In Scena a Eboli lo spettacolo teatrale “Sole all’improvviso”

Sabato 6 aprile, Auditorium Liceo Perito, in scena “Sole all’improvviso”: ore 10.00 spettacolo per le Scuole, ore 18.30, per la cittadinanza. 

Una Commedia di presa di coscienza civile, realizzata in collaborazione col progetto sociale dell’associazione “Acis Il Sipario”. Una nuova fatica teatrale di Sasà Palumbo, che in maniera ironica si pone l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle problematiche della Terra dei Fuochi. Tra i protagonisti la dermatologa ebolitana attrice per passione Elisabetta Fulgione.

Elisabetta Fulgione-Sole all'improvviso

Elisabetta Fulgione-Sole all’improvviso

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – “ACIS Il Sipario” ha sposato il progetto dell’Associazione Onlus “Noi genitori di tutti” e di Don Maurizio Patriciello  nata con intendo di salvaguardare diritti dei fanciulli e di far conoscere la gravitià del problema della Terra dei Fuochi per stimolare una presa di coscienza da parte di ognuno di noi ed, in particolare dei giovani, sull’argomento.

Per dare il proprio contributo e avvicinare le persone di ogni età a questo argomento il regista Sasà Palumbo,  ha scritto e diretto la commedia “Sole all’improvviso” (liberamente ispirata ad una storia vera), realizzando una spettacolo che si presta ad essere rappresentato nelle scuole, nelle piazze ed in qualunque luogo atto a teatro per parlare di un argomento “scottante” in maniera leggera ma senza risparmiare momenti di profonda riflessione .

Obiettivi :

  • Sensibilizzare giovani ed adulti al problema della “Terra dei fuochi”attraverso la realizzazione e la rappresentazione nelle scuole, nelle piazze ed in qualunque luogo adatto alla messa in scena, di una commedia adatta a tutte le età che affronti in maniera “leggera” l’argomento dei rifiuti tossici ma senza risparmiare momenti di profonda riflessione.
  • Raccogliere fondi per associazione di Don Maurizio Patriciello Noi genitori di tutti”,nata con l’intento di salvaguardare diritti dei fanciulli, battendosi per contrastare tutte le forme di violenza a discapito dei deboli. I fondi raccolto saranno utilizzati per le famiglie i cui figli, bisognosi di cure, necessitano di un sostentamento per affrontare gravi malattie legate alla Terra dei fuochi.

Grazie alla sensibilità del sindaco, Massimo Cariello, e dell’ assessore alla Legalità, Anna Senatore, che hanno abbracciato il progetto che si terrà, sabato 6 aprile, presso l’Auditorium del Liceo Classico “Perito Levi” di Eboli, andrà in scena “Sole all’improvviso”. Doppio spettacolo ad ingresso gratuito.

La nuova fatica teatrale di Sasà Palumbo, – dichiara il Sindaco di Eboli Massimo Cariello – vede tra gli attori protagonisti anche la dottoressa Elisabetta Fulgione, dermatologa ebolitana, attrice per passione, vuole in maniera ironica sensibilizzare l’opinione pubblica sulle problematiche ambientali della Terra dei Fuochi. Argomento che proprio nelle scuole deve essere affrontato e approfondito e sul quale la nostra amministrazione da sempre tiene alta l’attenzione anche grazie al lavoro dell’assessore all’Ambiente, Emilio Masala. Un plauso al dirigente scolastico Giovanni Giordano, per aver accolto e ospitato questo lavoro teatrale e per essere sempre vicino e sensibile alle tematiche sociali”.

Scritto e diretto da Sasà Girolamo Palumbo

Vincitore dei Premi

FITA “ Campania Felix 2018

per

Miglior testo inedito

Miglior spettacolo per il sociale

Miglior attore protagonista “ (Sasa Palumbo)

Vincitore del Premio Nazionale teatro comico “ Bombetta d’oro” 2018

Cast Artistico:

Adèle Muller (imprenditrice) Interpretata da Elisabetta Fulgione

Antonio Esposito

(compagno di Adele e padre di Sole) interpretato da Sasa Palumbo

Alain Girard (Figlio di Adèle) Interpretato da Giovanni Palumbo

Gabriele (Cameriere tutto fare) Interpretato da Raffaele Wirz

Antonio Esposito (Fidanzato di Adèle) Interpretato da Sasà Palumbo

Sole (Figlia di Antonio) Interpretata da Sara Palumbo

Felicia  (Fidanzata di Alain ) Interpretata da Lucia Giugliano

Francesco Antonietta Maria  Caccavale di Agerola (Assistente sociale) Interpretato da Orlando Rea

Trama:

“Sole all’improvviso”

Un uomo (Antonio), la sua donna di origine parigina, i loro tanti problemi con Napoli sullo sfondo. Sì, tanti problemi, ma poi arriva Sole all’improvviso! Purtroppo però per Antonio, non è quello che uno si aspetta di veder arrivare a dissipare le nuvole rischiarando la giornata: Sole è infatti una bella ragazzina di 15 anni che gli piomba in casa dicendo di essere sua figlia, nata da un rapporto occasionale di 16 anni prima. Che caos, la routine della coppia ne è sconvolta, ed ancor di più lo è quando la ragazza chiede di essere riconosciuta e di fare il test del DNA. Antonio allora rifiuta! Perché dovrebbe riconoscerla, che gli frega di questa ragazzina di cui non ricorda nemmeno il volto della madre? Ma in ballo c’è una eredità di 2 milioni di euro a cui Sole, affidata alla morte della madre ad una casa famiglia, potrà accedere solo alla maggiore età oppure in caso fosse affidata al vero padre, e la promessa di dare una parte dei soldi ad Antonio se accetta di riconoscerla può sbloccare la situazione. Ma perché tanta fretta da parte di Sole ad entrare in possesso dei soldi? È solo avidità o sotto c’è dell’altro? Lo scopriremo, dopo molti colpi di scena, solo a fine spettacolo.

Note del Regista e Autore del testo Sasà Palumbo

L’idea di scrivere e poi rappresentare questa storia è nata dalla lettura di un post su Facebook del mio amico Lorenzo De Michele, che ricordava con esso il figlio perduto in seguito ad una brutta malattia. Ho parlato con lui, ascoltato la  sua triste vicenda raccontatami da lui e da sua moglie, e mi sono buttato a capofitto nella stesura del testo, ovviamente romanzandolo, ma mettendo al centro della storia la causa della tragedia: la Terra dei Fuochi.

Infatti, il mio amico e sua moglie si erano trasferiti dal centro storico di Napoli, dove abitavano, per spostarsi in una zona periferica dove sognavano di crescere loro figlio in un ambiente più sano e salubre. Non sapevano, che proprio quella zona era stata utilizzata dalla malavita organizzata e dai politici collusi , per nascondere scorie ed altro materiale altamente inquinante. Dopo la morte del figlio, si sono rivolti a Don Maurizio Patriciello, il celebre parroco della Terra dei Fuochi, ed hanno dato vita all’ Associazione  Onlus “Noi genitori di tutti”,  nata con l’intento di salvaguardare diritti dei fanciulli, battendosi per contrastare tutte le forme di violenza a discapito dei deboli.

Noi di “ACIS Il Sipario”  abbiamo sposato il progetto dell’Associazione “ Noi genitori di tutti” e di Don Patriciello ed abbiamo in animo di far conoscere il più possibile la gravità del problema della Terra dei Fuochi e stimolare una presa di coscienza da parte di tutti e dei giovani  in particolare, portando lo spettacolo nelle scuole, nelle piazze ed in qualunque luogo atto a rappresentarlo. Nell’immediato, le rappresentazioni permetteranno anche di raccogliere dei fondi da mettere a disposizione dell’Associazione “Noi genitori di tutti”, che li utilizzerà per aiutare le famiglie i cui figli, bisognosi di cure, necessitano anche di un sostentamento per affrontare il loro grave problema.

Sasà Palumbo.

PROGRAMMA:

Spettacolo Teatrale “Sole All’Improvviso”

SABATO  6 APRILE 2019 Auditorium Liceo Classico “E. Perito”

Ore 10.00 (per le scuole per sensibilizzare i giovani)

Ore 18.30 (per la cittadinanza)

Ingresso gratuito

Sole all’improvviso promo

Eboli-Sole all'improvviso

Eboli-Sole all’improvviso

Eboli, 5 aprile 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente