Battipaglia “Radici e Futuro”: Campagna di educazione civica e ambientale

Campagna di sensibilizzazione all’educazione ambientale e civica “Radici e Futuro”: un progetto per una comunità responsabile e attiva.

“Battipaglia torna, finalmente, normale”. Raccolta differenziata, ciclo integrato dei rifiuti, l’amministrazione mette in campo una grande campagna di sensibilizzazione all’educazione civica e ambientale e…. apre una vera e propria guerra “bianca” all’inciviltà.

longo-francese-onnembo1

longo-francese-onnembo1

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Raccolta differenziata, ciclo integrato dei rifiuti. Battipaglia torna, finalmente, normale e lo fa attraverso una grande campagna di sensibilizzazione all’educazione civica e ambientale. Due iniziative a cura dell’assessore all’educazione civica Marco Onnembo e della sindaca Cecilia Francese sono presenti all’interno dell’intero progetto “Radici e Futuro”.

Una campagna che vede il ruolo attivo e partecipativo del consigliere di Forza Italia Valerio Longo e dell’assessore alle politiche scolastiche Michele Gioia. Una prima iniziativa che partirà questo fine settimana vedrà il coinvolgimento e la partecipazione attiva delle scolaresche. Un percorso a tappe che renderà i piccoli cittadini di oggi, gli uomini e le donne consapevoli di domani. Saranno posti in ogni aula dei manifesti esemplificativi nei quali saranno evidenziati alcuni concetti chiave (NO a chi lascia i rifiuti per strada, NO a chi non raccoglie le deiezioni del proprio cane, NO agli incivili. SI alla raccolta differenziata, SI alla buona educazione, SI ad una città normale), alla base saranno presenti degli spazi bianchi.

longo-francese-onnembo

longo-francese-onnembo

In questi riquadri i bambini potranno spaziare con la fantasia e sottoporre all’attenzione di una commissione i loro slogan contro gli “sporcaccioni”. Alla fine del concorso saranno premiati i bambini che mostreranno una maggiore sensibilità alla tematica ambientale.

Si apre una vera e propria guerra “bianca” all’inciviltà da parte dell’amministrazione Francese. Successivamente alla fine di ottobre il progetto “Radici e Futuro” entrerà nel vivo della campagna di sensibilizzazione. Saranno coinvolti cinquemila e cinquecento studenti. Curato da Alba srl interesserà tutte le venticinque scuole materne, elementari e medie del Comune di Battipaglia. Sarà proiettato, in un “tour educativo” presso le scuole, un cartone animato che parlerà delle regole basilari del ciclo integrato e della raccolta differenziata.

La presentazione alle scolaresche oltre che alla presenza dell’assessore Marco Onnembo, vedrà la partecipazione di vari testimonial d’eccezione, uno tra tanti l’attore battipagliese Nicola Acunzo. A partire da ottobre, inoltre, a cadenza mensile saranno affrontati di volta in volta tematiche relative all’educazione ambientale e stradale.

Il consigliere di Forza Italia Valerio Longo: «Radici e Futuro è l’esempio di una grande collaborazione, una grande sinergia tra il lavoro svolto dagli assessori e quello svolto dai consiglieri comunali. Un grazie  all’assessore Marco Onnembo e all’assessore Michele Gioia. Cementificare il senso civico nelle coscienze dei bambini attraverso la riscoperta delle tradizioni e delle caratteristiche della nostra terra è un processo importante per il futuro della nostra città. Nasce l’esigenza di un processo educativo sin dai primi anni di vita»

radici-e-futuro-battipaglia-1

radici-e-futuro-battipaglia-1

L’assessore Marco Onnembo: «Un progetto a cui tengo molto. Baderemo molto alla formazione dei cittadini sin da piccoli. La nostra è un’epoca labile e poco attenta. Spiegare ai bambini le norme e il principio di legalità permetterà di avere adulti più consapevoli. Il nostro progetto vedrà soprattutto la collaborazione del corpo docenti e dei dirigenti scolastici. Mio e dell’amministrazione Francese è l’intento di creare una comunità responsabile e soprattutto attiva. Con una campagna pubblicitaria che vedremo, già nei prossimi giorni, in città si punterà al ritorno della normalità. Tre semplici “no” e tre semplici “si” per ricordare le regole del vivere civile. No a chi lascia i rifiuti per strada, NO a chi non raccoglie le deiezioni del proprio cane, NO agli incivili. SI alla raccolta differenziata, SI alla buona educazione, SI ad una città normale»

L’assessore Michele Gioia: «Uno dei tanti progetti che sarà portato avanti dall’amministrazione Francese. Un grazie particolare all’assessore all’educazione civica Marco Onnembo e al consigliere Valerio Longo che si è interessato del progetto. Siamo una squadra collaborativa e per questo abbiamo la possibilità di presentare progetti interessanti come questo»

La sindaca Cecilia Francese: «Avevamo promesso un tour educativo nelle scuole e grazie all’impegno dell’assessore Marco Onnembo, dell’assessore Michele Gioia e del consigliere comunale Valerio Longo. Un ringraziamento anche alla società Alba srl che ha curato l’iniziativa. L’etica e la responsabilità sono alla base di queste iniziative. Educare i bambini al rispetto dell’ambiente ci permetterà di avere nella società del domani adulti responsabili. L’amministrazione premierà anche i bambini più fantasiosi e che saranno parte attiva della campagna di sensibilizzazione.  E’ un’amministrazione questa che dice no agli “sporcaccioni” ed intende, oltre alle normali sanzioni applicate, sviluppare nei bambini l’idea che curare la propria città significa curare la propria casa, la propria stanzetta».

Un progetto dal pieno senso civico e pedagogico quello curato dall’intera amministrazione targata Cecilia Francese.

Nell’ambito di interesse pedagogico relativo alla crescita del bambino, inteso come futuro cittadino, si inserisce anche l’iniziativa “Piedibus” che troverete spiegato in allegato.

RADICI E FUTURO
EDUCAZIONE AMBIENTALE E CIVICA
PER UNA COMUNITA’ RESPONSABILE E ATTIVA
PROGETTO DI EDUCAZIONE CIVICA NELLE SCUOLE DI BATTIPAGLIA

Il progetto “Radici e Futuro”, nasce dalla consapevolezza che attraverso il rafforzamento del senso civico si cementifica il tessuto sociale e comunitario di un territorio.  In un’epoca labile e mutante come la nostra, segnata dalla velocità e dalla rapida deperibilità di tutto, principi, legami e consumi, vi è forte il bisogno di cercare dei punti fermi. Attraverso la riscoperta delle tradizioni e delle caratteristiche peculiari della nostra terra, le norme e il principio di legalità che regolano la vita di una comunità, l’educazione ambientale e civica, potremo contribuire alla formazione dei cittadini del domani, secondo i principi dell’etica e della responsabilità.

Il progetto, curato dall’Alba s.r.l., società partecipata del Comune di Battipaglia, e  dall’Assessore all’Educazione Civica e Ambientale, in collaborazione con  l’Assessore alle Politiche Scolastiche, interesserà le scuole elementari e medie del Comune di Battipaglia, coinvolgendo oltre 5.000 alunni. A partire da ottobre, a cadenza mensile, saranno affrontati i temi legati all’educazione ambientale e stradale.

Nel mese di maggio, al termine del progetto, si terrà presso l’edificio dell’ex scuola “E. De Amicis” una mostra d’arte  sul tema. Una giuria formata da alunni delle scuole premieranno l’opera più originale.

PIEDIBUS: In collaborazione con i Dirigenti Scolastici e i genitori degli alunni delle scuole comunali, l’Amministrazione vuole lanciare Piedibus, una forma di trasporto scolastico per gli alunni delle scuole materne, elementari e medie, che vengono accompagnati a piedi a scuola da adulti volontari, con le stesse modalità (percorsi, fermate)  dello scuolabus, sostituendosi principalmente all’uso delle auto private. Una mobilità alternativa, utilizzata in molte parti del mondo e anche in diversi comuni italiani, con fermate predefinite e segnalate da apposita segnaletica stradale e accompagnatori per raggiungere la scuola a piedi.

Verrà prodotto una video comunicazione e una brochure i cui concetti chiave saranno:

1- le caratteristiche territoriali e le tradizioni della nostra città
2- il concetto che differenziare i rifiuti è segno di civiltà
3- le cattive abitudini sulle quali i bambini possono incidere, condizionando il mondo degli adulti. Esempio: deiezioni canine lasciate per strada, il rispetto della raccolta differenziata e degli orari di conferimento, il lancio dei sacchetti di rifiuti dalle automobili con la formazione di micro discariche, servirsi solo dei cestini per i rifiuti per strada, non parcheggiare le automobili sui marciapiedi e negli spazi riservati, attraversare sulle strisce pedonali, non imbrattare i muri, andare possibilmente a piedi a scuola, non fumare, mangiare sano e non bere alcolici, fare sport e stare lontano dalle droghe
4- il rispetto delle persone e della natura
5- l’importanza di sentirsi italiani ed europei.

Il progetto sarà anticipato da una

“Campagna di Sensibilizzazione all’Educazione civica”

che partirà il primo fine settimana di Ottobre con l’uscita di tre diversi manifesti, nei quali saranno evidenziati alcuni concetti chiave:

NO A CHI LASCIA I RIFIUTI PER STRADA*
NO A CHI NON RACCOGLIE LA DEIEZIONI DEL PROPRIO CANE
NO AGLI INCIVILI
SI ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA
SI ALLA BUONA EDUCAZIONE
SI AD UNA CITTA’ NORMALE
CUSTODIAMO LA NOSTRA CITTA’ DIFENDIAMO IL NOSTRO FUTURO

I nostri figli ci guardano e dicono:In tutte le classi delle scuole materne, elementari e medie di Battipaglia, verrà affisso un manifesto con una parte in bianco riservata ai pensieri degli alunni sull’argomento.

Per ciascuna scuola verrà premiato il manifesto più originale (es. dotazione quaderni scolastici).

piedibus-progetto

piedibus-progetto

radici-e-futuro-battipaglia-1

radici-e-futuro-battipaglia-1

Battipaglia, 29 settembre 2016

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente