Pansa (IxE) sugli accertamenti Soget: Si sospendano e si faccia una ricognizione

Puntuale arriva per l’Amministrazione Cariello la “correzione”, i suggerimenti e la proposta di Pansa. 

Pansa (Insieme X Eboli.): “Sospendiamo l’efficacia degli avvisi di accertamento in attesa della regolamentazione sulle criticità emerse”.

Roberto Pansa-1

Roberto Pansa-1

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – E puntuale, arriva per l’Amministrazione Cariello la “correzione”, i suggerimenti e la proposta di Roberto Pansa presidente di Insieme X Eboli, l’Associazione politica che alle ultime elezioni ha contribuito alla vittoria del Sindaco Massimo Cariello e ha espresso due consiglieri comunali e ora ha come suoi riferimenti il capogruppo consiliare Pierluigi Merola, l’Assessore alle attività produttive Maria Sueva Manzione e Carmela Landi nel CdA del consorzio Area PIP di Eboli.

Sospendiamo l’efficacia degli avvisi di accertamento in attesa della regolamentazione sulle criticità emerse”. – Scrive Pansa in una nota politica – Ricordando a chi ancora non si è soffermato sulla vicenda della SOGET, che la Società di riscossione dei Tributi comunali, opera in maniera tecnica, burocratica, ed evidentemente non avendo avuto nessun indirizzo politico, attraverso anche l’approvazione di un regolamento che mettesse in evidenza le differenze e ne valutasse gli effetti o i probabili effetti sulle possibili cartelle esattoriali che la Società di riscossione necessariamente deve emettere ed inviare ai cittadini, determina distorsioni e giusti malcontenti oltre che evidenti sperequazioni a seconda delle varie circostanze, e inispecie come fa rilevare Pansa rispetto ad aree e opifici che pur trovandosi in aree “dedicate” dallo strumento Urbanistico, sulla carta le stesse opportunità, ma di fatto per le collocazioni diverse e diversi interessi da parte degli investitori non la stessa fortuna, così come le aree di parcheggio di Opifici le quali potrebbbero, senza una opportuna classificazione, essere considerate alla stessa stregua di aree pertinenti ed aggiuntive alla produzione.

Area PIP Eboli

Area PIP Eboli

Sulla base di queste considerazioni, l’Associazione Insieme X Eboli ritiene che: – La discussione che si è avviata negli ultimi mesi in relazione all’attività di accertamento tributario da parte della SOGET sul nostro territorio, acuitasi per le molteplici preoccupazioni scaturite dagli avvisi di accertamento ricevuti da numerosi contribuenti, impone una doverosa riflessione da parte nostra. – e sottolinea ancora – L’attività di accertamento, posta in essere dalla SOGET, ha fatto emergere una serie di criticità oggettive rispetto all’adozione di alcuni parametri di tassazione adottati. E’ evidente che riguardo alla tassazione sulle aree edificabili in generale, i PUA non attuati (pubblici e privati), sulle aree scoperte di pertinenza delle attività commerciali, artigianali e industriali, sulle insegne pubblicitarie, rispetto a ciò bisogna apportare dei correttivi attraverso l’adozione di una opportuna regolamentazione che, salvaguardando la normativa di riferimento, si basi sul criterio dell’equità, così da non creare ulteriori disagi pratici ed economici ai singoli cittadini, ed in particolar modo agli operatori del nostro territorio.

E a proposito il Presidente di Insieme X Eboli, Roberto Pansa aggiunge: “Purtroppo ci troviamo nella situazione di dover porre rimedio ad una mancanza di analisi preliminare che, in base a principi di carattere reale, avrebbe consentito all’ente accertatore di evitare tali errori, salvaguardando i cittadini e gli operatori economici dalla spiacevole condizione di dover rincorrere la politica”.

Maria-Sueva Manzione-Massimo Cariello

Maria-Sueva Manzione-Massimo Cariello

Pertanto, –  conclude Roberto Pansa riportando la discussione in un alveo più consono ad affrontare un problema, che altrimenti oltre a generare malcontenti e sperequazioni rischia di diventare come in altre circostanze uno dei tanti errori su cui porre un velo pietoso – stante l’impegno sul tema già avviato con gli uffici competenti, vi è la necessità di individuare da parte dell’Amministrazione, unitamente alla società di riscossione, un percorso comune che nell’immediato miri alla sospensione dell’efficacia degli avvisi, in vista di una dettagliata e approfondita attività di analisi per apportare i dovuti correttivi sulle annualità pregresse, così da regolamentare la materia per il futuro”.

Pansa, mette la “Palla al centro“, come si dice in gergo calcistico, dopo che si è segnato un goal. E la mette perchè si possa iniziare da subito un discorso, che ovviamente, essendo postumo all’affidamento del servizio alla Soget, deve necessariamente coinvolgerla, per apportare delle “correzioni” al sistema sulla base di quelle valutazioni oggettive che fanno la differenza e che metterebbero in condizione sia la Società di gestione dei Tributi che il Comune, di poter operare senza che qualsiasi tributo non venga percepito dai cittadini come una “prepotenza”.

Questo però mette in evidenza come spesso si affrontano i problemi, senza che per ognuno non si faccia uno studio, una ricognizione dell’esistente e pensare semmai ai relativi sviluppi, sulla base anche di indirizzi politici confacenti all’Amministrazione stessa. E Pansa non poteva pensarci prima ad invitare i suoi alleati a discuterne?

Eboli, 22 gennaio 2017

14 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Caro Admin,
    ad essere precisi non avrebbe dovuto pensarci Pansa…doveva pensarci l’assessore al ramo:Avv.Cosimo Pio Di Benedetto,coadiuvato nell’indirizzo politico dal Sindaco.
    Se Pansa deve occuparsi anche delle questioni”politiche fiscali” veramente rimane da chiedersi gli altri a cosa pensano.
    Saluti.

  2. Caro Massimo, che bellissima domanda!
    Si vede che solo ora sono arrivati gli accertamenti proprio a quegli amici che hanno votato Cariello e, quindi, o si mette la palla a centro o salta tutto!

  3. visto che state facendo degli accertamenti, fateli anche sulle numerose costruzioni che stanno sorgendo in zona Prato. Sarebbe interessante conoscere i costruttori, come ad esempio papà di un consigliere comunale. Oppure dei committenti come un avvocato del quale mi piacerebbe conoscere la sua azienda agricola e vedere le sue mani.

  4. A san cataldo invece è tutto fatto. La commissaria stava indagando poi è arrivato cariello………. ma presto cariello andrà via…………..

  5. @MEMENTO:
    Il problema non è se o chi ha ricevuto accertamenti (e non ci sarebbe nulla di male,in un paese civile pagare le tasse é un dovere!),ma se quegli accertamenti sono il risultato finale dell’applicazione di un regolamento,di cui tra l’altro sono dotati tutti i Comuni che affidano il servizio a terzi.
    Da noi non c’è.Il problema è questo.E,caro MEMENTO,il problema domattina potrebbe riguardare te,come me,,come tutti.
    Le cose devono nascere su regole certe,e se questo non è avvenuto,va preso atto del fatto che c’è o c’è stato un errore politico.
    L’errore va rimediato immediatamente e,ha fatto bene Roberto Pansa a porlo al centro della discussione politica.
    Se poi lui sia in grado di “far saltare tutto”…che vuoi che ti dica…beato lui che con un solo consigliere ha questa forza!!
    Gli altri ne hanno molti di più e non comandano niente!!
    Admin,la domanda che fai a Pansa mi piacerebbe che tu la facessi a Di Benedetto e Cariello.La Soget senza regolamento é opera loro e solo loro.
    Grazie.

    • Per “la questione”
      La domanda é a Pansa, perché egli ha sollevato il problema, ma é ovvio chenon é diretta a lui e nemmeno cone dici a Di Benedetto, ma collegialmente all’Amministrazione comunale e alla maggioranza nel suo complesso, perché ormai siamo quasi a due anni dal suo insediamento e di volta in volta quando emergono problemi sembra vengono dalla luna.
      Questo, per quel che mi riguarda é l’errore padre e madre di un modo di fare che non dovrebbe appartenere agli amministratori e alla politica, ma che purtroppo al contrario é il mare magnum nel quale ci ai butta.
      Si comprende che tutto quello che capita sia il frutto di una cattiva ricogniziobe di questioni pregresse alle quali l’amministrazione non ha saputo imprimere la sua proposta politica, se ne ha una.
      Grazie per il tuointervento

  6. Si può sapere il costo delle luci di natale e gli eventi con gli sponsor
    I cittadini ormai hanno difficoltà a mangiare ma si spreca denaro.

  7. Purtroppo il problema sollevato è reale. La politica non è stata in grado di saper gestire una situazione che era inevitabile accadesse. Per i regolamenti bastava copiare qualche Comune limitrofo per attrezzarsi al meglio. È evidente che la responsabilità sta in capo al Vice Sindaco, nonché assessore al bilancio, e agli uffici. Speriamo che con questa proposta, che condivido in pieno, si riesca ad arginare il disastro creato fino adesso.

  8. Non ci volevano capacita’ da indovino per prevedere che l’azione della Soget avrebbe prodotto sfracelli. Una societa’, che in cambio di qualche assunzione ha avuto carta bianca dall’amministrazione per poter vessare gli ebolitani. Per fortuna che Pansa, unico con materia grigia, interviene per porre rimedio ad una situazione che sta creando malcontento e disagi. E l’assessore al ramo, il super presente avv. Di Benedetto che cosa dice, e’ sfiduciato da una parte della maggioranza ? Tranquilli non succede mai niente, pero’ almeno qualcuno che pensa agli interessi dei cittadini e non ai propri viene fuori. Il provvedimento di sospensione degli avvisi Soget e’ urgentissimo anche se l’Amministrazione ne esce veramente male. Un certo Cardiello che il sindaco tende e sempre a ridicolizzare, forse aveva ragione.

  9. Vero Turi, se lo dice Cardiellino allora scrivono che getta fango e veleno. Se lo dice Pansa, che dispone di un solo consigliere comunale, nessuno parla. Anzi, stanno ben zitti nel risponderlo altrimenti succede lo scatafascio.

    • Evidentemente gli equilibri non sono basati sul numero di consiglieri 🙂

  10. l’articolo apre una serie di spunti e riflessioni…..ma veramente doveva essere il dott. Pansa a sollevare il dito contro gli accertamenti illeciti della Soget?

    con Rosania le stesse persone o quasi crearono la Custer che doveva servire a scoprire chi non pagava. Che fine ha fatto quella banca dati?? Insomma si ripetono gli stessi errori fatti nel passato e che il Sindaco dovrebbe conoscere bene (custer con Cariello Assessore).

    Dunque una serie di assunzioni da parte del Sindaco Cariello e di Melchionda di qualche giornalaio, ex giocatore di calcio, disoccupato, qualche proprietario terriero,casalinghe,autista del Sindaco etc etc. …Vogliamo Sperare che ci sia qualcuno che mastichi la materia tributaria altrimenti siamo fritti.

    Il risultato di tutto questo qual’è? Nel marasma piu totale ecco intervenire non il Vice Sindaco Di Benedetto (che manifesta un’incapacità politica di gestione dell’argomento tributi..ricordate il contratto soget è blindatissimo… per non parlare delle manutenzioni programmate da lui annunciate che hanno fatto chiudere le scuole ebolitane per oltre una settimana..lasciamo perdere) ma il dott. Pansa che avvertendo un vuoto politico interviene a suo modo per cercare di tamponare una ferita a cuore aperto che non smette di sanguinare.

    Credo che il Sindaco opportunamente debba considerare di cambiare le deleghe al prossimo rimpasto e forse meglio indirizzarle al dott. pansa che sicuramente per competenza sembra essere il più adatto al ruolo.

  11. Hai ragione Giorgio i consiglieri e gli assessori sono tutti delle pecorelle, tranne qualcuno che alza la voce , ma il sindaco subito lo fa isolare.Quindi di cosa vogliamo parlare..

  12. La cosa più ridicola é che Pansa é giá assessore alle attivitá produttive, con delega area PIP, ma tolto questo avrei voluto farvi assistere a una cena di sedicenti grillini o pentastellati l’altra sera se questi sono il nuovo siamo a pezzi ragazzi, la foto gira su facebook…tutti insieme spudoratamente.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente