Allarme sicurezza: Parte la petizione popolare di Gioventú ebolitana

Allarme sicurezza: parte la petizione popolare di “Gioventù ebolitana” per tutelare i cittadini.

Oltre 200 firme raccolte soltanto in una mattinata. Nelle prossime settimane “Gioventú Ebolitana” sará presente nelle periferie e nei quartieri, con l’intento di ascoltare e spiegare ai  cittadini cosa si chiederá al Sindaco ed al Prefetto di Salerno.

Gioventu ebolitana

Gioventu ebolitana

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Ieri mattina abbiamo dato via alla petizione popolare sulla sicurezza girando lungo le vie della Città e tra i negozianti. La risposta non è tardata ad arrivare: oltre 200 firme raccolte soltanto in una mattinata. Nel corso delle prossime settimane saremo presenti nelle periferie e nei quartieri ascoltando e spiegando ad ogni singolo cittadino cosa si andrà a chiedere al Sindaco ed al Prefetto di Salerno:

  • Richiedere al Ministero dell’Interno, il distaccamento del reparto “prevenzione crimine” nella Città di Eboli, così da coprire l’intera area a sud di Salerno e contestualmente, ottenere un potenziamento a favore delle forze dell’ordine, eventualmente in deroga al freddo rapporto “abitanti-dotazione“.
  • Potenziare al massimo l’organico della Polizia Locale, coprendo i turni di lavoro anche nella fascia oraria 14:00-16:00 e garantendo le risorse necessarie per gli straordinari dopo le ore 22:00.
  • Convocare un tavolo istituzionale interforze per il pattugliamento congiunto del territorio.
  • Investire maggiori risorse nel settore della pubblica illuminazione.
  • Richiedere alla Provincia e alla Regione mezzi economici per dotare le zone più a rischio della Città di strumenti tecnologici di sicurezza (videosorveglianza) e potenziare le videocamere esistenti.
  • Creare un ufficio interno con il compito di censire gli stranieri su tutto il territorio comunale.
  • Investire maggiori risorse economiche nel settore dei servizi sociali da utilizzare per una migliore integrazione di tutte le sacche di emarginazione con particolare attenzione al recupero di giovani con disagio sia di carattere economico che familiare.

Su una tematica così importante non potevamo restare a guardare, siamo scesi in campo per tutelare l’intera cittadinanza e tutte quelle persone che vivono con il terrore di essere derubati. Il nostro appello è rivolto a tutti, al di là dei colori politici e delle bandiere: uniamoci e lottiamo affinché nella nostra Città ritorni la tranquillità. Come sempre, staremo al fianco dei cittadini. NOI CI SIAMO.

Eboli, 20 gennaio 2017

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente