Nuovo PSI: Melchionda fa i debiti e gli ebolitani pagano

Gli ebolitani pagano i debiti per le incapacità dell’Amministrazione  Melchionda e dei suoi sodali.

Il Nuovo PSI denuncia ritardi nella presentazione del Bilancio di previsione e gli aumenti delle Bollette per tasse e imposte.

Ginetti-Fido-Di Benedetto-Cariello

EBOLI – Le ulrime vicende politiche ebolitane, le conseguenze riguardo a sentenze che costringono il comune a pagare cifre non previste nei bilanci, le turbolenze politiche e gli annunci che ci saranno degli aumenti che i cittadini dovranno sopportare per errori passati e presenti e per incapacità politiche passate e presenti, rappresentano un campo fertile per le opposizioni.

Campo fertile che al Nuovo PSI e ai suoi rappresentanti non è sfuggito, e che diventa l’occasione per mettere il dito sulla piaga e mettere in difficoltà l’amministrazione Comunale e con una nota a firma dei Consiglieri Comunali Massimo Cariello, Santo Venerando Fido, Ennio Ginetti e il Segretario Cosimo Pio Di Benedetto, sferrano l’attacco e preannunciano la posizione politica che assumeranno in Consiglio.

Nonostante siamo a pochi giorni dal termine ultimo per bilancio di previsione – sottolineano i responsabili del Nuovo PSI –   l’amministrazione Melchionda ancora non ha provveduto a consegnare la documentazione ai Consiglieri comunali .

Questo significa che anche quest’anno  dovremo far intervenire il Prefetto Sabatino Marchione, affinchè si provveda alla presentazione del bilancio di previsione ; che anche quest’anno almeno per metà anno non vi è stata alcuna programmazione  ma ci si è limitati all’ordinario , in un periodo di crisi in cui ci ha fatto precipitare la maggioranza e per uscire dalla quale  invece  occorrono iniziative per il rilancio del territorio e della sua economia 365 giorni all’anno .

Abbiamo però contezza – continua la nota – di  provvedimenti propedeutici  e fondamentali per la maggioranza per cercare di far quadrare i conti e quello che abbiamo visto che ci lascia  sgomenti  .

Infatti l’amministrazione Melchionda per poter far quadrare il bilancio 2011 ha dato per scontata l’approvazione per  il 23 giugno 2011 della delibera che sancisce  di aumentare l’addizionale IRPEF, per il massimo aumento possibile per anno, nonché l’addizionale dell’accisa sull’energia elettrica anche qui nella misura massima  (per coprire costi del ciclo integrato rifiuti).

Si precisa che nelle giustificazioni di tali aumenti non vi è alcuna motivazione riconducibile a riduzione di  fondi  statali e che il bilancio  di previsione essendo previsto per l’inizio dell’anno e non per l’estate non tiene nemmeno conto di quanto accaduto negli ultimi giorni di crisi dei ciclo rifiuti.

In sostanza tutti i cittadini di Eboli, – sottolineano Cariello, Ginetti e Fido – dipendenti e non,  oltre a pagare le solite imposte, senza avere servizi adeguati o prospettive , dovranno pagare maggiore IRPEF sulla propria dichiarazione dei redditi e bollette maggiorate dell’energia elettrica solo ed esclusivamente per iniziative del Sindaco Melchionda che pensa in questo modo di dare responsabilità ad altri per il maggiori peso che dovranno sostenere i cittadini ebolitani .

La verità è che prima di Melchionda non esisteva compartecipazione IRPEF di aliquota variabile determinata dal Comune  e che la sua incapacità di sostenere il  ciclo integrato rifiuti lo porterà  a farci  aumentare   la bolletta energia elettrica. Quindi ogni volta si accenderà una lampadina il Comune di Eboli prenderà soldi da noi.

Il NUOVO PSI – precisa il Nuovo PSI – in Consiglio Comunale si opporrà strenuamente a tali delibere e speriamo lo facciano anche, in un rigurgito di coscienza i consiglieri di maggioranza vecchi e nuovi.

E – a conclusione della nota – ci chiediamo fino a quando  i cittadini ebolitani dovranno pagare per le incapacità di amministrare del Sindaco Melchionda e dei suoi sodali, che a dispetto delle falsità e mistificazioni della realtà, passerà alla Storia per essere il Sindaco venuta da Serre a creare  debiti, imposte e a ridurre l’occupazione ad Eboli.

Eboli, 22 giugno 2011

8 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. bravi …siete rimasti solo voi……..fatevi sentire

  2. al nuovo Psi il sindaco buono o cattivo”scarso” lo ricordo da sempre a Eboli anche se ha origini serrese non vi sono su questo battute che tengano perche sicuramente piu ebolitano di Cariello,anche lui nel passato e passato prossimo è stato in amministrazione e paraggi quindi piu di lui colpevoli non ce ne sono ,anche se è passato dall’altra parte. Non tengo a difendere Melchionda perche non sono della stessa linea politica ma l’opposizione vera concreta la si fa proponendo progetti alternative e non minuscole motivazioni che non servononeppure a fare ostruzionismo.Quindi è meglio che state seduti e zitti.

  3. Cariello e di Benedetto gli altri due della foto non contano,non sanno neppure parlare.Questi due durante le ultime elezioni se ne sono dette di tutti i colori ,accuse su responsabilita politiche precedenti le stesse che adesso rilanciano a Melchionda e allora non son migliori di Melchionda e della sua amministrazione.Si sono associati a destra cercando di formare un centro destra ma è un vero fuori centro perchè sono peggio del P.D. ci sono elementi variopinti politicamente sia a destra con Busillo Vecchio Cardiello Junior e non di meno nel P.D. ex P.C.I, tanti socialisti Craxiani e contiani quelli della peggiore specie qualche democristiano fuori bordo eabbandonati comunisti che non sanno dove andare stanno li AD aspettare un’ altro Berlinguer.Ma l’amministrazione e tutti gli altri sono un carnevale fuori tempo ,con qualche volpone affarista che sfiora il limite della sopportazione legale epoi gli opportunisti senza personalita viscidi e schifosi come i loro padroni cercano di fare i piciuotti ma non sono neppure allodole per la loro lupara.Si civado forte perche l’amministrazione è un teatro forte pieno di personaggi della peggiore specie ma eboli non è solo questo non ha messo in campo solo la peggiore specie, ma la parte migliore non viene capita non emerge perche gli hanno spezzato le gambe.E ripeto tutti sanno ma nessuno parla ,si recita si mfa folclore questa è la politica ebolitana.

  4. Allarme spazzatura:
    Prego di diffondere e amplificare il messaggio.
    Si riapre Macchia Soprano a Serre, pericolo forte e costante come il nucleare,nei centri antitumori italiani se si chiedono le statistiche la nostra zona è tra le prime come numero di vittime da tumore o cancro . Siamo circondati da discariche e veleni in piu di natura imprecisata dove politici da strapazzo in collaborazione con la malavita territoriale hanno e fanno affari d’oro.
    Al di la dell’emergenza NAPOLI non si puo pensare di riaprire ed allargare Macchia soprano situata a ridosso degli alburni e ai confini del Cilento e nel parco faunisitco della riserva di Persano.Noi: Eboli,Campagna e Battiipaglia e Serre gia siamo una pattumiera,solo a Eboli vi sono tre ex discariche mai bonificate, loc Fontanelle ,Loc. vicino agriovo loc femmina morte dove si producono ortaggi al cianuro e poi viè Campagna in loc.Le Ginestre vicino l’autostrada SA- RC dismessa da poco a 300 metri dal fiume Sele dove riversano i lequami nonostante l’ecogas ma l’inquinamento è assicurato, la morte delle piante e degli animali è assicurato.poi vi è il CTR a Battipaglia che puzza in un mjodo incredibile.E poi ve ne sono tante altre distribuite nel territorio prossimo tutte a cielo aperto. Ma noi non possiamo essere la sacca del Napoletano e d’intorni perche cosi vogliono lor signori. Le discariche si fanno dove non c’è niente dove non vi sono pericoli di condaminazione umana e ambientale . Posti cosi nel mondo non ce ne sono perche pezzi in piu la terra non ne ha tutto serve ,ha uno scopo ,ma territori meno pericolosi e piu sicuri ci sono basta individuarli e volerlo anche se l’uso di essi avrebbe costi maggiori nel trasporto e monitoraggio di esse.
    Questa è l’interesse e la politica dei nostri politici difenderci da una cattiva politica provinciale e poi regionale.
    Difenderci dalle malattie assicurarci la vita la salute la felicita.
    Tempo non molto antico Noi ebolitani tranne qualcuno non abbbiamo sostenuto le lotte dei serresi perche ci sembravano estranee ma non è cosi oggi piu di allora vanno sostenute non un camion deve passare Ponte sele carico di spazzatura ,se amiamo le nostr famiglie i nostri figli.
    Ad Admin ne dia larga difussione affinche gli animi si organizzano e non possono dire non sapevo.

  5. Che pena la politica ed i politici ad Eboli! Dovrebbero solo vergognarsi per tutte le cazzate che continuano a voler imporre agli ebolitani! Indignamoci e mandiamoli fuori dalle scatole…

  6. tutti accusano tutti praticamente di salti banchi e cambi di casacche se ne vedono in continuazione eppure stanno sempre ai loro posti di potere,la si vuol chiamare ancora politica.-???.-ma per favore siamo seri,invece di vedere zeling,colorado caffè o qualsiasi spettacolo comico andate a vedervi un consiglio comunale divertimento sicuro parola di BINGO BONGO f.m-167……uh uh uh tre volte uh come i tre punti all’ordine del giorno.-
    1).-Rispetto delle istituzioni (inesistente con questa gente)
    2).-politica è servizio alla collettività (solo personalismo con questi soggetti)
    3)-creatività e svilluppo (praticamente parole e significati sconosciuti a questi “riscaldasedie” saltatori di banchi e casacche per affari propri)……
    ANDATE UN PO’ A FA’…….politica altrove,iniziate ed iniziamo a rimboccarci le maniche per il bene di EBOLI che c’è ne più necessità delle vostre carriere politiche.-

  7. X teatrino dei veleni ……..CURATI HAI PROBLEMI.

  8. X teatrino dei veleni ……..CURATI HAI PROBLEMI.
    Sono a disposizione x qualsiasi chiarimento

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente