25 aprile Festa della Liberazione: Mattarella a Roma, Cariello a Eboli, nessuno a Battipaglia

25 aprile 2020, l’Italia celebra il 75° anniversario della Festa della Liberazione, Battipaglia lo fa via Facebook. 

Il Capo dello Stato Sergio Mattarella la celebra con la deposizione di una corona all’Altare della Patria a Roma, i Sindaci Luigi De Magistris, Vincenzo Napoli, Massimo Cariello, depongono corone a Napoli, Salerno e Eboli, a Battipaglia nessuno, è una repubblica a parte, la Sindaca Francese si affida a Facebook. 

Cariello_Eboli_Bandiera_Battipaglia_Mattarella_Roma

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI/BATTIPAGLIA – Oggi è il 25 Aprile, è ogni anno viene festeggiato l’anniversario della liberazione d’Italia e ricorda la resistenza politica e militare (accanto alle forze partigiane) contro il regime fascista e l’occupazione nazista a partire dall’8 settembre 1943. La data del 25 aprile ha precise ragioni storiche e venne scelta nel 1946 da Alcide De Gasperi, all’epoca presidente del consiglio, e successivamente istituzionalizzata come festa nazionale dal 1949.

In questo giorno in tutta Italia si celebra la Festa della Liberazione dal Fascismo e dall’occupazione Nazi-fascista e in tutte le Città si svolge una cerimonia e si depone una corona ai piedi di un Monumento ai caduti, anche sfidando il Coronavirus e l’isolamento ma con sobrietà e senza pubblico. A Roma l’ha deposta sull’altare della Patria il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella; a Napoli nell’androne di Palazzo San Giacomo il Sindaco Luigi De Magistris insieme a un rappresentante dell’ANPI; a Salerno  il Sindaco Vincenzo Napoli; a Eboli è stato il Sindaco Massimo Cariello con tanto di cerimonia a distanza, sotto il monumento ai caduti e tanto di discorso ha celebrato il 25 Aprile; a Battipaglia invece una Bandiera Tricolore appare come per incanto sul Monumento ai caduti, ma a rappresentarla non c’è il Sindaco Cecilia Francese, non c’è nessuno sotto il suo Monumento ai caduti, peccato, la Sindaca preferisce Facebook.

Battipaglia è un’altra cosa, è una Repubblica a parte, è più vicina a quella di “Salò” che alla nostra Repubblica democratica. Tanto a parte che ci riporta alla composizione eterogenea e civica di questa amministrazione che evidentemente dietro la sua civicita’ nasconde le sue radici di destra, e qui che si spiega la “distrazione” e “disertazione” di questo anniversario. Forse la Sindaca se ne è dimenticato o forse alcuni “irriducibili” hanno “suggerito” alla Sindaca di non onorare, con il suo ruolo istituzionale, questa ricorrenza base della nostra costituzione, pena una “ritorsione” politica che potrebbe mettere fine a questa amministrazione?

Comunque è stata una mancanza molto brutta, ma chi è stato a mettere quella bandiera? Si dice sia stata la Presidente dell’Associazione Rinascita Commercianti di Battipaglia Lucia Ferraioli. È vero? A noi sarebbe piaciuto fosse stato il Primo Cittadino di Battipaglia.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente