Salerno: Costituito il Coordinamento sportelli Istituzionali Antiusura-Antiracket

Costituito il coordinamento sportelli Istituzionali Antiusura-Antiracket presso la Provincia di Salerno e il Comune di Pontecagnano.

Ecco la tabella dei turni. Gli sportelli saranno un riferimento per la comunità, promuoveranno la cultura della legalità, e forniranno l’assistenza a famiglie e imprenditori vittime o potenziali vittime, dirette o indirette di racket, usura e qualunque forma di illegalità.

Sportelli antiusura e antiraket

Sportelli antiusura e antiraket

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

PONTECAGNANO FAIANO – Si è costituito il coordinamento degli sportelli Istituzionali Antiusura-Antiracket presso la Provincia di Salerno e il Comune di Pontecagnano Faiano.

Coordinamento sportelli Istituzionali Antiusura-Antiracket presso il Palazzo della Provincia di Salerno e nel Comune di Pontecagnano Faiano

L’Associazione “Porta Aperta Onlus” nasce nel 2000 sulla spinta della Caritas Diocesana Nocera inferiore – Sarno, per rispondere al problema dell’usura e del racket. L’Associazione è iscritta a vari registri tra cui quello delle Associazioni Antiracket e Antiusura del Ministero dell’Interno. Si occupa della lotta all’usura e all’estorsione delinquenziale e bancaria, predisponendo e attuando tutte quelle tutele che la legge prevede a mezzo degli organi competenti. A tal fine, dando concretizzazione al precipuo intento dell’Associazione (rectius, Associazioni: “Porta Aperta Onlus” ed “Emergenza Legalità”, quest’ultima braccio operativo della prima) di assistere le vittime dei fenomeni in senso lato usurari ed estorsivi, sono stati resi operativi “sportelli” di ascolto, assistenza e consulenza, fornite da Professionisti abilitati. Già operativi sono quelli insediati presso: Il Palazzo della Provincia di  sede istituzionale del comune di Pontecagnano Faiano (“Emergenza e Legalità”) e nella sede operativa di Pastena in Piazza Della Libertà angolo Via B. Garofalo, 9 (“Emergenza e Legalità”). Questi sportelli hanno il compito di diventare un punto di riferimento per tutta la comunità con l’obiettivo di promuovere la cultura della legalità, effettuando l’assistenza a famiglie e imprenditori direttamente o indirettamente vittime o potenziali vittime di racket, usura e qualunque forma di illegalità.

Sportelli antiusura e antiraket

Sportelli antiusura e antiraket

«Nell’ambito delle iniziative messe in campo dall’Associazione per la legalità – sostiene il dott. Luigi Frezzato, Presidente dell’Associazione “Emergenza e Legalità” -, assume particolare rilevanza la volontà di assicurare un adeguato supporto psicologico alle vittime dell’estorsione, usura e criminalità in genere, supporto finalizzato ad accompagnare i soggetti interessati sulla strada di uscita dall’omertà e dalla paura, rendendoli consapevoli della possibilità di combattere e sconfiggere le organizzazioni criminali, denunciando con l’assistenza di esperti. Il nostro motto è: “Denuncia che ti conviene”.

Dalle parole dei due Presidenti Dott. Franco Casillo e il Dott. Luigi Frezzato, rispettivamente delle due Associazioni “Porta Aperta Onlus” e “Emergenza e Legalità” traspare a chiare lettere l’intento di fare sistema, con il fine di arrivare ad un punto di incontro con banche, finanziarie e Confidi. Duro l’attacco alle banche dei due Presidenti delle Associazioni, che non fanno sconti di parole; dove l’erogazione del credito non deve andare a soggetti preferenziali o amici degli amici. Le banche devono sostenere coloro che presentano progetti seri e a soggetti che hanno sempre pagato e a causa di un cavillo burocratico non riescono ad ottenere un finanziamento. Fermo restando che la risposta all’accesso al credito varia dai quaranta a i novanti giorni.

«Negli ultimi anni, infatti – commenta il Dott.  Ottavio Leo, responsabile rapporti con autorità giudiziaria delle due Associazioni “Porta Aperta onlus” e “Emergenza e Legalità” -, si è registrata una larghissima diffusione di molteplici strumenti di credito al consumo, in concomitanza, tra l’altro, con una congiuntura economica particolarmente delicata per le fasce medio basse della cittadinanza. E’ necessario prevenire i fenomeni usurari ed estorsivi attraverso attività di sensibilizzazione della cittadinanza, puntando sulla prevenzione, formazione ed all’educazione alla legalità in sinergia con le istituzioni scolastiche dei territori coinvolti. Le associazioni collaborano quotidianamente con le istituzioni, quali  Prefettura, Tribunale, Procura della Repubblica, Carabinieri, Guardia di finanza e Polizial».

Le associazioni proprio per rispondere all’esigenza della cittadinanza che versano in uno stato di difficoltà e bisogno, hanno strutturato una tabella con i relativi giorni e orari di ricevimento, dove professionisti abilitati nel settore potranno dare assistenza chiamando il numero 335.6112395, attraverso tutti i social come Facebook, Twitter, Instagram ed il sito: www.emergenzalegalita.it

Salerno, 22 maggio 2016

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente