Veleni & Conflitti d’interesse a Eboli: Opposizioni all’attacco

Le opposizioni con Fido e Cardiello all’attacco: “Eboli esempio lampante di conflitti d’interesse. Cariello chiarisca!”

I capigruppo consiliari di Eboli 3.0 e Forza Italia intervengono nuovamente sulla vicenda dei conflitti di interesse: “Con l’auspicio che Massimo Cariello con la sua maggioranza, abbandoni la poltrona prima di portare la Città al naufragio!”

Damiano Cardiello-Santo Venerando Fido

Damiano Cardiello-Santo Venerando Fido

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Non c’è solo il caso Domini e soci a tener banco nella complicata situazione politica della nostra Città, – inizia la nota stampa dei capogruppo di opposizione, Santo Venerando Fido (Eboli 3.0) e Damiano Cardiello (Forza Italia), – senza dimenticare gli appalti per l’assistenza specialistica nelle scuole d’infanzia  oggetto di indagini da parte della magistratura salernitana.

La stampa locale, nei giorni scorsi, ha scoperchiato un vero e proprio vaso di pandora per gli affidamenti diretti ai soci del consigliere comunale di maggioranza, senza peraltro sortire risposta da Cariello e compagni che sono rimasti letteralmente ammutoliti sulla vicenda.

Oggi viene ripresa riportata un’altra “avvincente” storia che erge il nostro Ente a pessimo esempio di Comune con il maggior numero di conflitti d’interesse!”

Continuano spediti i due leader consiliari adombrando delle situazioni poco chiare: Nell’analizzare la vicenda, per adesso, usiamo il condizionale, visto che entro lunedì presenteremo apposita interrogazione comunale urgente per capire meglio tutti i lati di questa storia. Sembrerebbe che entrambi gli staffisti assunti su diretta indicazione del Sindaco Cariello, pagati profumatamente con soldi pubblici, e con funzioni che benissimo potevano essere svolte da dipendenti comunali qualificati, siano contestualmente a tale incarico, anche membri di associazioni culturali. Fin qui nulla di strano!”

Ma se a questo si aggiunge che tali associazioni beneficiano di liquidazioni con fondi pubblici e copertura spese sostenute da parte dell’ufficio Staff Sindaco, allora il discorso cambia. – Insistono Damiano Cardiello e Santo Fido sciorinando fatti e cifre La promozione dell’associazionismo va fatta, secondo noi, sempre rispettando il l’interesse della collettività per rendere Eboli una Città di grande attrazione culturali e riferimento nell’intera area del Sele. Non capiamo, però, come sia possibile far finta di nulla innanzi questi palesi conflitti di interesse che minano la credibilità dell’Ente e fanno storcere il naso anche ai più resilienti sostenitori dell’attuale maggioranza .In pratica la strada da percorre per evitare certe figuracce sarebbe questa: prima di liquidare denaro pubblico ad associazioni che vedono tra i propri membri dei diretti collaboratori del Sindaco, a loro volta retribuiti con € 14.000 annui lordi, gli Uffici preposti hanno l’obbligo di effettuare controlli ed escludere possibili conflitti di interesse!

“Non è dato sapere perché tali situazioni restino in piedi, – viene come sovente richiamata l’ANAC, come prontuario di legalità amministrativa – nonostante l’Autorità Nazionale Anticorruzione proprio pochi giorni fa ha delineato le linee guida recanti “Individuazione e gestione dei conflitti di interesse nelle procedure di affidamento di contratti pubblici” con l’obiettivo di garantire imparzialità, trasparenzaefficienza ed efficacia dell’azione amministrativa.»

«Eboli paga un prezzo carissimo in termini di affidabilità e credibilità politica, a causa di scelte difficilmente difendibili che nulla hanno a che vedere con i principi sopra richiamati. – Conclude la nota stampa dei politici di opposizione invitando Sindaco e Giunta a far chiarezza prima e a “levare le tende” dopo – Cariello venga in aula a chiarire le motivazioni tecniche e giuridiche di tali spese, con l’auspicio che con la sua maggioranza abbandoni la poltrona prima di portare la Città al naufragio».

Eboli, 26 ottobre 2018

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Ma tutt’ sta comunicazion’ nun è ca ce fà male?

    C E N N A M O nu cunsigl’

    Dimettiti

    Dimettiti

    Dimettiti

    Dimettiti

    Dimettiti

    Dimettiti

    Dimettiti

    Dimettiti

  2. Con questo Sindaco e il suo vice/cagnolino che cosa vi aspettavate? Poi se i personaggi di questa amministrazione sono quelli descritti dal commento del mio predecessore siamo a posto. Ci manca solo che Ginetti e Masala facciano gli Assessori?!?!?

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente