Il Comune cerca suoli nell’Area Industriale per Impianto Compostaggio e Biodigestore

Impianto di compostaggio e biodigestore nella zona industriale: Indetta manifestazione di interesse.

Il Bando scade alle ore 12,00 del 5 ottobre 2011. I terreni devono avere una superficie 1Ha, collocati in Area Industriale e corredate di tutti i servizi necessari.

Comune di Battipaglia

BATTIPAGLIA – L’Amministrazione comunale ha indetto una manifestazione di interesse volta all‘individuazione e la successiva acquisizione di un sito in area industriale idoneo alla localizzazione dell’impianto di compostaggio e biodigestore. Il progetto prevede la realizzazione di un impianto di compostaggio e biodigestore per la produzione di biogas, attraverso l’utilizzo di eccedenze, scarti e reflui zootecnici, nonché di una struttura destinata a laboratorio e centro di ricerca per analisi e monitoraggio ambientale.

I terreni oggetto della Manifestazione di Interesse devono avere le seguenti caratteristiche minime: superficie minima 1 Ha; Collocati in area industriale; terreno pianeggiante; privi di rilevanti vincoli paesaggistici/archeologici/ambientali; aventi strada idonea a garantire la percorribilità ai mezzi pesanti; posti in prossimità di cabina Enel o palo di linea elettrica di media tensione.

L‘Amministrazione Comunale al fine di contribuire alla riduzione del consumo energetico in termini economici, ha inserito nel PIF, finanziato con Fondi Europei attraverso la Regione Campania, un progetto che prevede l’installazione di un impianto di compostaggio, insacchettamento e confezionamento del compost e biodigestore per la produzione di biogas con annesso generatore per la produzione di energia elettrica, utilizzando le eccedenze, gli scarti e i reflui zootecnici nonché di una struttura destinata a laboratorio e centro di ricerca per analisi e monitoraggio ambientale.

La manifestazione d’interesse dovrà essere prodotta dai soggetti in possesso dei necessari requisiti, che presenteranno le proprie proposte  e la documentazione richiesta come sopra specificato, entro le ore 12.00 del giorno 5 ottobre presso l’ufficio protocollo di Palazzo di Città sito in piazza Aldo Moro, 84091 – Battipaglia  (SA). La consegna potrà avvenire a mano o per raccomandata A/R con ricevuta di ritorno, farà fede il timbro postale.

Battipaglia, 5 agosto 2011

……………..  …  …………….

APPROFONDIMENTI

Città di Battipaglia
(Provincia di SALERNO)
SETTORE PIANIFICAZIONE E POLITICHE COMUNITARIE

AVVISO PUBBLICO

Per l’acquisizione di manifestazioni d’interesse

Il Comune di Battipaglia , in esecuzione alla Determina Dirigenziale n 494 del 15 giugno 2011, indice una manifestazione di interesse per:

L‘individuazione e l’ acquisizione di un sito in area industriale idoneo alla localizzazione dell’impianto di compostaggio e biodigestore per l’utilizzo delle eccedenze, scarti e reflui zootecnici nonché di una struttura destinata a laboratorio e centro di ricerca per analisi e monitoraggio ambientale.

1. Premessa

– che la Giunta Regionale, con deliberazione n. 1042 del 1 agosto 2006, ha adottato il “Documento Strategico Regionale per la politica di coesione 2007-2013”;

– che con Decisione C (2007) n. 5712 del 20 novembre 2007 la Commissione Europea ha approvato il Programma di Sviluppo Rurale della Regione Campania per il periodo 2007-2013;

che con Deliberazione della Giunta Regionale n. 1 dell’11 gennaio 2008, pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania del 30 gennaio 2008 (numero speciale), la Giunta Regionale ha preso atto della decisione di approvazione del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 (PSR Campania 2007-2013);

– che il Programma di Sviluppo Rurale consegue ad una progettazione che ha ricercato e stabilito le diverse connessioni programmatiche tra il FEASR ed i Fondi strutturali, sia a livello di priorità strategiche, che di azioni specifiche; in tale modo è assicurata la complementarietà delle attività di competenza del FEASR con gli obiettivi della coesione economica e sociale e con quelli del fondo europeo per la pesca, in conformità con quanto in tal senso previsto dal Documento Strategico Regionale;

– che con deliberazione n. 1282 del 1 agosto 2008 la Giunta Regionale ha approvato la rimodulazione, per anno, del piano finanziario del PSR Campania 2007/2013, le note di indirizzo per l’attuazione degli interventi ed ha, inoltre, rinviato a successive deliberazioni la definizione degli indirizzi, degli obiettivi, delle modalità da seguire e delle risorse disponibili per i progetti collettivi, tra i quali rientrano i Progetti Integrati di Filiera (PIF);

– che con Deliberazione della Giunta Regionale n. 1131 del 19 giugno 2009 sono state approvate le linee guida per l’attuazione dei Progetti Integrati di Filiera (PIF) previsti dal Programma di Sviluppo Rurale della Campania (PSR) 2007-2013;

– che con Decreto Dirigenziale n.4 del 18 febbraio 2011 – Modifica del bando di attuazione approvato con DRD 71 del 30-09-2009 e pubblicato sul BURC N. 59 del 5.10.2009 la Regione Campania, ha decretato l’approvazione del termine del 1 aprile 2011, come data di decorrenza dei 30 giorni per la costituzione del Consorzio di Filiera e, conseguentemente, dei 90 giorni per la presentazione dei progetti esecutivi/cantierabili relativi agli interventi di cui alle manifestazioni di interesse allegate al PIF;

– che con Decreto Regionale Dirigenziale n. 74 del 5 ottobre 2009, pubblicato sul BURC n. 60 del 7 ottobre 2009, sono state approvate le modifiche al bando di attuazione dei progetti integrati di filiera, allegato al citato provvedimento dirigenziale n. 71 del 30 settembre 2009;

– che con Decreto del Presidente della Giunta Regionale della Campania n. 285 del 6 novembre 2009, pubblicato sul BURC n. 69 del 16 novembre 2009, è stata istituita la Cabina di regia prevista per l’attivazione dei Progetti Integrati di Filiera (PIF) dalla richiamata deliberazione del 19 giugno 2009;

– che il Programma di Sviluppo Rurale, per quanto sopra indicato, prevede la presentazione di Progetti Integrati di Filiera predisposti sulla base di un approccio integrato teso a garantire il miglioramento dei sistemi di governance locale;

– che con Decreto Regionale Dirigenziale n. 71 del 30 settembre 2009, pubblicato sul BURC n. 59 del 5 ottobre 2009, la Regione Campania ha approvato, tra gli altri allegati, il bando di attuazione dei progetti integrati di filiera;

– che l’A.G.C.11 – Sviluppo Attività Settore Primario – Deliberazione n. 564 del 22 luglio 2010 – PSR Campania 2007/2013 – ha approvato la graduatoria definitiva dei progetti integrati di filiera ammissibili a finanziamento, riportato nella tabella 2 (all. 2) e tra questi, il PIF Filiera ortofrutticola della Piana del Sele è risultato primo con punti 95;

– che, al fine di rendere economicamente sostenibile l’operazione finanziaria, occorrono aree di importanti dimensioni, al momento non nella disponibilità dell’Amministrazione Comunale, si è ritenuto opportuno procedere ad una ricerca dei soggetti privati interessati alla vendita di terreni, attraverso una manifestazione d’interesse, che allegata alla presente ne forma parte integrante e sostanziale;

– che il Manuale di Attuazione del POR Campania FESR 2007/2013, approvato dalla Commissione europea con decisione ( C ) 2007 n. 4265 dell’11 settembre 2007, al capitolo 2 “Spese ammissibili” paragrafo 2.1.1. prevede la possibilità da parte del beneficiario di utilizzare la somma pari al 10% della spesa totale dell’operazione per l’acquisizione di terreni non edificati;

– che il Manuale sopra citato, richiama le eccezioni previste dall’art. 5 del DPR 196 del 2008 in cui è contemplata la possibilità per alcune tipologie d’interventi (operazioni a tutela dell’ambiente) di ammettere la spesa per l’acquisizione del terreno ad una percentuale superiore rispetto a quella prevista dal FESR.

2. Descrizione dell’Avviso

L’Amministrazione Comunale al fine di contribuire alla riduzione del consumo energetico in termini economici, ha inserito nel PIF, finanziato con Fondi Europei attraverso la Regione Campania, un progetto che prevede l’installazione di un impianto di compostaggio, insacchettamento e confezionamento del compost e biodigestore per la produzione di biogas con annesso generatore per la produzione di energia elettrica, utilizzando le eccedenze, gli scarti e i reflui zootecnici nonché di una struttura destinata a laboratorio e centro di ricerca per analisi e monitoraggio ambientale.

All’Amministrazione Comunale spetta il compito di individuare terreni idonei allo scopo.

Dal momento che, al fine di rendere economicamente sostenibile l’operazione finanziaria, occorrono aree di importanti dimensioni, al momento non nella disponibilità dell’Amministrazione Comunale, si è ritenuto opportuno procedere ad una ricerca, attraverso il presente Avviso di acquisizione di manifestazioni d’interesse, dei soggetti privati interessati alla vendita di terreni aventi le seguenti caratteristiche minime:

– superficie minima 1 Ha;
– area industriale;
– terreno pianeggiante;
– privi di rilevanti vincoli paesaggistici/archeologici/ambientali;
– aventi strada idonea a garantire la percorribilità ai mezzi pesanti;
– posti in prossimità di cabina Enel o palo di linea elettrica di media tensione.

Le manifestazioni dovranno specificare, in maniera chiara metratura del terreno, area in cui ricade dal punto di vista catastale, vicinanza espressa in metri ai servizi e sottoservizi (ENEL e depuratore), prezzo di vendita a mq ( importo totale + iva).

I soggetti partecipanti dovranno rispondere ad adeguati requisiti previsti dalla normativa vigente che attesti la proprietà del bene concedente e a fornire tutta la documentazione così come indicato ai punti 4 e 5 del presente avviso.

3. Destinatari

Soggetti privati singoli o associati proprietari di terreni in area industriale nel territorio di Battipaglia.

4. Modalità di partecipazione

Qualora i proprietari di terreni fossero interessati alla vendita degli stessi all’Amministrazione Comunale per la realizzazione di detti impianti, potranno presentare domanda, redatta secondo lo schema/modulo (allegato 1) disponibile presso l’Ufficio Politiche Comunitarie o scaricabile dal sito Web comunale (www.comune.battipaglia.sa.it).

La domanda potrà essere presentata unitamente anche da più proprietari di terreni confinanti che abbiano le citate caratteristiche la cui superficie complessiva raggiunga le dimensioni minime sopra precisate.

La partecipazione comporta la disponibilità dei soggetti di cui al punto 3 a produrre la seguente documentazione :

• Dichiarazione di proprietà;
• Proposta economica;
• Individuazione del sito attraverso la documentazione catastale;

• Dichiarazione che il bene oggetto della compravendita sia libero da qualunque vincolo;

5. Requisiti

Possono presentare domanda i soggetti privati proprietari del terreno localizzato in area industriale nel comune di Battipaglia. I partecipanti dovranno altresì dichiarare, con apposita dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà:

– di non aver riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso, né di essere persona giudicata pericolosa ai sensi dell’art. 5 del D.Lgs. n. 114/98;

– che nei propri confronti non sussistono le cause di divieto, di decadenza e di sospensione previste dall’art. 10 Legge 31 maggio 1965, n. 575 riportate nell’allegato 1 del Decreto Legislativo 8 agosto 1994, n. 490 (antimafia) ai sensi del DPR 03.06.1998 n. 252;

– di non trovarsi nelle condizioni di incapacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione,di cui agli art. 120 e seguenti della Legge 24 novembre 1981, n. 689 e del DLgs 231/2001;

– che la ditta non si trova in stato di fallimento liquidazione coatta, concordato preventivo, e che nei relativi riguardi non è in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;

– di non trovarsi nelle condizioni previste dagli artt. 11 e 92 del TULPS approvato con R.D.18 giugno 1931, n. 773;

– di non avere alcuna lite pendente con il Comune di Battipaglia e di non essersi reso

– inadempiente o colpevole di negligenza nell’eseguire prestazioni per il Comune stesso o per altre Amministrazioni Pubbliche;

– che nei confronti del concorrente e dei relativi amministratori muniti di poteri di rappresentanza, non sia stata pronunciata una condanna, con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione ad un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, ovvero per qualsiasi reato contro la Pubblica Amministrazione;

– inesistenza di violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contribuzione sociale secondo la legislazione italiana o del paese di residenza;

– che il concorrente nell’anno precedente la data di pubblicazione della manifestazione d’interesse, non ha reso false dichiarazioni in merito ai requisiti e alle condizioni rilevanti per la partecipazione a procedure di aggiudicazione di pubblici appalti, risultanti dai dati in possesso all’Osservatorio dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi di forniture di cui al D.Lgs163/2006;

6. Termine

La manifestazione d’interesse dovrà essere prodotta dai soggetti in possesso dei necessari requisiti, che presenteranno le proprie proposte e la documentazione richiesta come sopra specificato entro le ore 12.00 del giorno 5 ottobre presso l’ufficio protocollo di Palazzo di Città sito in piazza Aldo Moro, 84091 – Battipaglia (SA). La consegna potrà avvenire a mano o per raccomandata A/R con ricevuta di ritorno, farà fede il timbro postale.

Sul frontespizio, oltre le indicazioni del mittente, dovrà essere riportata la seguente dicitura: “Individuazione ed acquisizione di un sito in area industriale idoneo alla localizzazione dell’impianto di compostaggio e biodigestore per l’utilizzo delle eccedenze, scarti e reflui zootecnici nonché di una struttura destinata a laboratorio e centro di ricerca per analisi e monitoraggio ambientale ”.

7. Valutazione

Un’apposita commissione interna, presieduta dal Dirigente di riferimento, valuterà le varie manifestazioni d’interesse pervenute e effettuerà la scelta del soggetto con cui si potrà trattare la compravendita del terreno oggetto della presente manifestazione d’interesse.

La scelta sarà effettuata sulla base dei seguenti requisiti:

VALUTAZIONE DEI TERRENI PROPOSTI

La Commissione procederà alla valutazione della proposta sulla scorta di criteri uniformi e predeterminati. I terreni dovranno essere ubicati all’interno dell’area industriale del Comune di Battipaglia ed avere le seguenti caratteristiche minime:

– superficie minima 1 Ha;
– aree e terreni privi di ostacoli;
– aree e terreni privi di rilevanti vincoli paesaggistici/archeologici/ambientali/idrogeologici  etc.;
– aree e terreni posti nella vicinanza di linee a MT, utenze a MT o cabine di smistamento Enel;
-aree e terreni con strada di accessibilità percorribile con mezzi pesanti;

PARAMETRI E VALUTAZIONI

  • Superficie Punti 0 > di 1,5 Ha
  • Punti 1 > di 1 Ha e < di 1,5 Ha
  • punti 3 pari 1 Ha
  • Accessibilità Max punti 10
  • Distanza cabina ENEL o linea elettrica di MT o
  • utenze di MT Punti 0 – distanza maggior di mt 1000 in linea d’aria
  • Punti 1 – distanza mt 500 e mt 1000 in linea d’aria
  • Punti 2 – distanza tra mt 500 e mt 250 in linea d’aria
  • Punti 4 – distanza inferiore a mt 250 e mt 50 in linea d’aria
  • Punti 8 – inferiore a mt 50 in linea d’aria
  • Assenza di attività incompatibili in lotti limitrofi Max punti 5
  • Atto di compravendita-

Trattativa pubblico- privato Max punti 12 alla migliore proposta ( in base al rapporto costo/superficie).

Nel caso di parità, le istanze saranno collocate in graduatoria in funzione dell’ Assenza di attività incompatibili in lotti limitrofi e della migliore proposta (costo/superficie) ovvero in caso di ulteriore parità in ragione della data di presentazione della domanda.

Il soggetto partecipante al presente Avviso in possesso dei suindicati requisiti che sarà valutato positivamente dalla commissione, potrà formalizzare la vendita del terreno citato secondo le successive indicazioni, previa predisposizioni degli atti consequenziali come predisposti dal Comune di Battipaglia in osservanza alle prescrizioni della normativa europea così come indicate della Regione Campania.

L’acquisizione della documentazione, nonché delle proposte e/o iniziative, non costituisce obbligo per l’Amministrazione. Ai partecipanti, in caso di sospensione o revoca della procedura, non spetterà alcun risarcimento o indennizzo.

Per informazioni rivolgersi dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 14.00 a:

Responsabile A.P.O. Politiche Comunitarie – arch. Fausto Dragonetti – tel. 0828 677678
Ufficio Politiche Comunitarie – d.ssa Elisabetta Delli Santi – tel. 0828 677695-698
Il Responsabile A.P.O. Politiche Comunitarie Il Sindaco
Arch. Fausto Dragonetti

Dr Giovanni Santomauro

…………………….  …  …………………….

DOMANDA-DICHIARAZIONE

proposta per la vendita di terreno in area industriale

OGGETTO: Domanda di ammissione per la partecipazione alla manifestazione d’interesse  per l’ individuazione e l’ acquisizione di un sito in area industriale  idoneo alla localizzazione dell’impianto di compostaggio e biodigestote , da parte dell’Amministrazione Comunale di Battipaglia  di cui alla Determina Dirigenziale n. 494 del 15 giugno 2011.

Il sottoscritto………………………………………………………………………………………….

Nato a…………………………………………………prov……………….il………………………..

In qualità(carica sociale)……………………………………………………………………………

dell’impresa (nome dell’impresa)…………………………………………………………………..

con sede legale in via…………………………………………………………………n……….……..

città………………………………………………………………………………….prov……………

tel………………………email……………………………………….…….……fax………………….

Codicefiscale………………………………………………….p.IVA…………………………………

Chiede che il sopra citato soggetto richiedente venga ammesso a partecipare alla manifestazione d’interesse in oggetto e propone all’attenzione del Comune di Battipaglia la vendita del seguente lotto di terreno avente le caratteristiche tecniche richieste dal bando, posto in ________________________________________________________________________________

Censito al Catasto Terreni del Comune di Battipaglia foglio________________________________, particella______________, sub.________ , consistenza mq.____________.

A tal fine

DICHIARA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’

Ai sensi degli art. 21,38,46,47 del DPR 28/2/2000 n. 445 e consapevole delle pene stabilite per false e mendaci dichiarazioni dagli art. 483,495 e 496 del Codice Penale:

– di essere proprietario del bene oggetto della manifestazione d’interesse;

–   che il bene oggetto della compravendita sia libero da qualunque vincolo;

–  di aver preso visione dell’Avviso, delle disposizioni di legge e regolamenti che disciplinano la materia e di tutti gli allegati facenti parte integrante e sostanziale dell’Avviso medesimo e di accettare tutte le condizioni ivi contenute;

–  di non aver riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso, né di essere persona giudicata pericolosa ai sensi dell’art. 5 del D.Lgs. n. 114/98;

–  che nei propri confronti non sussistono le cause di divieto, di decadenza e di sospensione previste dall’art. 10 Legge 31 maggio 1965, n. 575 riportate nell’allegato 1 del Decreto Legislativo 8 agosto 1994, n. 490 (antimafia) ai sensi del DPR 03.06.1998 n. 252;

–  di non trovarsi nelle condizioni di incapacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione, di cui agli art. 120 e seguenti della Legge 24 novembre 1981, n. 689 e del DLgs 231/2001;

–  che la ditta non si trova in stato di fallimento liquidazione coatta, concordato preventivo, e che nei relativi riguardi non è in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali

situazioni;

–   di non trovarsi nelle condizioni previste dagli artt. 11 e 92 del TULPS approvato con R.D. 18 giugno 1931, n. 773;

–   di non avere alcuna lite pendente con il Comune di Battipaglia e di non essersi reso inadempiente o colpevole di negligenza nell’eseguire prestazioni per il Comune stesso o per altre Amministrazioni Pubbliche;

–   che nei confronti del concorrente e dei relativi amministratori muniti di poteri di rappresentanza, non sia stata pronunciata una condanna, con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione ad un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, ovvero per qualsiasi reato contro la Pubblica Amministrazione;

– inesistenza di violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contribuzione sociale secondo la legislazione italiana o del paese di residenza;

–  che il concorrente nell’anno precedente la data di pubblicazione della manifestazione d’interesse, non ha reso false dichiarazioni in merito ai requisiti e alle condizioni rilevanti per la partecipazione a procedure di aggiudicazione di pubblici appalti, risultanti dai dati in possesso all’Osservatorio dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi di forniture di cui al D.Lgs 163/2006;

–  di autorizzare l’Ufficio Patrimonio del Comune di Battipaglia al trattamento dei propri dati personali ai sensi della Legge 675/96 per le finalità inerenti al presente bando;

ALLEGA

  1. Proposta economica per la vendita del lotto di terreno che intende sottoporre all’attenzione  dell’Amministrazione Comunale di Battipaglia  espressa in cifre e lettere, con indicazione della metratura del terreno oggetto dell’offerta e del prezzo a mq;
  2. Individuazione del sito attraverso la documentazione catastale (planimetria e misura);
  3. Planimetria con l’indicazione delle attività insediate al contorno;
  4. Stralcio aerofotogrammetrico con l’individuazione dell’area proposta;

5.      Indicazione delle caratteristiche della strada d’accesso all’area e vicinanza espressa in metri,  di cabina Enel o palo di linea elettrica di media tensione;

  1. Copia fotostatica non autenticata di un documento d’identità in corso di validità del sottoscrittore.

Data_______________

FIRMA

____________________________

……………………  …  ……………………..

Battipaglia, 5 settembre 2011

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. chissà chi offrirà i suoi terreni generosamente e a chi il comune darà tanti soldini per il fastidio.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente