Convegno a Battipaglia: “Quando l’amore diventa dolore”.

Sabato 26 novembre, ore 17:30, Salotto Comunale, Palazzo di Città, Battipaglia, convegno: “Quando l’Amore diventa Dolore”.

“Quando l’amore diventa dolore“, è l’occasione per discutere della violenza sulle donne, sul femminicidio e sull’aiuto che le istituzioni e le associazioni possono fornire alle donne in difficoltà.

evento-Battipaglia-violenza sulle donne

evento-Battipaglia-violenza sulle donne

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Sabato sera a partire dalle ore 17:30 presso il Salotto Comunale, del Palazzo di Città di Battipaglia, si terrà il convegno dal titolo “Quando l’Amore diventa Dolore“. Un incontro per discutere della violenza sulle donne, sul femminicidio e sull’aiuto che le istituzioni e le associazioni possono fornire alle donne in difficoltà.

All’incontro parteciperanno: l’avvocato Gabriella Gallevi (Sportello antiviolenza Piano di Zona S4); dottoressa Anna Cappuccio (Psicologa e Psicoterapeuta); l’avvocato Laura Landi (Presidente Camera per i Minori di Salerno); lavvocato Maria Pia Perisano (Consigliere Nazionale del C. I. F.). Parteciperà con le sue opere la pittrice Loredana Gigliotti. Porterà i suoi saluti la sindaca di Battipaglia Cecilia Francese.

Un tema purtroppo sempre più attuale e purtroppo sempre più scottante nella sua drammaticità, che colpisce le donne: mamme, mogli, figlie, sorelle; amate, odiate, disprezzate; schiave, prigioniere, succubi; tutte in una sofferenza e in un dolore indicibile, inimmaginabile e vieppiù inconfessabile, che rende sempre più oscura e pericolosa questa condizione.

E se le cronache talvolta riescono ad aprire un focus, su uno dei tanti episodi che vedono vittima una donna, cento mille e mille ancora restano al “buoio”, sommersi, e non emergono mai se non quando quella violenza si accanisce fino a trasformarsi in un efferato delitto, dando voce, ai ritardatari dell’indignazione e ai professionisti della denuncia a posteriori, ai protagonisti delle garanzie postume, ai legislatori delle parità posticce.

Ed è proprio questo il disvalore che fa indignare, e che purtroppo confina la donna in un paddock, dentro il quale assume il ruolo di “riservista”, cancellando secoli di rivendicazioni e di ribellioni che ha visto donne straordinarie combattere ed affermarsi in una società maschilista e muscolare senza ricorrere a una Legge “riservista” e falsente protettiva e paritaria che vuole o meglio, impone la presenza di donne(quote), nelle giunte comunali, provinciali e regionali, nel Governo, e additittura nei consigli di amministrazione, attraverso le quali, così per come sono concepite, diventano scorciatoie per alcune, che niente hanno a che vedere con l’emancipazione della donna, nel mentre ad oggi le più fortunate vengono pagate meno degli uomini sui posti di lavoro, vengono licenziate perché mamme o non vengono assunte perché donne e future mamme, o vengono stolchizzate sui posti di lavoro.

Proprio partendo da questo che le donne enon solo dovrebbero levare gli scudi e rifiutare i finti aiuti e le finte “concessioni” fatte passare per conquiste e non per imbrogli come è giusto definirle. E purtroppo le nostre mogli, figlie, sorelle o mamme non avranno lo stesso trattamento degli uomini in generale e nemmeno lo stesso trattamento di chi negli ultimi tempi è stata “quotata”‘ perché donna ma semmai “amica” e “amante”, moglie, figlia, piuttosto che brava e intelligente, e dovranno fare fatica per ottenere un lavoro, fatica per essere indicate come rappresentanti nelle istituzioni, senza parlare che sarà veramente illusorio poter essere scelta a rivestire il ruolo di ministra.

La Città di Battipaglia ha un Sindaco donna, una valente professionista, una combattente ma a che prezzo? Basterebbe solo che raccontasse le umiliazioni subite proprio per essere donna, per comprendere come sia difficile esserlo ed  è grave che questo lo debba dire un uomo nel silenzio ipocrita del mantenimento delle “Quote”.

Un aiuto alle donne? Che sia vero.

Battipaglia, 22 novembre 2016

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente