Covid:Anche la Campania riparte. Si va verso la normalità

18 maggio, la Campania va verso la normalità: Si riparte. Ecco di seguito le novità.

Il Presidente Vincenzo De Luca, pur non aderendo all’accordo Stato-Regioni, ha firmato l’Ordinanza n.48 del 17 maggio che disciplina tutte le misure che accompagnano la riapertura di tutte le attività commerciali e produttive, culturali e ricreative. Per la ristorazione se ne parla il 21 maggio, per le Piscine il 25 maggio. È sempre obbligatorio l’uso delle mascherine. 

Vincenzo De Luca

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

NAPOLI – Il Presidente Vincenzo De Luca sebbene non ha sottoscritto l’accordo Stato-Regioni, ha firmato l’ordinanza n. 48 che disciplina le riaperture previste dalla giornata di oggi, lunedì 18 maggio, aderendo quasi in toto a tutte le misure contenute ne DPCM, eccezion fatta per la riapertura della ristorazione che partirà il 21 maggio prossimo per consentire incontri con la categoria e definire le modalità di riapertura.

È stato lo stesso De Luca, nel corso della trasmissione televisiva in onda su RAI31/2 ora in +” condotta da Lucia Annunziata, ad annunciare di non aver aderito all’accordo Stato-Regioni, ma solo al documento della  Conferenza delle Regioni. “Io sono per il primato della ragione, – ha detto il Governatore della Campania – che è un’altra cosa, il nostro chiudere la Campania è stato un atto di responsibilità ed è stato ottenuto che non è stata data da subito la mobilità interregionale, mi dicono che ci sarà il “liberi tutti” dal 3 giugno, io ragionerò il 2 giugno e deciderò in base ai contagi. Se abbiamo ancora livelli alti di contagio non possiamo aprire. La Regione Campania non ha firmato l’intesa con il Governo, perché ritengo che su alcune norme debba pronunciarsi il ministero della Salute, su quelle fondamentali, non è possibile che dal Governo scarichino le decisioni sulle Regioni”.

L’ordinanza prevede:

  • Per le attività commerciali, riaprono i “servizi alla persona” (parrucchieri, barbieri, centri estetici..), le attività commerciali al dettaglio, i bar (con servizio al banco, non ancora ai tavolini).
  • La ristorazione ripartirà dal 21 maggio prossimo.
  • Riaprono musei, biblioteche, luoghi cultura.
  • Per gli esercizi commerciali si autorizza e si raccomanda l’apertura dalle 7 alle 23, senza obbligo di chiusura domenicale.
  • Per quanto riguarda le attività sportive è consentito il tennis e tutte le attività sportive con distanziamento di almeno due metri; anche circoli e associazioni sportive.
  • Restano chiuse piscine e palestre fino al 25 maggio.
  • Nell’ordinanza sono illustrate le linee guida da seguire.
  • Si conferma l’obbligo della mascherina all’aperto.

E anche la Campania va verso la normalità: Qui di seguito la video-spiegazione delle misure contenitive nel settore della ristorazione in Campania che aprirà a pubblico a partire dal 21 maggio e riportate nell’Ordinanza n. 48 del 17/05/2020.

Scarica il testo dell’ordinanza e gli allegati:

Ordinanza n. 48 del 17/05/2020

Allegato 1 – Ordinanza n. 48 del 17/05/2020

Allegato 2 – Ordinanza n. 48 del 17/05/2020

Allegato 3 – Ordinanza n. 48 del 17/05/2020

Allegato 4 – Ordinanza n. 48 del 17/05/2020

…………… … ……………

Ordinanza n. 48 del 17/05/2020

Allegato 1 – Ordinanza n. 48 del 17/05/2020

Allegato 2 – Ordinanza n. 48 del 17/05/2020

Allegato 3 – Ordinanza n. 48 del 17/05/2020

Allegato 4 – Ordinanza n. 48 del 17/05/2020

Napoli, 18 maggio 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente