FI denuncia emergenze ambientali lungo la Provinciale Eboli-Olevano

Lettera aperta di Cardiello(FI) al Presidente del Consiglio Comunale, delegato Provinciale all’Ambiente Fausto Vecchio.

Il Capogruppo azzurro segnala e denuncia la presenza di tonnellate di rifiuti (90% plastica e carta) in discariche improvvisate lungo le cunette laterali che ostruiscono il flusso delle acque piovane, oltre che diversi incendi lungo la Strada Provinciale 350 Eboli-Olevano.

Strada Provinciale Eboli-Olevano-Damiano Cardiello-Fausto Vecchio

Strada Provinciale Eboli-Olevano-Damiano Cardiello-Fausto Vecchio

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Riceviamo e volentieri pubblichiamo, la lettera aperta-nota politica del Capogruppo consiliare di Forza Italia Damiano Cardiello, che ci ha inviato come nota ma che egli indirizza come lettera aperta al Presidente del Consiglio Comunale di Eboli e Consigliere provinciale delegato all’ambiente Fausto Vecchio, attraverso la quale evidenzia alcune problematiche ambientali che coinvolgono la Strada Provinciale n. 350 Eboli-Olevano.

«In qualità di Capogruppo consiliare sottopongo alla Sua attenzione la problematica afferente la strada provinciale n. 350 Eboli-Olevano. – Scrive il Consigliere Damiano CardielloTale arteria è percorsa da ciclisti, runner e amanti dello sport che quotidianamente rischiano l’incolumità a causa dello stato di degrado in cui versa.

Fausto Vecchio

Fausto Vecchio

In particolare Le segnalo la presenza di tonnellate di rifiuti (90% plastica e carta) lungo le cunette laterali che ostruiscono il flusso delle acque piovane, comportando l’allagamento del tratto durante le piogge. – prosegue il capogruppo consiliare di Forza Italia – Inoltre, nei giorni scorsi ai sono registrati numerosi incendi lungo l’arteria.

Occorre una pulizia completa palmo a palmo, come avvenuto già nel 2012, ed è opportuno iniziare subito approfittando del recente taglio delle erbe. – aggiunge Cardiello – Tale iniziativa potrà essere con impegno di risorse economiche minime (acquisto materiali per la raccolta rifiuti e smaltimento) realizzata con la collaborazione dei migranti ospitati presso il centro di accoglienza Park Hotel Il Principe, – conclude Damiano Cardiellorendendoli partecipi di un progetto di assoluto valore sociale finalizzato alla pubblica utilità».

Eboli, 21 agosto 2019

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. La monnezza c’è ma le cunette non esistono , questo è il neo più gravoso che in caso di piogge le acque non sono convogliate quindi creano solchi scavati negli argini della strada e creando allagamento dei terreni piu a valle.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente