Anche la Metropolitana taglia Battipaglia e Eboli

È salernocentrismo. Anche la Metropolitana si ferma e taglia fuori Battipaglia e Eboli. Ecco il Sud contro il suo Sud. 

Le due Città della Piana del Sele con oltre 100mila abitanti escluse dal progetto del prolungamento della Metropolitana di Salerno, perché a Sud di Salerno. Sono Città “contro” per il “Boss”. 

Metropolitana-di-Salerno

POLITICAdeMENTE

BATTIPAGLIA / EBOLI – Non c’è niente da fare purtroppo c’è sempre un Nord oppressore che vuole un Sud o il suo Sud da “schiavizzare”. Il massimo del massimo è raggiunto sia dal Parlamento, ormai nordizzato e nelle mani di una Lobbye trasversale ignorante, che attraverso l’Autonomia differenziata, vuole coprirsi con un alibi, che giustifichino per legge le politiche economiche del Paese fino ad ora sfilate, ahi noi, continuamente rapinato, e in seguito affamato. La cosa triste è che se c’è un Nord che è contro il Sud, c’è anche un Sud che è contro il suo Sud, ed è il caso di Battipaglia ed Eboli escluse dal progetto del prolungamento della Metropolitana di Salerno, perché a Sud di Salerno.

Città contro per il “Boss” e quindi da evitare e scansate da tutto.

Seguendo questo scellerato programma il Gruppo FS–RFI nei giorni scorsi ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale UE il bando per la progettazione e la realizzazione del completamento della Metropolitana di Salerno per un tratto di linea elettrificata in affiancamento alla storica tratta ferroviaria Salerno–Battipaglia per ulteriori 9 chilometri, che collegheranno la stazione Arechi di Salerno a Pontecagnano e all’Aeroporto Costa d’Amalfi, quando da quel sito riusciranno finalmente a volare anche degli aerei.

Un progetto importante del valore complessivo di oltre 185 milioni di euro, dei quali 70 finanziati con fondi PNRR. Un progetto che completa l’attuale tratto di Metropolitana, nel tratto tra Arechi all’Aeroporto Costa d’Amalfi la cui ultimazione è prevista per il 2026. E sebbene Battipaglia ed Eboli rientrerebbero nel programma Next Generation, un progetto che si pone come obiettivo quello di collegare le due città di Eboli e di Battipaglia con i loro 100mila abitanti oltre il resto di tutta la Piana e la Valle del Sele con oltre 200mila abitanti ai sistemi dell’Alta Velocità, appena si saprà da dove passerà: all’Università, alle scuole, agli Istituti scolastici Superiori, all’Ospedale, chi sa se si prevede anche una fermata nell’Area del Nuovo Mega Ospedale da 730 posti letto, e al sistema turistico che verrà da qui a qualche anno, meno male che i Templi di Paestum stanno li da 2mila e quattrocento anni, ahi voglia di aspettare.

Battipaglia / Eboli, 8 gennaio 2023

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2023 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente