Melchionda sul Fotovoltaico ci ripensa, rilancia e apre il dibattito sulla Green Economy

Melchionda: “Darò mandato al Segretario Generale per verificare il percorso procedurale dell’impianto Fotovoltaico dei Monti di Eboli”.

Martino Melchionda

EBOLI – Dal Sindaco di Eboli Martino Melchionda riceviamo e pubblichiamo il suo intervento politico sulla questione del Fotovoltaico e più inj generale sulla Green Economy.

La nota politica estremamente interessante, si aggiunge al dibattito che in questi giorni ha tenuto banco sul Parco Fotovoltaico da realizzarsi sui Monti di Eboli, in un terreno di Proprietà del Comune di Salerno, e che ha diviso il paese e gli amministratori in pro e contro, e riporta in un suo passaggio “……nelle prossime ore darò incarico al Segretario Generale del Comune di Eboli di verificare il percorso procedurale che ha portato all’impianto di Monti di Eboli, in modo da garantire la massima congruenza”.

Questa decisione è un atto di intelligenza politica, atteso che anche se vi sono state motivazioni profondamente diverse, rispetto a quell’impianto, nessuno credo, ha mai messo in discussione le tecnolgie che tendono alla produzione di energia elettrica da fonti energetiche naturali.

…………  …  ………….

di Martino Melchionda
Sindaco di Eboli

La realizzazione del parco fotovoltaico in località Monti di Eboli sta producendo un interessante dibattito che coinvolge la politica, la green economy, le scelte di sviluppo per il territorio. Fa piacere leggere interventi di esperti, come nelle ultime ore, con attenzione rivolta soprattutto alle prospettive, senza circoscrivere e limitare le possibilità.

Non mi appassionano le battaglie di retroguardia culturale e politica. Credo che, specie un territorio come il nostro, debba guardare con sempre maggiore interesse alle possibilità che proprio la green economy garantisce, sia in termini di sviluppo, sia in termini di salvaguardia del territorio, sia, infine, in termini di lavoro ed occupazione.

Altra cosa, invece, sono i rilievi, di tipo tecnico-procedurale, che nelle ultime settimane sono stati posti nella critica all’impianto di Monti di Eboli sono materia interessante, anche se in larga parte non condivido le preoccupazioni.

In ogni caso, nelle prossime ore darò incarico al Segretario Generale del Comune di Eboli di verificare il percorso procedurale che ha portato all’impianto di Monti di Eboli, in modo da garantire la massima congruenza.

Al di là di questo aspetto, in ogni caso, rimane la validità delle scelte politiche sul territorio. Un territorio, quello ebolitano, che deve sapere guardare con ottimismo alla sfida delle nuove tecnologie. Una sfida già avviata, anche attraverso gli impianti di raccolta e smaltimento dei rifiuti, che pongono la nostra Città quale riferimento per l’intero Mezzogiorno in questo settore.

Insieme con gli impianti di raccolta e smaltimento, la nuova sfida riguarda le forme di energia alternativa, che rimangono un obiettivo prioritario per qualsiasi territorio. Lanciare crociate di opposizione a tutti i costi rischia di farci precipitare in nuove emergenze sul territorio. Penso a quante battaglie sono state portate avanti, ad esempio, contro il termovalorizzatore, immaginando che la sola raccolta differenziata servisse a risolvere il problema dei rifiuti.

Ebbene, abbiamo dovuto fare ammenda, poiché oggi sappiamo che senza gli impianti nemmeno la differenziata sarebbe bastata ad affrontare il tema drammatico dei rifiuti.

Martino Melchionda
dalla Residenza Municipale
28 agosto 2010

5 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Prendiamo atto di questo ripensamento di Melchionda sul fotovoltaico e sul riferimento alla green economy. E’ già un passo avanti.
    E’ insopportabile,invece, la presa di posizione dell’on.le PD locale. Egli sui giornali di oggi chiede una accelerazione del programma amministrativo e,guarda caso, fa riferimento esclusivamente “all’iniziativa positiva del fotovoltaico se si guarda anche ai milioni di euro che saranno investiti”,poi invita il Sindaco ad assicurarsi che le procedure siano legittime e trasparenti. Ed il sindaco,puntualmente dà mandato al segretario generale per verificare il percorso procedurale!
    Siamo veramente alla farsa! ma la cosa più comica è l’appello dell’on.le all’unità del partito. Da che pulpito viene la predica. Anche i bambini sanno che egli insieme a Vastola,ha appoggiato Cariello all’ultimo ballottaggio contro Il suo candidato ufficiale del PD Martino Melchionda! Probabilmente ritenevano Cariello più malleabile sulle questioni amministrative che gli interessavano.
    Ma veramente credete di avere a che fare con i gonzi? E si ha anche il coraggio di citare il segretario nazionale Bersani per prendere per i fondelli gli ignari(e non ignari) iscritti al PD locale. Adesso la misura è colma! A questo punto non ci resta che piangere o gridare VIVA CONTE !!!
    Almeno egli ha rispettato il candidato ufficiale a sindaco del PD e prende serie posizioni sulla questione FOTOVOLTAICO.

  2. Se uno prima di leggersi il Giornale si interrogasse di chi è il proprietario, chi paga i giornalisti che vi scrivono e quali sono le tesi precostituite che con i soldi pubblici (milioni di euro delle nostre tasse) devono essere sostenute semplicemente per conformare l’opinione pubblica al volere del sultano, magari gli si accenderebbe forse qualche lampadina.
    In merito a Franco Battaglia invito a leggere in replica, per utile confronto, anche quest’altro articolo:
    http://www.aspoitalia.it/blog/nte/2010/03/07/franco-battaglia-in-contromano-sullautostrada/
    Sempre per porsi delle domande, è utile capire anche l’orientamento culturale di chi ha scritto anche questo secondo articolo, così da farsi una idea possibilmente indipendente dalle stupidaggini.

  3. Giuseppe non so chi ti invoglia a denigrare F.Battaglia solo perchè ha scritto un articolo sul GIORNALE. Tra l’altro il tuo intervento è fuorviante,perchè qui non si tratta di decidere costi e ricavi dell’impianto perchè non abbiamo gli strumenti tecnici per poterlo fare. Si contesta una decisione politico-amministrativa che sconvolge il sistema ecologico dei monti di Eboli, con l’impegno di terreni pari a 60 campi di calcio! Quando l’assessore ex verde del comune di Salerno propone l’impianto a Eboli e non nel proprio territorio comunale,già ti fa capire che sotto c’è qualcosa di bruciato. Solo gli scemi non si rendono conto che egli vuole fare questo regalo di milioni di euro a Eboli per salvaguardare il proprio territorio dallo scempio ecologico e per realizzare un grosso affare per la Ditta interessata! I politici ebolitani che sposano questo progetto sono in malafede. Per loro basta che arrivi questo fiume di denaro,così prima o poi ci troveranno anche la propria convenienza. Se ne fregano completamente se il FOTOVOLTAICO è dannoso o meno per l’ambiente,tanto paga Pantalone(cioè noi cittadini). Ma oggi vorrebbero farci pagare anche in termini di sconvolgimento dell’assetto del nostro territorio! Perciò è meglio che te ne stai tranquillo e vai a spiegare al sindaco De Luca e al suo assessore che conviene loro prendersi questo bel regalo di milioni di euro,perchè a Eboli non sappiamo che farcene.

  4. @ CONTINUO A CAPIRE LA POLITICA DEL PRIMO CITTADINO DEL COMUNE DI EBOLI( X LO MENO LO SPERO) IL SUO COMUNICATO STAMPA HA DELL’INVEROSIMILE . PARLA DI GREEN ECONOMY DIMENTICANDO CHE SONO GIA’ TRASCORSI 5 ANNI CHE GOVERNA QUESTA CITTA’, SICURAMENTE LA FATTA FRANCA NELL’ULTIMA TORNATA ELETTORALE CON LA COMPLICITA DI QUELLA PARTE DI PD(CONTE) E DI S.E.L(ROSANIA) CHE X UNA PRASSI ASSURDA HA RICONFERMATO IL SINDACO USCENTE NON CALCOLANDO LA POLITICA DEL PRIMO CITTADINO. IL P. CITT. PARLA DI RETROGUARDIA POLITICA E CULTIURALE CHE SONO ARGOMENTI CARI ALLA SINISTRA CHE LO HANNO PORTATO ALLA POLTRONA DA LUI TANTO AMBITA , PARLA DI ARGOMENTI DI TALE SERIETA’ DA FARLI PASSARE COME UN PROBLEMA DI PURO TORNACONTO ECONOMICO X LA CITTA , PARLA DI AMBIENTALISMO CHE IL SINDACO DI SALERNO E L’ASS CALABRESE GLI IMPONGONO CON PROMESSE DI FUTURE CANDIDATURE (ALLA REGIONE O ALLA CAM DEL SENATO)SPIEGI AL POPOLO EBOLITANO COME MAI NON HA SOTTOPOSTO IL PROGETTO DEL FOTOVOLTAICO AL CONSIGLIO COMUNALE (PROBLEMA POLITICO)SPIEGI AGLI EBOLITANI L’IMPATTO AMBIENTALE DEI PANNELLI SOLARI SUI MONTI DI EBOLI(CULTURALE) SPIEGI AGLI EBOLITANI IL MANDATO CHE DARA’ AL SEGRETARIO COMUNALE SULLA PROCEDURA CORRETTA DI CONGRUITA(RIDICOLO)’, SPIEGI ALL’ON. CONTE COME GIUSTIFICA TUTTIE QUELLE OSSERVAZIONI POSTE DALLO STESSO , SPIEGI A QUEI CONSIGLIERI CHE HANNO SOLLEVATO UNA SERIE DI OSSERVAZIONI IN MERITO……….VINCENZO C. STO FARNETICANDO L’UNICA SALVEZZA IN QUESTO MOMENTO E’ SOLO CONTE ……….. X MASSIMO DEL MESE NON MI E’ PIACIUTO IL CAPPELO MI E’ SEMBRATO UN PO MOSCIO………….

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente