"Azienda speciale" tag

Eboli. Piano di Zona, 4° Puntata: Si chiude, e ora?

EBOLI – Piano di Zona S3 chiude. A casa anche i 18 della cooperativa. La Parola passi presto al Coordinamento d’ambito. E la Politica? Assente. 

Nel nulla gestionale presente, impera la mancata assistenza ai residenti di 8 comuni. Il rischio concreto del commissariamento nonostante i prossimi finanziamenti del Recovery Fund. Per i dipendenti licenziati dalla precedente coop, nessuna proroga tecnica o rinnovo appalto. Si spera nel riassorbimento ai sensi della clausola sociale, di qualche unità nella nuova coop del progetto ITIA o lavori socialmente utili per l’Ente capofila.

Piano di Zona S3: Inizia il countdownn

EBOLI – Focus PdZ:  2° puntata: -31 giorni alla scadenza dell’appalto della coop di supporto. Ed è paralisi delle attività. 

Emergenza PdZ s3: dopo il licenziamento delle 20 assistenti sociali il 31 dicembre u.s. altrettanti operatori rischiano senza proroghe tecniche a fine mese di andare a casa, e con loro i servizi e le prestazioni dedicati all’utenza.

Vertenza Paistom: È guerra tra i sindacati

CAPACCIO-PAESTUM – Sulla Paistom è scontro tra FISI Sanità, FIADEL e FLAICA CUB, Pistom, Osmosi, Sindaco Alfieri, e in mezzo? i lavoratori. 

Rolando Scotillo (FISI Sanità): “attenderemo qualche giorno e se la situazione non sarà immediatamente risolta citeremo in giudizio la stazione appaltante (PAISTOM) e l’Ente che ha usufruito dei servizi che hanno reso i lavoratori per corresponsabilità”. 

Pagani: Affidato ad Agrosolidale la gestione dei buoni spesa

PAGANI – In un summit al comune di Pagani si è affidato ad Agrosolidale, il fondo destinato alle famiglie in difficoltà. 

Il Presidente del Consiglio Comunale Vincenza Fezza: “Innanzitutto, abbiamo incontrato la segretaria comunale, insieme ad i subcommisari, per affrontare alcune delle problematiche in atto che sono scaturite da questa emergenza sanitaria che sta colpendo tutto il territorio nazionale”.

Pagani Ambiente: Termini, competenze e servizi

Il CDA e la Direzione Aziendale di Pagani Ambiente precisano, il ruolo, le competenze, termini e servizi.  da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese PAGANI – Riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota…

Pagani: La Sindaca f.f. Sessa si dimette, la Lega si riunisce

PAGANI – Il Sindaco f.f. di Pagani Anna Rosa Sessa scrive alla Segretaria Comunale Perongini e rassegna le dimissioni. 

Intanto sabato 22 febbraio alle ore 11.00, presso la sede di Pagani della Lega verrà celebrata una conferenza stampa durante la quale la parlamentare Europea Lucia Vuolo rilascerà importanti comunicazioni sia sulle ultime vicende politiche che sul futuro di Pagani.

Salerno: Un arresto e dieci indagati per il crac Intertrade

SALERNO – Crac Intertrade: Sequestro di beni per 500mila euro per i dieci indagati e arresti domiciliari per il vice direttore Luciani.
I reati contestati: falso, peculato, truffa aggravata. L’azienda speciale della Camera di Commercio di Salerno, ora in liquidazione, si occupava dell’internazionalizzazione delle imprese. Gli attuali vertici risultano del tutto estranei all’indagine della Procura di Salerno

Battipaglia: “Nuovi” assetti per le Societá partecipate

BATTIPAGLIA – La Sindaca Francese dopo le assemblee dei soci stabilisce “nuovi”assetti per le partecipate.
E dopo un confronto settato co la Sindaca di Battipaglia, Giampaolino fa il “pieno” e oltre a conservare la guida di Alba Srl e aggiunge l’incarico, non retribuito, di commissario liquidatore di Nuova Srl.

Bruno(PD) sulla nomina del liquidatore all’Azienda Pignatelli

BATTIPAGLIA – In tempi di spending review si riducono i costi e nominare un Commissario liquidatore con compensi pari al 50% dell’Indennità del Sindaco è spreco di danaro.
Molti enti locali ricorrono a liquidatori senza compenso, per non aumentare i costi. L’Azienda “F.Pignatelli non ha problemi di patrimonio e di creditori e il ruolo di liquidatore lo può asvolgere anche un dipendente dell’Ente o uno dei componenti la commissione.

Etica per il Buongoverno sul Piano di zona e le politiche sociali a Battipaglia

BATTIPAGLIA – Etica per il Buongoverno: Occorre rompere la cappa di silenzio caduta a Battipaglia sul Piano di Zona e sulle politiche sociali.
Il comune “capofila” deve reperire i fondi e gestire i sevizi. E’ necessario porre sul tavolo della discussione anche il tema delle politiche sociali, da affrontare insieme alla Commissione Straordinaria, le associazioni di settore e alla Dirigenza dei Servizi comunali competenti.

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente