Svincolo di Eboli: Interrogazione PD e spunta l’Asse viario Campagna-Agropoli

Il Gruppo consiliare PD di Eboli interroga il Sindaco Cariello e il Presidente Vecchio sullo svincolo autostradale e il Progetto ANAS.

Conte, Petrone e Di Candia chiedono di sapere se e come è stato modificato il progetto ANAS originario, se è previsto il pedaggio, se conoscono della realizzazione di una Bretella stradale…. e… spunta l’Asse viario Campagna-Agropoli.

Antonio Petrone-Antonio Conte-Teresa Di Candia

Antonio Petrone-Antonio Conte-Teresa Di Candia

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – I Consiglieri Comunali Antonio Conte, Antonio Petrone e Teresa Di Candia del Gruppo Consiliare del Partito Democratico, con riferimento alla condizione e disciplina degli interventi dell’ANAS  sul nostro territorio, e premettendo che:

  • il traffico automobilistico sulla SS.18, tratta Battipaglia – Ponte Barizzo, è divenuto caotico per avere l’Anas realizzato più  rotatorie in un brevissimo tratto stradale (vedi tratto Cioffi – Corno D’Oro), rilevatisi inutili per la collettività ed anche per le attività private che le hanno sollecitate, senza realizzare invece, come avrebbe dovuto fare, le strade complanari;
  • l’Anas non ha realizzato, pur avendola progettata, la rotatoria per mettere in sicurezza il Ponte di Tavernanova, ove si sono verificati gravissimi incidenti;
  • l’Anas avrebbe dovuto  realizzare l’illuminazione della SS.18 lungo la tratta che attraversa il territorio del Comune di Eboli, come ha provveduto a fare sui versanti di Battipaglia e di Paestum;
anas_SalernoReggio_uscitaEboli

anas_SalernoReggio_uscitaEboli

hanno presentato una Interrogazione con risposta scritta e orale al Presidente del Consiglio comunale Fausto Vecchio e al Sindaco di Eboli Massimo Cariello, per sapere:

  • se l’Anas ha apportato varianti consistenti e peggiorative al primitivo progetto delle rotatorie e degli accessi sulla ss. 18, in particolare a quella insicura, pericolosa e disarticolata di Bivio Cioffi, ove si contano già alcuni morti e feriti con gravi lesioni;
  • se nel passato tra l’Amministrazione Comunale di Eboli, L’Anas e i privati sono state stipulate convenzioni  per eseguire  interventi di messa in sicurezza della SS 18, lungo il tratto  Cioffi- Corno D’Oro e se gli stessi sono stati regolarmente eseguiti o meno  e, comunque, di voler chiarire se l’attuale ampliamento dell’illuminazione è carico del Comune di Eboli, dell’ANAS o dei privati in convenzione;
  • se per i ripetuti e divergenti interventi di privati e di amministratori locali, l’Anas ha più volte modificato il progetto per la ristrutturazione del casello di accesso all’autostrada, in località San Giovanni, determinando ritardi e danni, nonché l’introduzione del pedaggio, che noi riteniamo  vada assolutamente scongiurato  sul tratto Eboli – Salerno;
  • se l’amministrazione Comunale è a conoscenza  e si sta  occupando  del progetto dell’Anas, da noi sollecitato, per la realizzazione di una bretella stradale di collegamento tra Eboli – Campagna ed Agropoli di apertura al Cilento;
  • se il Sindaco non ritiene di svolgere gli opportuni accertamenti su quanto innanzi evidenziato, stanti le gravi e documentate anomalie e, comunque, convocare  con urgenza un Consiglio comunale tematico in merito, per mettere a punto una proposta organica di revisione dei rapporti con l’Anas ed eventuali privati interessati  e la definizione di una proposta condivisa, che preveda le dovute modifiche agli errori già commessi ed ottenere la modifica delle opere attualmente non funzionali e pericolose, anche per tutelare il Comune da possibili richieste risarcitorie, conseguenze giudiziarie e contabili.
    svincolo-autostradale eboli-Progetto ANAS-Matilde Saja-Massimo Cariello

    svincolo-autostradale eboli-Progetto ANAS-Matilde Saja-Massimo Cariello

 

L’interrogazione dei Democrat ebolitani apre una ulteriore “finestra” su quello che ormai da anni tiene banco: Lo Svincolo Autostradale di Eboli sulla A3. Svincolo che in un primo momento prevedeva una complanare che fiancheggiava parallelamente il nastro autostradale portando l’Uscita verso Campagna, poi potenziando l’attuale Uscita di Eboli, poi ancora realizzando un secondo svincolo tra Eboli e Battipaglia a servizio sia dell’Area Industriale che del famoso Ospedale Unico della Valle del Sele, prima che l’ex Presidente Stefano Caldoro e tutti i suoi Commissarie e Manager ne deviassrero i 300 milioni di euro per la sua realizzazione destinandoli all’Ospedale del Mare di Napoli, e ora ecco che finalmente dopo l’intervento degli Onorevoli Tino Iannuzzi e Antonio Cuomo, accompagnati dalPresidente del Consiglio Fausto Vecchio e dal Sindaco di Eboli Massimo Cariello, ci troviamo di fronte ad una quarta ipotesi del “Nuovo Svincolo Autostradale di Eboli” che impegnerebbe una cifra di circa 17 milioni di euro per la sua realizzazione.

Antonio Cuomo-Tino Iannuzzi

Antonio Cuomo-Tino Iannuzzi

Ci viene da dire: ma perchè Iannuzzi, Cuomo, Vecchio e Cariello non se ne sono interessati bipartizanamente prima, senza farci sgamare per anni?

Intanto, pericolosamente spunta un nuovo asse viario che da Agropoli punterebbe verso Campagna, bypassando l’intera Piana del Sele, progetto che per ora è stato finanziato dalla Provincia di Salerno per un importo di soli un milione e mezzo di euro, che ovviamente serviranno solo a finanziare il Progetto architettonico, ma che con le furberie e i furbi che girano potrebbe significare che il nuovo svincolo possa servire da apripista ad una nuova viabilità che piove dalla fervida immaginazione creativa di quel Sindaco che pare abbia come obiettivo quello di superare la valle dei Templi di Paestum, intercettando i flussi turistici verso Agropoli più che Battipaglia, Eboli, Paestum, confermando come un qualsiasi esponente politico seppur minimo, ma in auge al momento per intercessione del “Padre, dei Figli e dello Spirito Santo“, possa decidere di quello che vuole, senza che nessuno ne abbia discusso in maniera organica, anche e soprattutto per definire se veramente un intervento del genere sia utile oppure è solo una operazione elettoral-clientelare.

Franco Alfieri-Vincenzo De Luca

Franco Alfieri-Vincenzo De Luca

Operazione elettoral-clientelare che la dice lunga su come contano i politici locali di area e di come sono capaci di incidere e come i nostri territori subiscono qualsiasi incursione di chiunque voglia mettere o togliere qualcosa come oggi nel caso di un’Asse Viario tutto da inventare, o ieri quando ci hanno depotenziato le strutture ospedaliere e chiuso reparti e Ospedali, insomma si presenta sempre di più una politica arruffona e improntata al caso che non tiene conto realmente delle potenzialità che questi territori hanno e agli interventi che necessitano per farle meglio esprimere, e che al contrario si muove per singole e scollegate iniziative che mirano solo ad affermare un principio di valenza personale che comunque fa danni e spende soldi sottraendoli ad altri interventi che attendono finanziamenti e che i cittadini si aspettano.

E Viva l’Italia, Viva la Campania, Viva la Provincia di Salerno, Viva Alfieri e Viva De Luca, come sono buoni loro, siamo commossi per la loro infinita bontà.

Eboli, 10 agosto 2016

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. vorrei capire un po del pd ebolitano…

    Esso è diviso in due gruppi:

    a) Gruppo Conte ..che onestamente sembrano camminare a braccetto con l’Amministrazione….. probabilmetne non vanno allo scontro perchè cercano di accorparsi l’Ises con l’altra struttura di De Vita. Un business personale insomma…..un fattore economico ma del resto i contiani non muovono foglia senza quello;; e quindi la loro opposizione su cosa si muove?? Su altre cose senza intervenire..insomma come sempre sono in attesa di collocarsi in Amministrazione….e il buon Marisei fervido oppositore scaricato brillantemente dal suo gruppo non fa più politica?? Non ha altre osservazioni da fare?? che bella accolita di delinquenti politici.

    b) Gruppo Cuomo….mi sembra ignorante delle questioni non le segue non entra nel merito non legge un documento una politica di 30 anni fa …del resto lo stesso Cuomo in campagna elettorale parlava del Cantagiro anni 80…..

    dunque se la situazione è questa forza Cariello!!!!

  2. La tematica della mobilità sul territorio va integrata in un area “Vasta” comprensorio della valle del Sele e non a livello provinciale…bene ha fatto il gruppo consigliare ad affrontare questo problema.
    A Eboli la campagna elettorale è finita da oltre un anno. Do atto al Sindaco Cariello che ha voluto fortemente questa carica istituzionale molto gratificante.
    Adesso, è il momento di amministrare faccia il suo dovere da primo cittadino, non possiamo per altri quattro anni ad andare avanti nella normalità, bisogna vere coraggio e cacciare i cosiddetti…Eboli è troppo importante per un vasto territorio…

  3. Tonì nella foto tra i tre sii u chiù bell!!! pur si tien i capill ianc!!! vedi come stanno messi male gli altri due!!!

  4. massimino mi ha fatto incazzare oggi !!! come si è permesso di parlare di IVa gamma senza avvisarmi , pur sapendo che nel settore solo una divinità!!!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente