Stabilizzazione precari Sanità Salerno e provincia. Soddisfatti Uil-Fpl e Cisl-Fp

Giunti all’accordo in Regione per la proroga dei contratti a t.d. fino al 31/12/2022, si procede verso la stabilizzazione soddisfatti Uil e Cisl. 

Salvato Uil-Fpl Salerno: “Stabilizzazione dei precari della Sanità in provincia, la Uil Fpl salernitana in prima linea“. Della Porta Cisl-Fp Salerno: “Dall’incontro in Regione ribadita la proroga al 31 dicembre 2022 di tutti i contratti a tempo determinato“. 

Donato Salvato – Alfonso Della Porta

POLITICAdeMENTE

SALERNO – «Con il fattivo intervento del segretario generale della Uil Fpl di Salerno, Donato Salvato, con delega alla Sanità, – si legge nella nota della Segreteria provinciale di Salerno della Uil-Fpl – è stato portato a termine un significativo passo in avanti per la stabilizzazione dei precari. Sono state Individuate le linee guida per procedere alla stabilizzazione dei precari legge Madia e legge di stabilità 2021, dando preferenza a chi ha già effettuato le procedure di selezione. È stato stabilito un tavolo di confronto regionale per monitorare l’andamento».

A seguito dell’accordo raggiunto sui Precari della Sanità nella riunione In Regione Campania, oltre a Salvato della Uil-Fpl interviene anche Della Porta della Cisl-Fp che con soddisfazione ha dichiarato: «Si è tenuta presso la Regione Campania la tanto aspettata riunione sul precariato – dichiara Alfonso Della Porta, Segretario Provinciale della CISL FP Salerno – con cui si è ribadita la proroga al 31 dicembre 2022 di tutti i contratti a tempo determinato e su cui già era stata elaborata una circolare da parte della Direzione Generale per la Salute e il Coordinamento del SSR, ma che adesso farà parte integrante dell’accordo da sottoscrivere con le organizzazioni sindacali il cui testo nei prossimi giorni sarà definitivamente ratificato. Durante la riunione sono state condivise anche le linee guida che saranno emanate ed inviate a tutte le aziende e gli enti del Servizio Sanitario Regionale. L’elemento politico da rimarcare e che c’è una accelerazione sui processi di stabilizzazione in particolare dividendo in due fasi anche quelli relativi al comma 268 della legge di bilancio 2022 lettere b) e c) che riguardano, rispettivamente, quelli assunti a tempo determinato e poi a seguire le altre forme di contratti flessibili. Nel concreto è stato sancito – conclude Alfonso Della Portache le forme flessibili hanno la priorità rispetto alle altre forme di reclutamento, ribadendo che tale procedura si riferisce alla natura della norma, in relazione ai 36 mesi e ai 18 previsti dalla legge di bilancio. Inoltre l’accordo dovrebbe stabilire anche modalità e procedure per attenzionare anche i processi di eventuali reinternalizzazioni di alcuni servizi che saranno oggetto di un ulteriore confronto».

Salerno, 14 luglio 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente