Manifestazione popolare NO Impianto Compostaggio a Pontecagnano

Domenica 29 settembre alle ore 11.00 in Piazza Sabbato manifestazione popolare contro la realizzazione di un impianto di rifiuti.

La mobilitazione generale è stata promossa e organizzata dal Comitato Spontaneo difendiamo la Città dalla Monnezza, per sensibilizzare la cittadinanza sul tema dei rifiuti, sui miasmi e alla difesa dell’ambiente e come estrema ratio se il Sindaco non recede a promuovere un Referendum. Intanto Pontecagnano e Giffoni V.P. si candidano con Battipaglia e Eboli a realizzare il più grande polo della Monnezza d’Italia. 

Area destinazione Impianto compostaggio-Pontecagnano-Giuliano-Lanzara

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

PONTECAGNANO FAIANO – Il Comitato Spontaneo della Comunità di Pontecagnano Faiano è nato per la tutela del nostro territorio e ha organizzato una manifestazione popolare che si terrà domenica 29 settembre alle ore 11.00 in Piazza Sabbato per sensibilizzare la cittadinanza sul tema dei rifiuti, sui miasmi che attanagliano la città di Pontecagnano Faiano da decenni e il tentativo di snaturare la vocazione agricola, agroalimentare e archeologica del territorio con la realizzazione di un impianto industriale per il trattamento di rifiuti.

Pontecagnano Faiano è da sempre caratterizzata e conosciuta come uno dei poli agricoli e della filiera agroalimentare più importanti della Campania – sostengono quelli del comitato – se non d’Italia per non parlare della sua area archeologica che si estende per ben 80 ettari. Questa immagine potrà essere seriamente danneggiata dalla realizzazione di questo impianto industriale per il trattamento di rifiuti che legherebbe il nome di Pontecagnano Faiano alla “monnezza” con ricadute negative sul tessuto socioeconomico del territorio.

La scelta autonoma del Sindaco di Pontecagnano Faiano Giuseppe Lanzara – che il Comitato contesta – di firmare un accordo per la realizzazione di questa cosiddetto “Ecodistretto” col Comune di Giffoni e la Regione Campania senza averlo nel programma elettorale, senza una preventiva condivisione con il Consiglio Comunale e con la popolazione, la chiusura totale del sindaco alla creazione di un tavolo tecnico aperto, hanno purtroppo radicalizzato il confronto tanto da costringerci ad organizzare la manifestazione di domenica.

Questa – dicono gli organizzatori della Manifestazione – non sarà l’unica iniziativa ma è già in programma l’organizzazione di un convegno sul tema dei rifiuti e, qualora il sindaco non recederà dalle sue posizioni, sarà promosso un referendum come previsto dallo statuto comunale.

Antonio Giuliano-Giuseppe Lanzara

La protesta e la Manifestazione popolare si materializza all’indomani della decisione da parte della Regione Campania attraverso un finanziamento di 20,5 milioni di euro per la realizzazione di un Impianto di Compostaggio nel territorio comunale di Pontecagnano Faiano. Il finanziamento unitamente alla costituzione ufficiale dell’Ecodistretto Pontecagnano-Giffoni Valle Piana, del quale è stato anche sottoscritto  un protocollo d’intesa tra i rispettivi Sindaci Giuseppe Lanzara e Antonio Giuliano, prevede appunto la realizzazione a Pontecagnano Faiano, di un Impianto di Compostaggio di ultima genetazione su una superficie di 60 mila metri quadrati, con la capacità trattamento della frazione organica di 30.000 tonnellate all’anno.

Purtroppo dalle nostre parti si inizia con l'”ultima generazione” e si finisce con l’ultima schifezza, e tutti ormai stiamo osservando quello che di giorno in giorno accade a Battipaglia con le 228mila tonnellate di rifiuti all’anno che si lavorano (sic) e tra quelli che “accidentalmente” vanno in fumo è diventato più di Casal di Principe il Primo Polo dell’immondizia. Pontecagnano e Giffoni Valle Piana si sono candidate a concorrere e ad ampliare quel Polo e il compostaggio di Pontecagnano, con quello di Eboli e quello di Battipaglia che si sta realizzando nell’area dello Stir, complessivamente raggiungeranno oltre le 150mila tonnellate all’anno, praticamente da qui a due anni quando sarà tutto operativo, ivi compreso il nuovo Aeroporto Costa d’Amalfi, gli aerei atterreranno sulla mennezza e i passeggeri stimati da 3 a 5 milioni, verranno a frotte e si faranno i Selfie sulle colline di Mennezza.

Localizzazione impianto compostaggio di Pontecagnano-Veduta aerea

Pontecagnano Faiano, 28 settembre 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente