RDC, Visconti chiede scusa: Sono stato infelice

Antonio Visconti: “Chiedo scusa per le mie dichiarazioni. Video strumentalizzato per scatenare la macchina del fango“. 

Una scivolata, ma di quelle brutte, e si è aperto il fuoco su Visconti dei parlamentari Tofalo, Cioffi, Provenza e dal candidato Sindaco del M5S Farina, e non è sembrato vero a tutta la stampa di buttarsi sul Candidato Sindaco del Centrosinistra per cogliere e colpire Vincenzo De Luca e il deluchismo. Se avessimo voluto “sparare” su tette le scivolate dei pentastellati sarebbe stata una strage. 

Antonio Visconti

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese mese

BATTIPAGLIA – È bufera sul candidato sindaco del centrosinistra Antonio Visconti. Il motivo: Un passaggio del suo intervento pronunciato ad un incontro presso l’Istituto “Ferrari” di Battipaglia, a commento della misura sul Reddito di Cittadinanza, tra l’altro sul tavolo politico del Governo, per migliorarla, slegandola alla sua iniziale motivazione e legarla alla famiglia, infelice ma immediatamente utilizzato per mettere in difficoltà politicamente.

«Sono dispiaciuto e rammaricato per la strumentalizzazione delle parole rilasciate lunedì scorso a Sud Tv. – Ha dichiarato Antonio Visconti accusando chi da quelle dichiarazioni vorrebbe trarne vantaggio politico – Innanzitutto voglio chiedere scusa per l’infelice uscita e per aver urtato la sensibilità delle tante famiglie e di chi ogni giorno combatte il dramma della tossicodipendenza, sono solidale e vicino al loro dolore e alla lotta impari che sostengono ogni giorno. Ho utilizzato un esempio infelice e mi scuso».

Il video che gira in rete, “tagliato ad arte”, si riferisce all’incontro avuto presso l’istituto “Ferrari”, e ci tengo a chiarire quanto segue:

«Appare assolutamente fazioso e assurdo che le mie parole passino come un incitamento all’uso di droghe, piuttosto se si ascolta l’intero video si può capire come l’invito ai ragazzi sia verso la specializzazione professionale, la creazione di competenze, l’impegno per la costruzione del proprio futuro. – Ha aggiunto rammaricato – Purtroppo il reddito di cittadinanza non ha dato i risultati sperati in termini di creazione di posti di lavoro. È giusto e sacrosanto che lo Stato e le Istituzioni si facciano carico di condizioni di disagio e di difficoltà, che vanno aiutate e supportate. – Conclude Antonio Visconti dopo aver chiesto scusa e precisando il prosieguo del suo discorsoNell’invitare a vedere il video per intero e stigmatizzando qualsiasi uso di droghe, ci auspichiamo che la campagna elettorale possa affrontare i temi che stanno davvero a cuore ai cittadini, evitando inutili quanto pretestuose polemiche».

Tofalo-Provenza-Cioffi

L’aver chiesto scusa, dimostra quanto sia importante ammettere i propri errori, e nello stesso tempo, sminuisce le accuse che gli hanno rivolto sia l’On. Angelo Tofalo, sia l’On. Nicola Provenza c e sia il Sen. Andrea Cioffi, che il Candidato Sindaco Enrico Farina, tutti e tre del M5S, i quali subito hanno attaccato a testa bassa prima l’On. Provenza (M5S): “Ritiri la sua candidatura. Le sue affermazioni sono gravi a livello sociale, pedagogico, nonché politico. Chi lo sostiene, il Partito Democratico, compreso chi continua a produrre dalla segreteria provinciale del Pd comunicati stampa senza firmarli, prenda le distanze”.

Si è aggiunto a Provenza il Sen. Andrea Cioffi: “Visconti meglio che resti a casa. Il PD intervenga a tutti i livelli. Il Reddito di cittadinanza ha dato dignità a tanti. E’ veramente vergognoso il silenzio del Pd salernitano e nazionale nei confronti del suo candidato Sindaco dopo le forti affermazioni sul reddito di cittadinanza. Antonio Visconti deve solo vergognarsi. cosa ne pensa il segretario PD per la provincia di Salerno Vincenzo Luciano: come interverrà nei confronti di un suo candidato che incita i giovani all’utilizzo di sostanze stupefacenti?

Ai primi due si aggiunge il terzo parlamentare salernitano Angelo Tofalo: “Visconti istiga i giovani all’utilizzo di droghe. – affonda l’On. Angelo Tofalo – M5S: – “Ritiri la sua candidatura. Gravissime parole a livello sociale. Gli elettori e il PD prendano le distanze. È meglio che gli diamo una bustina di droga al ragazzo – ha detto Visconti, uomo di De Luca e candidato sindaco a Battipaglia parlando del Reddito di cittadinanza dinanzi a giovani studenti. – “Parole gravissime e pericolose che stanno indignando tutti, inopportune per un candidato sindaco. Ci sono evidenti problemi nella classe dirigente del Pd salernitano. Chiedo le immediate scuse del Pd nazionale e la ferma condanna a quanto accaduto. Visconti intanto ritiri la sua candidatura a sindaco. È l’atto più giusto da fare in questo momento”.

E anche Enrico Farina, candidato Sindaco del M5S aggiunge: “Queste parole mi hanno inquietato profondamente poiché: anche solo accostare il concetto di reddito di cittadinanza a quello di droga è ingiusto e grave e (da un punto di vista pedagogico) estremamente pericoloso. Di fronte ad una platea di giovani delle scuole superiori è ancora più grave ed inaudito, perché si fa passare un messaggio equivoco sul tema della droga”.

Una scivolata, ma di quelle brutte, e si è aperto il fuoco su Visconti dei parlamentari Tofalo, Cioffi, Provenza e dal candidato Sindaco del M5S Farina, e non è sembrato vero a tutta la stampa di buttarsi sul Candidato Sindaco del Centrosinistra per cogliere e colpire attraverso Visconti il Governatore Vincenzo De Luca e il deluchismo. Se avessimo voluto “sparare” su tutte le stramberie e le scivolate dei pentastellati, dai primordi del Movimento 5 Stelle ad ora come esponenti di una maggioranza di governo, sarebbe stata una strage. Di sicuro Visconti si è scusato, e diciamola tutta, le elezioni non si vincono eliminando gli avversari, anche se clamorosamente colti in fallo, si vincono con i voti, e a battipaglia il M5S, dovrebbe convincere un bel pó di persone.

Battipaglia, 30 settembre 2021

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente