Il neo Consigliere Lenza (PdL) chiarisce la sua posizione politica per il ballottaggio

I ruoli Istituzionali non sono una “concessione” ma un diritto.

Lenza: “Al ballottaggio i miei elettori si sentano liberi di scegliere tra il diritto all’astensione e l’espressione del voto a quello che ritengono il meno peggio, nella consapevolezza che chiunque dei due venga eletto dovrà poi confrontarsi per la prima volta con un’opposizione VERA”.

Lazzaro Lenza

EBOLI – Riceviamo e volentieri pubblichiamo la nota politica che segue del Consigliere Comunale neoeletto nella Lista del Popolo della Libertà Lazzaro Lenza, il quale non solo tiene a sottolineare lo scontro e il clima violento della campagna elettorale, ma anche episodi e circostanze ben poco edificabili, per chi li ha perpetrati. Lenza tiene inoltre a ribadire di approntarsi a svolgere con il suo partito un ruolo di opposizione vigile ed intransigente, augurandosi che il Sindaco che verrà eletto,  che sia Martino Melchionda o Massimo Cariello, possa favorire lo svolgimento dei ruoli con posizioni di Garanzia e ritiene altresì di invitare il proprio elettorato a fare una scelta libera.

E’ evidente che non ci si può augurare che all’indomani dell’insediamento del nuovo Sindaco vi sia un nuovo clima. Sicuramente più disteso e che vi sia un normale rapporto amministrazione-opposizioni. L’augurio è d’obbligo, ma va da se che i ruoli istituzionali, ivi compresi quelli di garanzia, non li garantisce il Sindaco, bensì il regolamento e quindi non sarà una concessione, bensì un diritto, e nell’ambito di quel diritto sicuramente si muoveranno Lenza e gli altri che sono chiamati sin da ora  asvolgere un ruolo di opposizione, auguriamoci costruttiva.

Ma aimè, la nota che scrive il Consigliere Lenza e la sensibilità che egli dimostra nell’accettare orgogliosamente il suo ruolo, sarebbe dovuta essere scritta a più mani, cioè da tutto il suo partito e tutta la coalizione di centro-destra. I boatos che arrivano da quel fronte sono ben diversi. Si registrano passi avanti e distinguo oltre che voci che sinceramente tendono solo a mischiare le carte, presentando ancora una volta agli elettori un polpetta avvelenata.

In ogni caso il Consigliere Lazzaro Lenza ha deciso di non dismettere dal suo ruolo.

…………………..  …  …………………..

COMUNICATO

Questa lunga campagna elettorale mi ha lasciato completamente sfinito nel fisico e nell’animo e stento ancora a riprendermi dalla fatica e ancora più lunga sarà la convalescenza per le ferite morali. Una campagna elettorale senza esclusioni di colpi in un clima di sfida  senza regole in una sorta di corpo a corpo di tutti contro tutti: una vera rissa. Qualche buon amico mi ha chiesto: “ma perché cosa ti aspettavi?” Io mi aspettavo che il confronto politico si svolgesse in un clima di forte contrapposizione programmatica, anche con toni personali, ma che alla fine ogni cittadino potesse scegliere, in completa libertà, i candidati che meglio lo rappresentassero.

Invece non è andata così. Abbiamo assistito ad una campagna intimidatoria, minacciosa, fatta di false illusioni e vane promesse perpetrata a danno dei tanti concittadini fragili perché meno attrezzati culturalmente ovvero economicamente in difficoltà. Regalie, promesse di posti di lavoro inesistenti, sospetti di compravendita del voto, e addirittura qualcuno si è inventato il CTS (Comunitary Transfer Service), un servizio navetta, da e per i seggi elettorali riservato a quei cittadini comunitari aventi diritto al voto che, alla fine, pare, si siano dimostrati molto interessati alle problematiche cittadine, considerato che hanno aderito in maniera inaspettatamente massiccia a questa tornata elettorale.

Questo è il clima in cui è maturata la sconfitta della coalizione di centro destra capitanata da Vito Busillo nella quale ho creduto e che ho fortemente sostenuto. Ciònonostante, 223 miei concittadini mi hanno voluto onorare della loro fiducia e con questi voti approdo, per la prima volta, al consiglio comunale, eletto in una lista importante e di grande rappresentatività popolare (siamo il secondo partito ad Eboli). Vorrei ringraziarli uno ad uno e complimentarmi per il coraggio e la tenacia dimostrati, tenendo duro per oltre un mese di pressioni a volte non proprio ortodosse, riuscendo alla fine a votare un candidato fuori dal coro, una persona che ha potuto promettere solo l’impegno, la dedizione e la lealtà nei confronti del proprio elettorato. Ma stiano tranquilli, non li deluderò.

Starò all’opposizione, ho chiesto e chiederò ancora ai vertici del mio partito di strutturare l’armata per la libertà (un grande direttivo in grado di supportare la nostra azione politica) e preparare il piano strategico per un’opposizione ferma ma costruttiva nell’interesse collettivo, per una città che urla di dolore per le ferite ancora aperte, inferte da vent’anni di malgoverno e di gestione clientelare del potere.

Eboli non ha smesso di credere nel rinnovamento e possiamo contribuire ad intercettare le sue istanze di cambiamento da una posizione di opposizione al potere. Per tale motivo chiederemo al sindaco che verrà eletto e alla sua maggioranza, la visibilità che ci spetta (secondo quel gentlemen’s agreement che contraddistingue le VERE democrazie)  e pretenderemo di entrare a far parte degli organi di garanzia della nostra città ad avallo della vita democratica di questo paese come avviene in ogni città libera di questa nazione.

Per il ballottaggio di domenica e lunedì prossimi, i miei elettori si sentano liberi di scegliere tra il diritto all’astensione e l’espressione del voto a quello che ritengono il meno peggio, nella consapevolezza che chiunque dei due venga eletto dovrà poi confrontarsi per la prima volta con un’opposizione VERA, organizzata e determinata a raggiungere, senza se  e senza ma, gli obiettivi condivisi in campagna elettorale.

Lazzaro Lenza
Consigliere Comunale PdL

7 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. comp’limenti per la posizione espressa circa questo increscioso clima che si è creato…io, da elettrice di destra ferma e convinta (da 40 anni),non avevo mai assistito ad uno scempio politico del genere,nè a stravolgimenti della fede politica in così breve tempo,per cui, schifata, mi astengo dal contribuire ad uno sfacelo incombente,fiera di non aver bisogno di nessuno,di non aver mai chiesto favori a nessuno di poter guardare liberamente in faccia chiunque e, se capita,di contargliene anche quattro….sono incazzata nera per tutto ciò che è successo e che non doveva accadere,perciò,un suggerimento a chi si affaccia in questo consesso comunale:fierezza ed onestà!!!Denunciate tutto ciò che non va, non cedete a compromessi,altrimenti sarà difficile uscire dal meccanismo perverso della “prostituzione”politica…. e, se possibile,non chiudete la sede politica, organizzate incontri periodici con chi vi ha eletti ed ha creduto in voi….buona fortuna!!!!

  2. Bravo, un uomo vero!!!

  3. Complimenti SINCERI , conosciuto da me in questo blog, con altro nominativo, per i suoi commenti SEMPRE pacati e razionali ai quali è sempre stato un piacere replicare. Mi spiace solo aver appreso la sua identità dopo le elezioni.
    Continui così… ora può portare le sue VERE idee (e relativa opposizione) anche al consiglio, ma l’aspetto volentieri , come sempre, anche su questo blog!
    A presto!

  4. bravo dottore sii coerente come sei sempre.,…..vincenzo ippolito

  5. finalmente qualcuno del PDL o di centrodestra con le idee chiare. spero che tu mantenga questa tua onestà intellettuale e non ti lasci trasportare dal vortice dell’investitura… sii coerente e sincero abbi le idee chiare e nel bene di Eboli e la collettività che ti segue, studia la politica”” ma non il politichese”””potresti essere il nostro prossimo candidato a sindaco…ne abbiamo bisogno…G

  6. Complimenti. Lei si, che è sulla buona strada. Altro che gente che si vende al miglior acquirente. Buon lavoro in consiglio comunale. Porti alto il nome di Eboli!!!

  7. Bravo Lazzaro sono daccordo con Te. Vai alla grande e buon lavoro .Vincenzo F.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente