Allarme Sicurezza e furti nella Piana: Melchionda lancia l’allarme e accusa

Il Sindaco di Eboli interviene ancora sulla sicurezza nella Piana: “Situazione grave e preoccupante. Le autorità preposte alla sicurezza fino ad ora non sono intervenute. Chiedo a tutti di fare la propria parte fino in fondo”.

All’assemblea di giovedì dei cittadini delle aree rurali a Santa Cecilia, Melchionda lancia l’allarme sicurezza e accusa le Istituzioni: “Subito il Comitato per l’Ordine Pubblico”.

Sindaco-Martino-Melchionda-e-il-Presidente-Domenico-Alfano

EBOLI – Giovedì sera si è svolta, presso il Comitato di Quartiere di Santa Cecilia, una assemblea pubblica dei cittadini delle aree rurali della Piana del Sele, preoccupati per la recrudescenza di atti di criminalità nella zona, fra cui numerosissimi furti in appartamento.

All’assemblea, cui si è registrata la presenza di moltissimi residenti, hanno preso parte, fra gli altri, il Sindaco di Eboli Martino Melchionda, il Presidente del Comitato di Quartiere di Santa Cecilia Domenico Alfano, il Consigliere Comunale Massimiliano Atrigna e  l’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Eboli Pierino Infante, oltre al Parroco di S. Nicola in San Vito al Sele  Don Daniele Peron.

“La situazione in quest’area – ha dichiarato il Presidente del Comitato di Quartiere Domenico Alfano è davvero drammatica. Vi sono abitazioni visitate più volte dai ladri nel cuore della notte. Svuotate di ogni cosa di valore mentre le vittime ignare di questi atti di violenza dormivano. Noi siamo stanchi, e non siamo più disponibili a tollerare questo stato di cose.

Atrigna Massimiliano

Sulla situazione che vivono i cittadini di quelle aree interviene anche il Consigliere Comunale Massimiliano Atrigna: “i cittadini sono spaventati a morte, e chi doveva intervenire per porre un freno a questo stato di cose, sollecitato più volte, non è intervenuto”.

Concorda con questa analisi anche l’Assessore alle Attività Produttive Pierino Infante, che segnala come questo stato di cose oltre a creare gravissimi problemi ai residenti, stia danneggiando il commercio. Il permanere di questa situazione, inoltre, potrebbe mettere a serio rischio gli sforzi che l’Amministrazione Comunale e molti imprenditori privati stanno ponendo in essere per far divenire quest’area uno snodo cruciale per il commercio e per il turismo”.

Pierino Infante

Molto dura la presa di posizione del Sindaco di Eboli Martino Melchionda: “Sono mesi, spiega – che lanciamo l’allarme su questa situazione, che sta divenendo ingovernabile. I cittadini sono, giustamente, spaventati ed esasperati. Molte volte ho chiesto al Prefetto ed al Questore di intervenire. Molte volte sono stati presi impegni, ma senza che ad essi seguissero fatti concreti.

L’azione dello Stato, in questa vicenda, si è dimostrata assolutamente insufficiente ed inadeguata, ed i cittadini e le amministrazioni locali sono state lasciate assolutamente sole ad affrontare questa vicenda.

Chiedo con forzaconclude il primo cittadino di Eboli – che stavolta si agisca, con determinazione, per debellare questi preoccupanti fenomeni criminali, prima che succeda qualcosa di più grave, che qualcuno di questi criminali che infestano la zona compia qualche gesto ancora più grave. Si riunisca di nuovo il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza, ma questa volta per prendere provvedimenti concreti”.

Domenica mattina si svolgerà, su iniziativa dei residenti nelle zone rurali e dei comitati di quartiere, una assemblea di cittadini preoccupati per la carenza di sicurezza che si è venuta a creare in quelle aree. L’assemblea avrà luogo a Santa Cecilia, in Largo Empedocle, lo spiazzo antistante la rotatoria lungo la strada provinciale 30.

Io parteciperò afferma Martino Melchionda all’assemblea spontanea dei residenti convocata per domenica prossima, ed ho invitato i sindaci dei comuni confinanti, Battipaglia, Capaccio e Campagna, a prendervi parte, per ascoltare le legittime istanza dei nostri concittadini”.

Eboli, 3 marzo 2012

9 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Il giorno prima si dice che Eboli è tranquilla, il giorno dopo che è allarme preoccupante. Cambia il parere in funzione del grande elettore?

  2. Ooooooo ma state parlando dellla zona residenziale di Carmelo? Feudo incontestabile per piu di 30 anni ora si accorgono che è stato prima costruito e poi sviluppato male socialmente,oltrew al fatto che nell’abusivismo edilizio colletttivo nonostante cultura che lo portarono ad essere ministro delle aree urbane ha realizzato la schifezze delle schifezze nel centro di Santa Cecilia,dove lui abita..In quelle zone ci sono tante brave ed oneste persone gli antichi pionieri della piana dagli anni 50 espropri ai latifondisti per dare ai contadini. Messi li a marcire in pseudo paludi e nella miseria piu assoluta dove è facile attecchire il delinquere piu disparato .Oggi la zona funge addirittura da allevamento e sfruttamento per la schiavitu extra comunitaria. Quante persone forestiere sono censite?

  3. Tutti sanno chi comanda gli extra comunitari ,chi è il piu ricco della zona quanta prostituzione si è sviluppata ,molti poderi abbandonati a chi sono fittati,mangiatoie -stalle per animali fittati a manovalanza in nero per l’agricoltura,che si aspetta un altro ROSARNO…LE PIU GROSSE AZIENDE SONO IMPESTATE DA QUESTI FENOMENI ,dove sono i controlli? solo politica-politica-politica.

  4. Ma vi ricordate di quante volte, prima dell’omicidio nel centro storico, il vice sindaco di Eboli (lo chiamero’ vice sindaco per motivi che capirete piu’ avanti) si e’ rivolto al Comitato provinciale per la sicurezza chiedendo aiuto al Prefetto perche’ Eboli “infestata” da bande? Per poi dire, il giorno successivo all’efferato fatto di sangue, che Eboli e’ un paesone tranquillo dove si traffica e non solo in droga, si notino tutte le operazioni antidroga effettuate, a piu’ riprese sul territorio, per poi ritornare sui propri passi, dopo la tirata di orecchi fattagli dal Sindaco vero con il quale compare abbracciato nella foto, per dire che si e’ sbagliato e che la versione autentica e definitiva e’ quella del Sindaco vero : Eboli e’ un covo di delinquenti, di malfattori, di grassatori, probabilmente qualche componente della congrega e’ stato colpito da qualche cane sciolto, qualche battitore libero che opera in piena autonomia per fortuna c’e’ ancora….senno’ quando pagherebbero? Il vice sindaco fa sapere che che da oggi partecipera’ a tutte le riunioni sul tema, indette dai padroni suoi e del territorio che va da Fiocche al mare e che la verita’ e’ la seconda: a Eboli ci sono un sacco di delinquenti che fanno morire tutte le attivita’ che rendono : il traffico di droga, il cavallo di ritorno delle macchine agricole, l’usura, il furto in appartamenti etc….sapete dove operavano la maggior parte di questi signori? Ve lo dico io : sull’asse Capaccio- Santa Cecilia i trafficanti di droga, i ladri di trattori a Santa Cecilia e zone rurali collegate….e gli usurai sono quelli che hanno soldi da prestare alle aziende in crisi e alle famiglie in difficolta’ …andate a Santa Cecilia ….date un’occhiata in giro..fate qualche domanda e vi accorgerete che in quelle zone veniva coltivata canapa indiana, qualche “esperto di macchine agricole” e di cavalli di ritorno … pure la’ e’ di stanza, pertanto,…il commercio …le attivita’ produttive …di che parlate? Ma Eboli e’ paesone dormiente adagiato sotto Monte D’Oro o e’ un covo di pirati? Al vice sindaco l’ardua sentenza, ma non per noi, ma per i suoi accoliti …che non vedono di buon occhio i “foresti” che fanno il loro stesso lavoro e che potrebbero sottrargli “contratti e guadagni”.

  5. certe volte alcuni commentatori di questo blog si distinguono per l’imbecillità dell’analisi, dovuta all’odio politico!
    Dire che ad Eboli non vi sono molti crimini violenti (OMICIDI e simili) e che è una comunità operosa e tranquilla NON ha alcuna contraddizione con l’ammettere che (seri) problemi di piccola criminalità vi siano… tipo le bande di ladri che imperversano a Santa Cecilia e non solo.
    Bene fa oggi il sindaco a chiedere un intervento, su questi problemi, a chi dovrebbe garantire la sicurezza sul territorio, e bene ha fatto ieri a rivendicare l’onestà e l’operosità della stragrande maggioranza degli ebolitani….

  6. Ma si puo’ odiare per la politica? Esiste ancora la politica? Che ne sai delle mie convinzioni politiche? Corona avrebbe fatto fruttare alcuni “ritratti” : i baci in bocca con i capi del narcotraffico che sono ancora nelle patrie galere, con il Carmelo nazionale, con il re della rottura delle acque e con una miriade di portantini (nel senso di portare a spalla in trionfo) non sempre degnissimi e tra questi sicuramente ci sei anche tu, rappresentante massimo dell’idiozia politica,….oltre ai molti aspiranti all’acquisto dei terreni dell’Orientale….tu che ne sai delle mie tendenze politiche? Io sono, sicuramente, piu’ a sinistra di te ! Tu e gli altri fate parte del Comitato dello spoliazione di questa citta’ che, un tempo, era nobile! Ma lo spaccio di droga a livello ebolitano e’ da considerarsi “piccola criminalita’ ? Negli ultimi cinque anni sono stati arrestati almeno 100 tuoi compaesani per traffico di droga …. e gli assuntori? Almeno il 20 per cento ne fa uso (compaesani) …c’e’ da stare tranquilli? Eboli e’ un paesone tranquillo che si mantiene sullo spaccio di droga, sull’usura e di tanto in tanto un omicidio o un ferimento…ed un commento di un imbecille che e’ colpito da un irrefrenabile odio politico….anche se all’orizzonte e al momento non vedo ne’ idee politiche, ne’ uomini politici!

  7. Ma la graduatoria dei vigili urbani che fine ha fatto?

  8. Ma qui sapete che a s cecilia e sopratutto a s vito stanno con i fucili puntati?E vedo che ancora la gente non capisce la situazione in cui stiamo vivendo tutti noi qui.
    Siamo in preda dal panico non sappiamo che fare.
    L’unica cosa che possiamo fare è questa niente più.
    Se almeno i carabinieri esistessero…
    ma qui NON ESISTONO.

  9. a Santa Cecilia vi posso assicurare ke la situazione e drammatica…la notte n si dorme più si è arrivati al punto ke manco più di giorno si sta tranquilli… e la situazione peggiora di ora in ora! ma dv cazzo sn le forze dell’ordine?

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente