Revoca PUC: A ognuno il suo. Cicia: Alla politica gli indirizzi, all’Unisa la consulenza

Sulla Revoca del Preliminare di PUC, interviene Cosimo Cicia ex Vice Sindaco e Assessore all’Urbanistica dell’Amministrazione Melchionda.

Cicia: «Non è condivisibile la giustificazione tecnica. L’amministrazione ha il diritto di proporre un suo piano urbanistico. Gerundo non ha espresso consenso, semmai perplessità sull’esame della Provincia. L’Università ha un ruolo di consulenz, il piano viene redatto dagli uffici comunali».

Cosimo Cicia

Cosimo Cicia

da (POLITICAdeMENTE) il Blog di Massimo Del Mese

EBOLI – All’indomani della Revoca del Preliminare del PUC da parte della Giunta del Sindaco di Eboli Massimo Cariello interviene l’ex Vice Sindaco e ex Assessore all’Urbanistica dell’Amministrazione Melchionda Cosimo Cicia.

«Da ex assessore all’urbanistica, – si legge nella nota politica di Cicia, che in qualche modo tende a difendere il provvedimento adottato all’epoca – ho l’obbligo di intervenire sul tema del PUC (Piano Urbanistico Comunale) per completezza di informazione.

Premetto – scrive Cicia, riconoscendo all’Amministrazione Cariello la volontà politica di intervenire sugli strumenti urbanistici per unificarli alla volontà politica e ai programmi della maggioranza che governa la Città ma ritenendo suo malgrado che attribuire la motivazione della revoca a questioni meramente tecniche e non politiche sia estremamente riduttivo – che una nuova e diversa amministrazione comunale ha il diritto-dovere di proporre un suo piano urbanistico. E l’attuale amministrazione legittimamente vorrà proporre un suo piano. Non è invece condivisibile la giustificazione tecnica.

L’amministrazione precedente – spiega Cicia entrando nello specifico delle previsioni contenute nel PUC revocato – riteneva che alcune aree circostanti l’abitato non potevano avere gli indici delle zone agricole della piana del Sele, cioè un lotto minimo per casa rurale di 29.000 mq. Pertanto abbiamo voluto individuare delle zone a bassa ruralità con un lotto minimo di molto inferiore (tra i 5 e i 10 mila mq).

Su questo – aggiunge Cicia – il prof. Roberto Gerundo non ha espresso consenso, ed ha manifestato perplessità sull’esame della Provincia. Si tratta – si trattava, rivela l’ex Assessore all’Urbanistica dell’Amministrazione Melchionda – di zone già ampiamente urbanizzate, come il Prato, Grataglie, Casarsa, laddove occorre ricomporre un tessuto urbano piuttosto che fermare totalmente l’edificazione.

A Gerundo è stato detto che il confronto con la Provincia ci sarebbe stato anche in sede politica e si sarebbe trovata una sintesi. – rivela ancora Cicia e aggiunge – Il preliminare di Puc è stato adottato dalla Giunta con i pareri favorevoli dei dirigenti, che sono responsabili del procedimento che non hanno fatto alcun rilievo tecnico giuridico.

Voglio ricordare – sottoline Cicia – che l’Università ha un ruolo di consulenza che il piano viene redatto dagli uffici comunali. – e conclude – Se l’attuale amministrazione intende aderire del tutto alle tesi del prof. Gerundo, non vi è nulla di male, ma è pure bene chiarire che è  la decisione e l’indirizzo devono rimanere saldamente nelle mani delle compagini politiche».

Eboli, 5 febbraio 2016

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. alla vista della foto ho creduto per un attimo che fosse QUELLA di un dinosauro politico , invece, scopro, che l’individuo di cui prima è stato assessore pochissimi anni or sono , ma davvero pochissimi, pur tuttavia parla come un dinosauro, o meglio come un politicuccio anni settanta dell’entroterra lucano; è rimasto, forse , a film Cristo si è fermato a Eboli. La TV fa brutti scherzi, se magari avesse letto il libro forse non si sarebbe espresso in tal modo!!!!. Riporto pari pari ” l’attuale amministrazione legittimamente vorrà proporre un suo piano” . TI VOGLIO RICORDARE NFERMIè CHE IL PIANO DEVE ESSERE DELLA Città E NON DI QUESTA O QUELLA FAZIONE POLITICA, Perché LA POLITICA PASSA MA L’URBANISTICA RESTA!!!!!, POI ANCORA, SEMPRE NFERMIè, la LA QUESTIONE è IL CONTRARIO DI CIò CHE DICI . L’URBANISTICA SENZA FRENO ANCHE AL PRATO GRATAGLIE ETC ETC DEVE ESSERE FERMATA ASSOLUTAMENTE!!! COME MI DISPIACE CHE NEL MIO PARTITO MILITA GENTE COME TE!!!FORSE I VECCHI DEL PC E DELLA DC AVREBBERO PREFERITO UN LUTTO IN FAMIGLIA PIUTTOSTO CHE UN COMPAGNO DI PARRTITO COME TE. LA COSA CHE Più MI INTRISTISCE è IL SILANZIO DI ROSANIA. DOVE STAI , CHE FINE HAI FATTO, BATTI UN COLPO , TI PREGO FATTI VIVO !!! OGGI Più CHE MAI EBOLI HA BISOGNO DI TE !!!

  2. non capisco il riferimento a Rosania sull’urbanistica….se mi ricordo bene l’Assessore era un certo Sabelli…

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente