Successo all’ICATT di Eboli del “Natale in casa Cupiello”

Successo per La compagnia teatrale dell’ICATT “Le canne pensanti” alla presentazione del “Natale in Casa Cupiello” di Eduardo De Filippo.

La serata organizzata dall’associazione “Le Amiche buongustaie” presieduta da Carmen Autuori, patrocinata del Comune di Eboli e in l’ICATT, attraverso la tradizione culinaria Campana, mira all’inclusione e alla socializzazione dei soggetti reclusi.

la notte del Galeotto

la notte del Galeotto

di Annamaria Forte
per (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Socializzare, amicizia, sono le parole chiave per l’inclusione sociale.  Questi sono gli elementi che hanno animato la serata di ieri Venerdì 18 dicembre al Castello Colonna, sede dell’ICATT, l’Istituto a Custodia Attenuata per le Tossicodipendenze e Alcoolismo, organizzata dall’associazione “Le Amiche buongustaie” presieduta da Carmen Autuori, con il patrocinio della Città di Eboli e in collaborazione con l’amministrazione penitenziaria ICATT, e grazie alla sinergia di alcuni professionisti ebolitani, che hanno voluto rappresentare una nuova serata all’insegna della tradizione, dedicata ai ragazzi ospiti della struttura.

Le Canne pensanti-Natale in Casa cupiello

Le Canne pensanti-Natale in Casa cupiello

Hanno calcato la scena gli attori della compagnia teatrale ICATT “Le canne pensanti” che hanno presentano “Natale in casa Cupiello”, commedia in III atti di Eduardo De Filippo, rivisitata da Massimo Balsamo. A seguire, l’associazione “Le amiche buongustaie” e gli ospiti ICATT che partecipano al corso “La cucina del cuore”, tenuto dalle socie buongustaie, hanno offerto una cena buffet a base di prodotti tipici della tradizione culinaria Campana: Antipasti, primi piatti, secondi, contorni e dolci; Tutti rigorosamente realizzati al Castello e tutti ricavati dallo studio delle ricette della tradizione gelosamente custoditi da Carmen Autuori.

Le amiche buongustaie 1

Le amiche buongustaie 1

Prezioso è stato anche il contributo della wedding planner Anna Palo che ha curato con eleganza e raffinatezza l’allestimento delle maestose sale interne di Castello Colonna e del sommelier di Master Wine Andrea Moscariello che ha abbinato vini e spumanti alla cena. Una collaborazione tra professionisti, associazioni ed enti, dunque, che si è rafforzata nel tempo e che alla base ha un progetto che mira all’inclusione e alla socializzazione dei soggetti reclusi.

Il ricavato della serata sarà utilizzato per l’acquisto di nuovi utensili ed elettrodomestici da aggiungere all’arredamento dei locali cucina dell’Istituto a Custodia Attenuata.

Eboli, 19 dicembre 2015

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente