Progetto Life + Sun Eagle: Le nuove forme di governance dell’ambiente

Il Progetto Life + Sun Eagle, si prefigge di contribuire al raggiungimento degli obiettivi di Kyoto.

L’obiettivo primario è quello di promuovere buone pratiche in materia di emissione nel rispetto e nella salvaguardia ambientale attraverso nuove forme di governance a livello locale.

28 febbraio 2012, 10,30. Liceo Artistico C. Levi – 3 marzo 2012, ore 10,30, Istituto A. Moro.

EBOLI – La Commissione dell’UE (Comitato Life +) ha finanziato il progetto Sun Eagle – proposto dalla Seconda Università di Napoli a cui ha aderito la Provincia di Salerno e alla cui attuazione collaborano l’ANCI Campania, il Laboratorio CRAET, 17 comunità montane ubicate nelle Regioni Campania, Basilicata, Molise e Puglia, 2 Unioni di Comuni e 161 Comuni per una popolazione complessiva di circa 1,5 milioni di abitanti ed un area di 13,000 km quadrati. Gli interventi hanno valenza transnazionale e vedono il coinvolgimento della Regione dell’Epiro in Grecia e di Malta.

Il progetto si prefigge di contribuire al raggiungimento degli obiettivi di Kyoto attraverso l’adozione e la diffusione di strumenti e tecniche per la contabilizzazione e la pianificazione di azioni che consentono la riduzione, la compensazione e la valorizzazione economica delle emissioni climalteranti. L’obiettivo risiede nel promuovere buone pratiche in materia di emissione nel segno del rispetto e della salvaguardia ambientale attraverso nuove forme di governance a livello locale.

E’ in corso di pianificazione ed attuazione la fase di promozione e disseminazione del progetto che prevede incontri con i portatori di interesse per condividere gli obiettivi progettuali e pianificare azioni in materia di sostenibilità ambientale attraverso la realizzazione di convegni, workshop, tavole rotonde, ecc.. L’obiettivo risiede anche nel creare una rete ampia territoriale con i partner del progetto, Comuni, Enti di formazione e Ricerca, Associazioni, Imprese, Scuole, ecc.

Carmine Magliano

Il Convegno a cui Parteciperanno: il Dirigente dell’Istituto A. Moro e del Liceo Artistico C. Levi Giovanni Giordano; il Sindaco di Eboli Martino Melchionda; Vincenzo Quagliano Team progetto; Cosimo Polito, Energy manager Comune di Eboli; l’Assessore all’Ambiente Carmine Magliano; si svolgerà il 28 febbraio 2012, 10,30. Liceo Artistico C. Levi – 3 marzo 2012, ore 10,30, Istituto A. Moro.

L’assessore Carmine Magliano: “Credo che questo progetto possa rappresentare un’occasione importante per contribuire al raggiungimento degli obiettivi di Kyoto, anticipando l’adozione di strumenti sviluppati negli ultimi anni per la contabilizzazione, la pianificazione di azioni di riduzione e compensazione, la comunicazione e la valorizzazione economica attraverso incentivi e meccanismi di mercato connessi con il tema della riduzione delle emissioni climalteranti, nonché di sperimentare strumenti di governance locale di accompagnamento per la definizione di azioni locali per l’attuazione del protocollo di Kyoto attraverso metodi partecipati volti a coniugare obiettivi globali di riduzione delle emissioni con obiettivi locali di sostenibilità.”

……………..  …  ………………

Eboli, 26 febbraio 2012

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Non prendete in giro gli studenti, queste tematiche sono troppo serie da affrontare per non addetti ai i lavori.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente