Sicurezza Eboli e Battipaglia: Controlli Interforze “magri” in Litoranea

Controlli Interforze in Litoranea. Continuano con il secondo blitz le operazioni di Sicurezza sul territorio comunale di Eboli e Battipaglia. 

Nell”operazione congiunta di Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza e VVUU, sono state impiegate: 12 pattuglie con 24 uomini e un elicottero. Sequestri stupefacenti. Sono stati controllati «6 veicoli e 9 persone, 3 prostitute sono state raggiunte da provvedimento di “Daspo Urbano”. Ma purtroppo le prostitute non finiscono mai e nemmeno la delinquenza e l’abbandono. Forse pretendiamo troppo. 

Controlli-Sicurezza-1

POLITICAdeMENTE

EBOLI/BATTIPAGLIA – Dal Comune di Battipaglia ci giunge il comunicato “Sicurezza: Controllo interforze in Litoranea”. «E’ iniziata da qualche giorno una operazione interforze che interessa il litorale tra Battipaglia ed Eboli. Impiegate pattuglie della Polizia Locale, dei Carabinieri, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza. – Si legge nel comunicato ufficiale del Comune di Battipaglia – Il piano sicurezza estivo che interessa la fascia costiera della Piana del Sele è stato messo in campo dal Questore di Salerno Giancarlo Conticchio, e fa seguito all’incontro avvenuto qualche settimana fa allorquando la sindaca di Battipaglia Cecilia Francese e il sindaco di Eboli Mario Conte, chiesero più uomini e mezzi per il controllo del territorio al Prefetto di Salerno Francesco Russo.

Alle operazioni in litoranea, come detto, hanno partecipato anche gli agenti della Polizia Locale di Battipaglia guidati dal colonnello Gerardo Iuliano. – conclude la nota del Comune di Battipaglia – Le operazioni condotte ieri hanno portato al controllo di:

  • 6 veicoli e 9 persone;
  • Tre prostitute sono state raggiunge da provvedimento di “Daspo Urbano”.

I controlli, coordinati dal Questore, continueranno anche nei prossimi giorni per il contrasto alle attività illecite lungo la fascia costiera».

Dal Comune di Eboli invece ci giunge il comunicato: “Operazione Sicurezza a Campolongo“. “Prosegue l’azione per la sicurezza ed il contrasto alla criminalità in litoranea chiesta dal Sindaco di Eboli. – si legge invece nel comunicato del Comune di Eboli – giovedì 23 giugno, un secondo blitz a Campolongo effettuato in sinergia dalle Forze dell’Ordine. Impiegate 12 pattuglie con 24 uomini e un elicottero. I risultati dell’operazione, che ha portato al sequestro di stupefacenti e a numerose contravvenzioni, saranno resi noti nei particolari dalla Questura.

Intanto – prosegue la nota del Comune di Eboli – Il primo cittadino intende ringraziare Il Prefetto di Salerno Francesco Russo, il Questore Giancarlo Conticchio, il comandante provinciale dei carabinieri Gianluca Trombetti, il comandante generale della Guardia di Finanza Oriol De Luca, il comandante della compagnia di Eboli capitano Emanuele Tanzilli, per l’impegno profuso”.

«L’incontro del 14 giugno in Prefettura sta dando i primi importanti frutti – ha dichiarato il Sindaco di Eboli Mario ConteBisogna continuare su questa strada. Confidiamo che venga mantenuta anche la promessa di rafforzare la caserma di Santa Cecilia e che si possa attivare per la nostra fascia costiera l’operazione “Strade Sicure”. La presenza dello Stato rende la cittadinanza più sicura e costituisce un deterrente fondamentale nei confronti delle attività criminose sul nostro territorio».

Insomma, due Cominicati quello del Comune di Eboli e del Comune di Battipaglia per sapere una “mezza” verità, o una verità “integrata“. Una verità che se in quello di Battipaglia ci dice che sono stati sottoposti a controllo: «6 veicoli e 9 persone, e 3 prostitute sono state raggiunge da provvedimento di “Daspo Urbano”». In quello di Eboli ci dice che: «Sono state impiegate 12 pattuglie con 24 uomini e 1 elicottero; Che i risultati dell’operazione, hanno portato al sequestro di stupefacenti e a numerose contravvenzioni; E che gli stessi saranno resi noti nei particolari dalla Questura».

Aspetteremo ancora per sapere nel dettaglio i veri risultati o risultati completi dell”Operazione Sicurezza in Litoranea“, anche perché, la realtà che viviamo ogni qualvolta attraversiamo la Fascia Costiera per raggiungere le nostre spiagge e i Lidi Balneari è ben altra tra abbandono, cumuli di immondizia sul ciglio della provinciale in prossimità di decine e decine di case e baracche, una pineta più simile ad una foresta invalicabile, le rovine della pista ciclabile e le decine di prostitute che in pieno giorno affollano le strade spartifuoco e non si fanno scrupolo di attendere i “clientes”.

Ma parliamo della stessa operazione o di due diverse?

Purtroppo dalle due mezze verità dei comunicati di Eboli e Battipaglia emerge un “bottino” poco ricco, ben lontano da quello che invece ci appare nella sua cruda realtà. Attenderemo un terzo blitz sperando in qualche cosa di più importante, anche perché le prostitute non finiscono mai, così come la delinquenza e l’abbandono. Ce la faremo? Comunque è importante che questi interventi si ripetano e passino anche attraverso chi vive vite illegali e/o borderline che il territorio è presidiato, immaginando si presidino anche le altre periferie e il centro della Città, laddove ancora persistono scenari poco rassicuranti. Ce la faremo? Speriamo di si. E speriamo anche che in seguito i due Comuni e i due Sindaci rilascino un comunicato congiunto nel quale dettagliare i risultati delle operazioni.

Eboli/Battipaglia, 25 giugno 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente