Assenteismo: Il “doppiopesismo” dell’ASL Salerno

Episodi di assenteismo all’ASL di Salerno, per FISI Sanità: “La Legge si interpreta per gli amici e si applica ai nemici“.

Rolando Scotillo(FISI-USAE): «E’ disdicevole che non si applichi la legge e che la ASL Sa, pur costituendosi parte civile, sia stata gravemente omissiva. Invitiamo ancora una volta la ASL di Salerno a chiarire pubblicamente la vicenda ed a provvedere immediatamente a far rispettare la legge».

Rolando Scotillo

Rolando Scotillo

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – «Ancora nessuna risposta dall’ASL di Salerno. – Si legge in una nota di  Rolando Scotillo del Dipartimento FSI-USAE, la Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali –  – I dipendenti infedeli continuano a lavorare senza essere sospesi così come dispone la legge (Decreto legislativo, 20/06/2016 n° 116, G.U. 28/06/2016). Non è dato sapere, nemmeno, se siano state attivate le procedure disciplinari che, sempre la legge, dispone dovevano concludersi in un mese. Ricordiamo la vicenda – aggiunge Scotillo – : due Dirigenti Veterinari (C. A. e M. R.) vengono, nei mesi di febbraio e marzo 2016, colti in flagranza di reato dopo essersi allontanati dal servizio non per motivi di servizio ma per motivi personali. I dipendenti, immortalati dalla P.G. più volte, rientravano dopo aver compiuto le faccende personali e timbravano l’uscita dal lavoro. “E’ sicuramente vergognoso” – dichiara ancora Rolando Scotillo – “che due Dirigenti colti in flagranza di reato non vengano sospesi in maniera cautelare dal servizio al pari di altri dipendenti in analoghe situazioni. La ASL non ha risposto ad una nostra nota del settembre scorso, né ha risposto alla nota di qualche giorno fa. Sicuramente la vicenda non finirà qui, anche perché sembrerebbe che chi ha denunciato tale malcostume sia vessato continuamente solo per il fatto di aver effettuato la denuncia.

E’ certamente disdicevole – conclude Scotillo – che non si applichi la legge e che la ASL di Salerno, pur costituendosi parte civile, sia stata gravemente omissiva. Invitiamo ancora una volta la ASL di Salerno a chiarire pubblicamente tale situazione ed a provvedere immediatamente a far rispettare la legge. Restiamo in attesa».

Salerno, 21 febbraio 2018

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. fa impressione che un infermiere stipendiato pubblico a tempo pieno, ma con orario ridotto come permesso sindacale, parli di assenteismo!!!
    sarebbe più credibile se rinunciasse ai benefit e ai privilegi di cui gode, andando a pesare su gli altri colleghi.

    vai la lavorare!!!!!

  2. questa foto lo ritrae alla perfezione…seduto davanti ad un bar!!!
    non dico altro! pover’uomo….

  3. Mo’ si porta “disdicevole”.

  4. apriti un bar…. magari fai meno danni alla collettività!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente