Salerno: Amatruda è il candidato. Il centrodestra si compatta. FdI è fuori

I responsabili provinciali di “Rivoluzione Cristiana”, “Nuovo Psi”, “Forza Italia”, “Noi con Salvini”: «Amatruda in campo, unire ancora». Fratelli d’Italia non c’è.

Fallito il tavolo politico nazionale, il centrodestra a Salerno si compatta su Gaetano Amatruda, il candidato indicato da Forza Italia, che sfiderà il potere deluchiano e dei suoi uomini.

Gaetano Amatruda-2

Gaetano Amatruda-2

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – La candidatura di Gaetano Amatruda è in campo. A rendere pubblica la notizia, è una nota congiunta dei Partiti:  “Noi con Salvini“, “Rivoluzione Cristiana“, “Nuovo Psi“, “Forza Italia“; firmata dai rispettivi responsabili politici incaricati, Mariano Falcone, Armando Spatola, Cosimo Pio Di Benedetto, Enzo Fasano; con la quale si annuncia che «È nata sul territorio, da una discussione franca e condivisa.

Una scelta convinta – si legge nella nota congiunta – che avvierà un progetto nuovo su Salerno, entusiasmo e slancio per scaricare un sistema vecchio e clientelare e costruire futuro e opportunità per tutti.

Si lavora al progetto, con idee e proposte innovative, – aggiungono – ed ancora alla unità delle forze del centrodestra, moderate e riformiste. Il modello Bologna rappresenta il riferimento dal quale si parte. C’è massimo impegno per aprire alle esperienze civiche ed alle associazioni.

Si lavora nella città di Salerno – concludono: Armando Spatola di Rivoluzione Cristiana; Cosimo Pio Di Benedetto del Nuovo Psi; Mariano Falcone di Noi con Salvini; Enzo Fasano di Forza Italia; smentendo le notizie di stampa che mettevano in forse la candidatura di Amatruda, rientrata in una contrattazione politica che trasferiva ogni decisione dal tavolonpolitico locale ad un altroregionale e nazionale  – che è protagonista e con i vertici nazionali dei partiti affinché le legittime aspettative dei territori e dei dirigenti locali siamo tenute nella giusta considerazione».

Con questo comunicato, si mette una pietra tombale su una trattativa che vedeva esercitare un braccio di ferro tra FI e Fratelli d’Italia, il Partito della Meloni di cui l’On. Edmondo Cirielli  ne è leader incontrastato, ma che viene anche individuato come il maggiore responsabile dei cattivi rapporti tra i due partiti del centrodestra, avendo egli, con i suoi uomini, gestito in maniera assoluta tutto il potere che il centrodestra nel suo complesso gli aveva consentito di acquisire.

Gaetano Amatruda avrà il compito di riscattare il centrodestra che nell’ultima sfida elettorale raggranellò un magro 17%, frutto di uno scontro esasperato tra il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca e il Presidente della Provincia Edmondo Cirielli, uno scontro tra il potere deluchiano e quello cirielliano, uno scontro tra due poteri imgombranti, opprimenti e dispotici, vinto alla grande da De Luca.

Uno scontro però che pur coinvolgendo Forza Italia nella sconfitta, questo partito se l’è intestata nonostante non abbia partecipato al “banchetto” di potere imbandito dal partito della Meloni che a sua volta se ne è cibato in solitudine.

Salerno, 11 febbraio 2016

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente