Buona Sanità: La Nefrologia dell’Ospedale di Eboli Premiata a Budapest

Ancora un riconoscimento per la Nefrologia dell’Ospedale di Eboli al Congresso Europeo di Nefrologia di Budapest

Il Direttore dell’U.O di Nefrologia dr Giuseppe Gigliotti, il dr Pierluigi D’Angiò e il dr Michele Nigro del P.O. di Eboli, il prof. Giovambattista Capasso dell’università Vanvitelli di Napoli, che hanno collaborato ad un lavoro redatto dal prof. Davide Viggiani dell’Università del Molise, sono stati premiati a Budapest “per qualità ed originalità della ricerca“. 

Giuseppe Gigliotti, Pierluigi D'Angiò e Michele Nigro premiati a Budapest

Giuseppe Gigliotti, Pierluigi D’Angiò e Michele Nigro premiati a Budapest

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BUDAPEST – E mentre l’Ospedale di Eboli in particolare e il DEA Eboli-Battipaglia-Rocca D’Aspide in generale vengono continuamente taglieggiati e depotenziati e fanno fatica ad avere attrezzature e personale Medico e Infermieristico (si veda l’ultimo bando pubblico dell’ASL Salerno, per l’arruolamento del personale infermieristico che assegna al DEA di Nocera Inferiore 30 infermieri, 20 a Vallo della Lucania e solo 10 nei tre Ospedali di Eboli, Battipaglia e Roccadaspide), e mentre solo qualche anno fa, qualche “mente superiore” pensava di chiudere l’Ospedale e non parliamo del Reparto di Nefrologia di Eboli diretto dall’ottimo Dott. Giuseppe Gigliotti, sempre sotto tiro fino a qualche mese fa allorquando si operó un ultimo attacco a “comando” con un intervento singolare dei NAS, fortunatamente anche quello andato a vuoto, ecco che arriva un ulteriore riconoscimento per la Nefrologia dell‘Ospedale di Eboli al Congresso europeo di Nefrologia di Budapest.

Premiazione equipe Nefrologia Ospedale Eboli

Premiazione equipe Nefrologia Ospedale Eboli

Giuseppe Gigliotti, Pierluigi D’Angiò e Michele Nigro del Presidio Ospedaliero di Eboli, il prof. Giovambattista Capasso dell’università Vanvitelli di Napoli che hanno collaborato ad un lavoro redatto dal prof. Davide Viggiani dell’Università del Molise, sono stati premiati, insieme ad altre due pubblicazioni e tra alcune centinaia di lavori provenienti da ogni angolo dell’Europa, ritenuti, per qualità ed originalità della ricerca, tra i primi tre lavori.

Se questa non è Buona Sanità ci si dica cosa è. Alla fine i buoni che sembra siano destinati a soccombere prevalgono sempre sui cattivi, peccato però che nel frattempo si è procurato ansie, danni e soprattutto si è privato i cittadini di avere buone prestazioni sanitarie senza fare quei famosi viaggi della speranza.

Il Congresso europeo di Nefrologia, si è tenuto dal 13 al 16 giugno u. s. a Budapest. E l’equipe dell’Ospedale di Eboli diretta dal dr Gigliotti, nello scorso aprile è stata selezionata per la presentazione di un proprio lavoro nel settore Immunopatologia renale. Lavoro parte di un progetto redatto dal prof. Viggiani dell’Università del Molise, che in collaborazione con Nigro, D’angio’ e Gigliotti di Eboli, unitamente al prof. Capasso dell’università Vanvitelli di Napoli, che ha ricevuto il premio e il meritato riconoscimento a prova che se si investe sulla ricerca, sulle professionalità e sulle potenzialità delle proprie strutture il Sud non è secondo a nessuno.

Premiazione a Budapest equipe Nefrologia Ospedale Eboli

Premiazione a Budapest equipe Nefrologia Ospedale Eboli

Ovviamente, questo non ha niente a che vedere con la gestione della Sanità in Campania, in provincia di Salerno e nell’ASL, così come non ha niente a che vedere con il Governatore Vincenzo De Luca è il suo predecessore Caldoro, così come non ha niente a che vedere con il Ministro della Salute Giulia Grillo, semmai a quest’ultima anziché di ossessionarsi per De Luca destini più fondi alla Campania per la Sanità e un capitolo speciale per la ricerca raccomandando di non imitare il suo capo politico Di Maio scrivendosi da sola delle lettere, così come ricordiamo a De Luca di non fare il distratto e di far partire immediatamente i Concorsi per Medici e Infermieri, a Salerno, in Provincia, ad Avellino, in provincia e in tutta la Regione Campania, usando la stessa rapidità con il quale si è svolto il concorso che ha “vinto” il suo consulente per la Sanità Enrico Coscioni, e soprattutto ricordi ai suoi DG e soprattutto al suo Commissario ASL di Salerno di essere più equilibrato nella distribuzione di dotazioni e personale per l’area degli Ospedali di Eboli, Battipaglia e Rocca D’Aspide.

60 congresso Nazionale di NefrologiaAll’amico caro Dr Pino Gigliotti e ai bravi Nigro e D’Angiò vanno i sinceri complimenti di POLITICAdeMENTE, di tutto il suo staff e soprattutto del suo animatore, ricordando loro come sia difficile ma non impossibile affermarsi e ricordando soprattutto di non perdere quell’umanità che è alla base della “missione” del medico e si coglie anche l’occasione di fare un ulteriore complimento a Pino Gigliotti essendo stato scelto e indicato come Relatore al prossimo Congresso Nazionale della Società Italiana di Nefrologia che si terrà a Rimini dal 2 al 5 ottobre p.v.: Ad maiora semper.

Budapest, 16 giugno 2019

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Posso testimoniare, per esperienza diretta, che il reparto di nefrologia di Eboli, funziona benissimo(cosa non semplice al Sud) e il merito è del dott Gigliotti, che lo dirige con professionalità e umanità.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente