Scontro ceciliani-opposizione e la polemica dei tamponi

Chiarimento di Etica e Con Cecilia: I tamponi, sono stati effettuati, seguendo il protocollo e iniziando dalle fasce più esposte ad un eventuale contagio. 

“Etica” e “Con Cecilia” a CivicaMente, FdI e FI: “Non è bello mettere in dubbio l’integrità morale, la dignità, il senso di appartenenza di tanti onesti cittadini e diffondere notizie false e lesive sia della figura del sindaco Francese, dell’amministrazione e dei Consiglieri comunali“.

Cecilia Francese

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – «Nel momento drammatico che stiamo vivendo ci sembra estremamente inopportuno, polemico  e meramente propagandistico quanto sta avvenendo, ossia la diffusione di notizie false e lesive sia della figura del sindaco Cecilia Francese, sia dell’amministrazione e dei consiglieri comunali. – Si legge in una nota congiunta dei Gruppi consiliari di “Etica per il Buongoverno” e “con Cecilia” a chiarimento di una polemica innescata relativamente all’esecuzione di TamponiCi riferiamo, in particolare, ai comunicati dell’associazione Civica Mente e dei portavoce di Fratelli d’ Italia e di Forza Italia.

E’ vero che il diritto alla libertà di pensiero e di parola si traduce concretamente nella facoltà che la legge riconosce ad ogni uomo di esprimere liberamente ciò che pensa, tuttavia esso trova un limite preciso nei diritti degli altri cittadini e della comunità ad avere un’informazione giusta e non fuorviante della realtà dei fatti. – prosegue la nota delle due associazioni che sostengono la Sindaca Francese – Sono affermazioni gratuite e vergognose quelle che leggiamo nel comunicato di “Civica Mente”: “assessori  e consiglieri comunali giravano allegramente per la città”… “noti amici di questa amministrazione stazionavano bellamente all’interno dell’ex Scuola “De Amicis” con tanto di fotografie e video.

Come si può arrivare a tali miseri pensieri quando, in realtà, in entrambi i casi, si stava soltanto cercando di dare un personale contributo alla comunità. – precisa la nota – Non è bello mettere in dubbio l’integrità morale, la dignità, il senso di appartenenza di tanti onesti cittadini.

Gli eventi catastrofici a livello locale, nazionale, mondiale, a cui stiamo assistendo dovrebbero spingere alla collaborazione, all’unità d’intenti, all’unione delle forze, mettendo da parte vecchi rancori o ideologie, dovrebbero far rifuggire da sterili polemiche. – Si aggiunge ancora nella nota congiunta di Etica e Con CeciliaE’ sotto gli occhi dei battipagliesi l’impegno costante, instancabile, profuso in queste settimane dal Sindaco, ma anche dagli Amministratori, dai medici e personale ospedaliero, dalla Protezione Civile, dalle Croci, dalle Farmacie, dai dipendenti della partecipata Alba, dai sacerdoti, dalle Guardie Ambientali, dai Vigili Urbani e tutte le Forze dell’Ordine, da personale volontario, dalle realtà associative, da privati cittadini e aziende, per il bene comune.

Tampone_Covid

Fra le tante iniziative, ricordiamo: 

  • disinfezione delle strade della città;
  • la spesa solidale, per le famiglie con difficoltà economiche, spesa sospesa, farmaco sospeso, spesa a domicilio;
  • comunicati costanti per informare la popolazione su fatti riguardanti Battipaglia e sulle norme da osservare scrupolosamente per impedire la diffusione del virus;
  • la collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, per lo studio epidemiologico sul potenziale contagio, indispensabile per tracciare e isolare soprattutto gli asintomatici positivi e poter meglio preparare la “fase 2”, una iniziativa, questa, vista con plauso ed ammirazione anche da altri comuni italiani.

I tamponi, in effetti, sono stati effettuati, come il sindaco stesso ha comunicato, seguendo il protocollo e iniziando dalle fasce più esposte ad un eventuale contagio e, crediamo, che tale scelta non possa essere recriminata. – concludono Etica per il Buongoverno e Con CeciliaE’ questo il momento di continuare a lottare, tutti uniti, contro un virus invisibile. Per il bene della nostra città e dei suoi abitanti, senza tentennamenti, senza condizionamenti di parte e, soprattutto, spedendo al mittente le offese e le illazioni di chi, anche in questo momento così delicato, ne approfitta per avere un po’ di visibilità».

Effettuare uno screening sul personale più esposto non è affatto una iniziativa sbagliata, anzi, tuttavia, forse quello che  magari ha generato qualche dubbio è stata la circostanza della casualità, dopo quelli programmati, a cittadini che volontariamente si sono sottoposti al Tampone, così come la stessa Sindaca aveva dichiarato nel comunicato del 16 aprile scorso: “Si è iniziato dalle categorie più esposte come personale dipendente in servizio, dipendenti della partecipata Alba, guardie ambientali, personale delle farmacie del territorio, personale volontario impegnato nella ex Scuola De Amicis nel progetto Spesa Solidale, polizia ferroviaria,

cittadini ed amministratori comunali che si sono ritrovati in prossimità della casa comunale e che volontariamente hanno deciso di sottoporsi ai test. 

Il campionamento è stato effettuato mediante utilizzo prima di un kit test rapido e poi con applicazione di tampone nasofaringeo».

Va da sé che se si vuole procedere a screening programmati, bisognerebbe innanzitutto procedere secondo un criterio ben preciso e non alla casualità, ma ovviamente si può sempre rimediare a tutto.

Battipaglia, 18 aprile 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente