E’ morto Pezzullo: Imprenditore e gentiluomo

Confindustria dice addio a Sossio Pezzullo: L’imprenditore galantuomo.

Il presidente Maccauro: “Con lui scompare una storica figura di imprenditore con grandi doti di umanità”. Condoglianze anche dal Sindaco di Salerno De Luca e di Eboli Melchionda. Alla cerimonia funebre presenti il Cavaliere Amato, Paolo Del Mese, Augusto Strianese, Carmelo Conte.

Sossio Pezzullo

SALERNO/EBOLI – E’ improvvisamente scomparso il consigliere anziano di Confindustria Salerno Sossio Pezzullo. Uomo conosciuto da tutti gli ambienti esterni e interni alla Confindustria salernitana, per il suo equilibrio, tanto che il suo lavoro è stato determinante all’interno dell’associazione degli industriali soprattutto nell’ultimo periodo di crisi, durante il quale ha assunto l’incarico di commissario straordinario in un momento difficilissimo fino a traghettarla alla presidenza Maccauro.

Il mondo dell’economia salernitana è scosso per la scomparsa di Sossio Pezzullo. La settimana prossima avrebbe compiuto 83 anni. Pezzullo fin dagli anni ’80-’90 nel panorama industriale della città è stato molto attivo, fino a portare la sua esperienza in Politica, quando fu eletto Senatore della Repubblica per il Partito Socialista, di cui l’ex ministro Carmelo Conte ne era il Leader. Ricoprì diversi ruoli: membro della Commissione Industria, commercio e turismo dal 1987 all’89, e poi della Commissione permanente Agricoltura e Produzione agroalimentare, e della Commissione parlamentare ristrutturazione e riconversione industriale e per i programmi di partecipazioni statali dall’89 al ’92.

Sossio Pezzullo è stato sempre attivo in Confindustria ed è stato sempre un punto di riferimento irrinunciabile per gli industriali salernitani, e proprio per la sua serietà e per il suo impegno è stato un imprenditore di successo sia nel settore della pasta, che in quello della trasformazione del latte bufalino. La notizia della sua morte ha colto di sorpresa tutti e sicuramente lascia un vuoto incolmabile, un altro pezzo di storia se ne va, in silenzio, in questi giorni difficili in cui c’era bisogno ancora della sua esperienza. Se ne va in silenzio e con discrezione, come nel suo stile di uomo operoso e poco incline all’avventurismo imprenditoriale. Colto, elegante, appassionato per il suo lavoro, raffinato nel suo stile di vita, sportivo amante del golf e della nautica, Sossio Pezzullo mancherà davvero a tutti quelli che lo conoscevano, che ne apprezzavano le sue doti, che avevano rapporti commerciali e rapporti solo di conoscenza e umani, così come mancherà ai suoi dipendenti, con i quali gomito a gomito lavorava e rispettava, oltre che ne coltivava il più profondo degli affetti.

Mauro Maccauro

Il cordoglio è stato unanime, e ad esprimere il dolore di Confindustria Salerno è il neo-presidente Mauro Maccauro: “La sua scomparsa rappresenta una grave perdita per gli industriali salernitani e per l’intera comunità provinciale – ha dichiarato il Presidente degli industriali – Di lui desidero ricordare le doti di grande umanità, il senso di responsabilità, il grande equilibrio ed il forte attaccamento al sistema di valori della rappresentanza confindustriale. L’impegno profuso al servizio di Confindustria Salerno fino a pochi giorni fa conferma il Suo alto e disinteressato spirito di servizio. La Sua storia imprenditoriale, d’altro canto, ben sintetizza il valore delle eccellenze produttive che hanno contrassegnato i percorsi di crescita economica della nostra provincia. Il suo esempio resterà impresso in noi che abbiamo avuto la possibilità e l’opportunità di apprezzarne da vicino lo stile ed i comportamenti. A nome mio personale e di Confindustria Salerno esprimo ai familiari tutti i sensi del più profondo cordoglio e dell’umana vicinanza nel triste momento del distacco”.

Di lui il giovane imprenditore Vito Cuozzo, socio di Pezzullo in una delle sue tante Società che si occupa Filiera bufalina a Bellizzi dice: “Il Senatore Sossio Pezzullo è stato sicuramente uno dei più grandi imprenditori della Provincia di Salerno e del mezzogiorno, un punto di riferimento importante per il mondo imprenditoriale. Una persona perbene, un uomo giusto, gentile, di parola: Un gentiluomo dalle grandi doti umane. Partecipare in imprese e condividere con Pezzullo percorsi e Società era una garanzia. Mi mancherà il suo incoraggiamento e la sua guida “paterna”. Sono orgoglioso di averlo conosciuto e di essere stato suo socio. Penso al dolore che ha colpito i suoi cari, la moglie e i figli, e  loro va tutto il mio più profondo cordoglio”.

Vincenzo-De-Luca

Il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca appena ha appreso la notizia nel pomeriggio, ha voluto rendere  omaggio alla salma del sen. Sossio Pezzullo: “A nome mio personale, della Giunta e del Consiglio Comunale e della cittadinanza tutta – dichiara De Luca – esprimo profondo cordoglio e solidarietà ai familiari del defunto sen. Sossio Pezzullo.

Ne abbiamo apprezzato le grandi qualità umane e professionali tanto in campo imprenditoriale quanto nello svolgimento dei numerosi incarichi associativi e pubblici assolti sempre con alto senso delle Istituzioni, amore per la propria terra, attenzione allo sviluppo. Sapremo custodire la memoria di questa vita dedicata al lavoro, un esempio di dedizione particolarmente prezioso per i familiari, gli amici, coloro che l’hanno conosciuto e stimato”.

Anche il Sindaco di Eboli Martino Melchionda ha preso parte alla cerimonia funebre, accompagnato da agenti della Polizia Locale che recavano il Gonfalone della Città di Eboli, allo scopo di rendere onore all’importante imprenditore e uomo politico ebolitano.

Martino Melchionda Sindaco di Eboli

“Il Senatore Sossio Pezzullo ha dichiarato Melchionda ha rappresentato  una parte importantissima della storia della nostra città. Raro esempio di imprenditore profondamente radicato nella propria comunità, Sossio Pezzullo ha sempre posto la massima attenzione ai problemi della nostra Eboli, preoccupandosi di agire sempre, sia come imprenditore che come esponente politico, per promuovere lo sviluppo del territorio e migliori condizioni di vita per i propri concittadini. Voglio ricordare, fra le tante, la battaglia politica che egli condusse, all’epoca in cui era Senatore, a favore dell’istituzione del Tribunale autonomo di Eboli.

La notizia ha scosso tutti gli ambienti e specie nella Città di Eboli dove Sossio Pezzullo, “don Sossio” come lo chiamavano i suoi dipendenti, era un vero e proprio mito. Il Pastificio Pezzullo ha dato lavoro a centinaia di Famiglie, nel periodo d’oro, era arrivato fino a circa 500 tra operai ed impiegati, e grazie ai rapporti umani e affettuosi sia di don Luigi, “Il commendatore“, e poi del giovane, brillante e riservato Sossio, nel Pastificio non si conoscevano conflitti. E anche nei momenti di grandi tensioni sociali e sindacali, la Fabbrica di Pezzullo faceva registrare sempre zero ore di sciopero. Lavorare al Pastificio era una garanzia, la conduzione familiare era il volano del successo, e successo ebbe la Pezzullo fino all’avvento della globalizzazione. Capitolò anche Pezzullo alla globalizzazione e cedette il suo stabilimento alla Nestlé, che a sua volta lo catapultò nel tritacarne dei rami d’azienda, i quali ubbidiscono solo ai risultati, ora in quell’area il Comune spera di realizzare un Progetto di finanza, cancellando quel poco di storia che ancora rappresentano quegli edifici, esempio di una imprenditoria umana e di successo.

Lo stabilimento esiste ancora, ma è uno scatolone senza anima e senza nome.

Sossio Pezzullo mancherà agli ebolitani e ad Eboli, mancherà la sua presenza silenziosa, riservata ma attiva e operosa e con lui è morto l’ultimo imprenditore galantuomo.

Il funerale di Sossio Pezzullo, si è svolto questa mattina 24 febbraio 2012 a Salerno. C’è stata una grande partecipazione per l’ultimo saluto a Sossio Pezzullo. Vecchi amici, imprenditori, rappresentanti delle istituzioni, semplici cittadini e tante persone, che hanno avuto rapporti con lui, hanno voluto salutare la salma nella chiesa del Sacro Cuore di Salerno. Tra i presenti il cavaliere Amato, l’ex presidente di Confindustria Strianese, l’ex ministro socialista Carmelo Conte e l’ex Sottosegretario DC Paolo Del Mese.

Omelia funebre Pezzullo

Salerno/Eboli, aggiornato alle ore 00,02 del 25 febbraio 2012

23 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente