Battipaglia: “Pace” a metà tra l’Amministrazione Francese e i Commercianti

Arriva la pace tra i commercianti e l’Amministrazione Francese? Sarà difficile per ora è una “pace a metà” per l’Associazione Rinascita.

L’Associazione dei Commercianti “Rinascita” puntualizza e ribadisce la propria posizione rispetto alla collaborazione per gli allestimenti natalizi ma con una nota di differenza rispetto all’impegno mai mancato e rispetto alla volontà espressa dal sondaggio sull’apertura di Via Mazzini.

comune-battipaglia-cecilia-francese-lucia-ferraioli

comune-battipaglia-cecilia-francese-lucia-ferraioli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – La storia dei rapporti difficili tra il mondo del commercio e le sue organizzazioni a Battipaglia è una realtà, e oggettivamente sembrava si fossero attenuate le polemiche ed avvicinate le distanza, specie dopo il comunicato dell’Amministrazione Comunale che raccontava di un incontro idilliaco tenuto a Palazzo di Città tra gli amministratori e i Commercianti. 

A giudicare dai fatti e soprattutto dalla parte dell’Associazione dei Commercianti “Rinascita Battipaglia” le cose non sono andate affatto bene infatti la coordinatrice si affida ad una nota nella quale si comprende, come siano ancora difficili e distanti i rapporti con l’Amministrazione comunale e i Commercianti, o almeno una parte dei commercianti battipagliesi.

«Sono rimasti di stucco i commercianti battipagliesi, – scrive in una nota la responsabile dell’Associazione Rinascita Lucia Ferraioliquando hanno appreso dai quotidiani e dai blog di accettare la chiusura di via Mazzini come da ordinanza e di aver dato disponibilità ad illuminare le strade cittadine.

I commercianti presenti all’incontro – informa la Ferraioli rammaricata vieppiù dall’assenza della Sindaca Cecilia Francese – sono stati invitati nell’incredulità generale ad alzare la mano e rispondere alle domande poste da un consigliere, alla presenza di alcuni assessori (Sindaca assente) facendo passare come delle concessioni delle scelte già fatte dall’amministrazione: il posizionamento delle bancarelle/casette/chalet/pagode, forse solo sulle piazze cittadine.

Ma davvero è prevista (o non più) l’installazione di 34 “strutture” sulla pubblica via Mazzini, così come si evince dalle tavole presentate ai commercianti (un ricatto, una prova di forza o una mossa demolitrice di una organizzazione?) – avanza più ipotesi la Ferraioli e nel contempo precisa la posizione della sua Associazione – Mai c’è stato da parte dell’Associazione Rinascita un atteggiamento contrario è poco costruttivo verso l’amministrazione della Sindaca Francese. Vi è stata solo la richiesta di chiarezza e di attenzione verso una categoria di lavoratori, che non si è mai tirata indietro, sopportando disservizi, ostilità e crisi, ma continuamente bistrattata.

Alla luce di tali e tanti colpi di mano l’Associazione Rinascita rispettando la volontà dei commercianti che hanno espresso attraverso un sondaggio le loro richieste: strada aperta, manterrà ferma anche la posizione di non provvedere all’installazione delle luminarie natalizie così come sempre è stato fatto con un sindaco in carica.

Rinascita – conclude la nota di Lucia Ferraioli – ringrazia la Sindaca per l’istituzione del tavolo di concertazione con le associazioni di categoria del commercio  al quale se chiamata da gennaio non farà mancare il suo apporto preciso, disinteressato ma attento. Tale atteggiamento ha reso l’associazione rinascita indiscutibilmente diversa dalle altre associazioni senza mai dimenticare che ogni attività dell’Ente interessa la categoria anche come cittadini».

Battipaglia, 16 novembre 2016

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente