Nuovo incendio di monnezza a Battipaglia

Un nuovo incendio di monnezza divampato questa notte in Via Fosso Pioppo a Battipaglia. Il Sindaco chiede aiuto al Prefetto. 

Cecilia Francese: “C’è un tentativo palese di affermare un controllo “altro” del territorio, di screditare l’azione dell’amministrazione e di bloccare le battaglie che portiamo avanti a tutela del territorio. Ho chiesto al Prefetto di convocare immediatamente il Comitato Provinciale per la Sicurezza e l’Ordine pubblico”. Forza Italia appoggia la Sindaca. 

Repertorio

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Fuoco, fiamme e puzza a Battipaglia non mancano mai. Non mancano mai come non manca l’immondizia, in verità di quella ce ne è in abbondanza: Un vero e proprio Polo; che si contende il primato con la filiera orticola e la filiera bufalina. E un poco il caldo, un poco la cazzimma e un’altro poco la via più corta per liberarsi della monnezza senza lasciare traccia, e a noi non resta che prenderne atto e sorbirci mennezza, incendi e puzza, e nei ritagli di tempo protestare e sperare che prima o poi si giunga alla fine di questo calvario o “puzzario”.

«Stanotte l’ennesimo rogo di rifiuti. Ancora una volta doloso. – dichiara la Sindaca di Battipaglia Cecilia Francese – Le fiamme sono state domate e saranno fatte tutte le analisi necessarie. C’è un tentativo palese di affermare un controllo “altro” del territorio di Battipaglia, di screditare l’azione dell’amministrazione e di bloccare eventuali battaglie che stiamo portando avanti per la tutela del territorio.

Per questi motivi – prosegue la Prima cittadina di Battipaglia – ho chiesto al Prefetto di convocare immediatamente il Comitato Provinciale per la Sicurezza e l’Ordine pubblico. C’è necessità di aprire una discussione certamente politica, ma soprattutto di ricevere una risposta istituzionale. – Conclude Cecilia Francese Voglio ringraziare pubblicamente le forze dell’ordine coinvolte, i vigili del fuoco e la Protezione Civile di Battipaglia».

Per l’Incendio di Fosso Pioppo interviene anche Forza Italia di Battipaglia che ci ricorda: «Era il 23 aprile, prima del passaggio alla fase due, quando noi di Forza Italia, attraverso il capogruppo consiliare, dott. Valerio Longo, abbiamo proposto l’uso dei droni per il controllo dei siti a rischio ambientale. Un suggerimento inserito in delibera ma del cui effettivo utilizzo non abbiamo avuto riscontro. Ora – prosegue FI Battipaglia – chiediamo – se effettivamente siano stati usati, di controllare le immagini che potrebbero inchiodare i responsabili di questo ennesimo incendio doloso. In ogni caso l’avvocato Monica Giuliano inserirà anche questo episodio nell’integrazione dell’esposto che, come abbiamo annunciato, seguirà quello della settimana scorsa con un nuovo elenco di firme raccolte in questi giorni.

Sottolineiamo inoltre che a seguito della nostra proposta avevamo avuto anche la disponibilità, a titolo gratuito, dell’associazione Givi che intendeva mettere a disposizione i propri droni, naturalmente sotto il controllo della Protezione civile e/o dei Vigili urbani. – conclude la nota di Forza Italia di Battipaglia – Bene fa la sindaca a chiedere intervento del Prefetto. Questa è ormai una guerra che va combattuta su più fronti. E noi non intendiamo arrenderci. A fianco delle persone oneste della nostra città».

Battipaglia, 27 luglio 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente