elettorale, – Dichiara il sindaco di Eboli, Massimo Cariello perché i PUA rappresentano uno degli strumenti per creare occasioni di sviluppo e di lavoro.

Massimo-Cariello-primo-piano1

Massimo-Cariello-primo-piano1

Oltre agli aspetti urbanistici, – si legge nella nota – l’approvazione dei PUA sottintende anche valutazioni di tipo politico generale così come illustra il Primo cittadino di Eboli: «Abbiamo voluto sbloccare l’approvazione dei PUA sia perché avevamo assunto preciso impegno in campana elettorale, sia perché in questo modo rilanciamo l’edilizia sul territorio cittadino, che è uno dei motori principali dello sviluppo economico di ogni territorio.

Inoltre, il completamento dell’iter era atteso da troppo tempo, anche in questo abbiamo messo le cose a posto, rispondendo alle richieste dei cittadini – Per il sindaco di Eboli, l’approvazione dei PUA ha un valore generale, per il territorio e per la comunità – Avere sbloccato questo strumento, oltre a garantire il rilancio dell’edilizia e dell’economia, assicura anche un pieno sviluppo dell’intera area Fontanelle, attraverso una grande opera di riqualificazione.

Anche sul piano procedurale, il sindaco Massimo Cariello ha idee chiare: «Abbiamo effettuato ogni verifica possibile, tutte le procedure sono state rispettate e questo è una garanzia per i cittadini». Il futuro, nel campo dell’Urbanistica, passa attraverso una seria pianificazione, come annuncia lo stesso Massimo Cariello: «Andremo a breve ad un tavolo tecnico, vogliamo che il nostro Ufficio di Piano sia nelle condizioni migliori per mettere in campo una seria pianificazione urbanistica che risponda alle necessità della comunità, rispettando gli standard, nel caso di interventi privati, e rispettando soprattutto l’ambiente che consegneremo ai nostri figli».

Housing-Sociale-Eboli

Housing-Sociale-Eboli

Finalmente si direbbe. Dopo tanto fumo di salsicce e polli offerti nelle varie feste dei borghi cittadini e un bel pò di “farfallerie” ecco che arriva “l’arrosto“, con un provvedimento che si identifica in quelli che mettono in moto realmente l’economia. Con diversi anni di ritardo e le tante chiacchiere, ma anche tanti provvedimenti urbanistici presi identificati come “borderline“, ecco che si “sblocca“, come dice il Sindaco Cariello un provvedimento, diciamola tutta, che è stato bloccato a scapito di altri, per i quali al contrario, si è avuto percorsi preferenziali come nel caso del famoso Housing Sociale di Fontanelle, una “operazione” immobiliare con la quale la Società La Torre 76 s.c.r.l., prevedendo un impegno economico di 80 milioni di euro, in deroga al PRG, dovrebbe realizzare 276 alloggi di diverse pezzature (in moduli di 45mq e multipli) di cui 80 da assegnare come programma sociale di tipo residenziale popolare, le cui assegnazioni saranno gestite dagli uffici comunali, e 196 alloggi da cedere a prezzo calmierato sul libero mercato.

Project Financing Porta San Giovanni

Project Financing Porta San Giovanni

Niente di eccezionale se quella operazione immobiliare non fosse stata pensata e da realizzare in una zona agricola, sebbene il Comune di Eboli avesse indicato ben due aree da destinare allo stesso scopo (Hispalis 1 e 2), e in più Per “spianare” la strada all’Housing Sociale Fontanelle, oltre ad approvare una apposita variante allo strumento urbanistico vigente, si affossò nella stessa zona, il Project Financing “Porta San Giovanni” (ex Mattatotio) che prevedeva la realizzazione di 43 alloggi per abitazioni civili, 1765 mq di locali commerciali su più piani, 78 box auto, un parcheggio interrato, 10 uffici, un ristorante di 254 mq e la riqualificazione dell’intera area, per un controvalore di circa il 30% dell’investimento a favore del Comune di Eboli.

In quella circostanza si disse da parte di alcune forze politiche che nell’intera vicenda si era creata una corsia preferenziale per l’Housing sociale e uno sbarramento sia per il Project financing Porta San Giovanni, che per il PUA di Fontanelle. Il Motivo che si era individuato indicava un elemento semplicissimo: Chi prima realizzava vendeva. E poichè si ipotizzava non vi fosse mercato per tutti quegli alloggi, le male lingue fecero il “paia” freni per taluni e le accellerate per altri.

Cosa è successo in tutti questi anni? Perché si è subito dei freni e perché delle accellerate? Non lo sapremo mai, fatto sta che il 22 ottobre scorso, anche alla luce di un provvedimento regionale la Giunta Cariello ha sbloccato due sub ambiti del PUA Fontanelle e che da domani tecnicamente si potrebbe aprire i cantieri e incominciare a muovere l’economia.

Eboli 23 ottobre 2015

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. troppa continuità politica

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente